Guida al DVB-T2 il nuovo digitale terrestre




Entro il 30 giugno 2022 le trasmissioni saranno compatibili unicamente con il formato DVB.T2. In Italia verrà attivato il nuovo formato DVB-T2 imposto dall’Europa e della necessità di liberare delle frequenze in favore della nuova tecnologia 5G. Vediamo in dettaglio come funzione e quali decoder utilizzare per il corretto funzionamento.

DECODER

Tutti i televisori antecedenti alla nuova tecnologia o che non supportano l’ HD del digitale terrestre dovranno necessariamente essere cambiati o essere affiancati da un nuovo decoder. C’e’ da sottolineare che tutte le tv di ultima generazione (acquistati dopo il 2017) sono già dotati del supporto al dvb-t2 quindi è bene controllare sulle specifiche di ogni televisore.

Cerca decoder su AMAZON

LA TV FUNZIONERA’ CON IL DVB-T2?

Un metodo per capire se la tua tv funzionerà dopo lo Switch OFF è fare una prova molto semplice. Accendi la TV e sintonizzati sul canale 501 (RAI 1 HD) se lo vedi allora non avrai problemi. Le attuali trasmissioni HD sono già trasmesse con la codifica MPG4, se vedi i canali HD puoi stare tranquillo. Prova tutti i canali HD  da 501 a 509.

 

DEVO CAMBIARE ANTENNA?

No. L’antenna che adottate già per il digitale terrestre funzionerà correttamente con la nuova versione.

 

TAPPE SWITCH-OFF

– dall’1 settembre 2021 al 31 dicembre 2021 nell’Area 2 (Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia tranne provincia di Mantova, provincia di Piacenza, provincia di Trento, provincia di Bolzano) e nell’Area 3 (Veneto, provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna tranne la provincia di Piacenza);
– dall’1 gennaio 2022 al 31 marzo 2022 nell’Area 1 (Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Sardegna);
– dall’1 aprile 2022 al 20 giugno 2022 nell’Area 4 (Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise, Marche).