Project Natal xbox 360 il futuro del videogame

Staff CS


Kudo Tsunoda, un ragazzone americano d’origine giapponese, si agita nella piccola stanza bianca a Los Angeles. È alto, massiccio, con capelli lunghi e occhiali da sole marroni anni Settanta. Ma soprattutto corre da una parte all’altra sudando senza ritegno. “Il bello di Project Natal”, spiega, “è che basta il tuo corpo”. E indica il grande schermo a qualche metro da lui, dove una sagoma semi trasparente riproduce esattamente i suoi movimenti. Tutto merito di una videocamera 3d con doppio obiettivo e microfono, prototipo di un apparecchio che uscirà nel prossimo futuro per l’ultima console Microsoft, l’Xbox 360. “Ma questo non è nulla”, aggiunge Tsunoda. “Perché possiamo anche trasferire oggetti reali nei mondi virtuali, come un disegno. E i personaggi virtuali saranno in grado sia di adoperarli sia di distinguere i colori, leggere le nostre espressioni del volto e cogliere i differenti toni della voce grazie al microfono. In una parola potranno vederci e sentirci”.


Vota se ti piace!
Condividi:


Resta sempre aggiornato su - Project Natal xbox 360 il futuro del videogame - , seguici su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere gli articoli via RSS o consulta la Guida Tv