Go Back   Forum > OT-Forum > Calcio

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Display Modes Translate
  #1  
Old 08-24-2007, 08:01 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default Serie A

La serie A 2007-08 inizia domani, ma sarebbe bello poter accreditare subito tre punti in più a tutte le 20 squadre partecipanti, ancora prima del via. Perché una vittoria l'hanno già ottenuta: ci hanno permesso, una volta tanto, di passare l'estate parlando di calcio. Dopo gli scandali degli ultimi anni, culminati nella vicenda Calciopoli che ha sconvolto il mondo del pallone italiano, finalmente si riparte senza troppi veleni, con buone possibilità di divertirsi per davvero. Gazzetta.it ha provato a dividere le 20 contendenti in quattro fasce, dando un primo giudizio dopo quanto si è visto nel precampionato. E' facile immaginare che molti lettori non saranno d'accordo sulle valutazioni, perché ognuno vede il calcio a modo suo. Ma il bello è proprio questo: tutto è opinabile e di tutto si può discutere. Alla fine sarà il campo a confermare o ribaltare ogni pronostico.
PRIMA FASCIA: LOTTA PER LO SCUDETTO - Difficile, o quasi impossibile, che a vincere il campionato sia una squadra diversa da Inter, Milan, Roma e Juventus.

INTER - Cosa va: ha la rosa più attrezzata in assoluto, ancora migliore di quella che ha dominato l'ultimo campionato.
Cosa non va: non sempre esprime un gioco convincente, Mancini lamenta poche opzioni sulle fasce, pesante l'infortunio a Materazzi. Brutta figura con la Roma in Supercoppa.
La chiave: Mancini dovrà essere bravo a gestire tanti campioni scegliendo sempre chi è più in forma e dando il giusto riposo anche a chi considera intoccabile (Stankovic, Ibrahimovic, etc.).

MILAN - Cosa va: quando gli uomini chiave stanno bene, può battere chiunque in Italia e in Europa. Gruppo collaudato, Ronaldo c'è da subito.
Cosa non va: è una squadra più adatta alle coppa rispetto al campionato, dove a volte perde colpi. L'età media è molto alta, soprattutto in difesa.
La chiave: l'attacco dipende dal rendimento di Gilardino e dalle condizioni di Ronaldo, con Inzaghi prezioso jolly. E Kakà è insostituibile.

ROMA - Cosa va: gioca il calcio più divertente d'Italia, si è mossa bene sul mercato dando profondità alla panchina. Spalletti ora ha tante alternative.
Cosa non va: a volte mancano concretezza e cinismo. Per tenere il passo dell'Inter dello scorso anno non si possono lasciare punti per strada.
La chiave: se Totti è quello dell'anno scorso sono guai per tutti. Importante fare turnover (c'è la Champions) senza perdere competitività.

JUVENTUS - Cosa va: la società è riuscita a trattenere i campioni che ha in rosa. L'attacco funziona e non mancano le opzioni per Ranieri.
Cosa non va: difesa incerta, Zebina non convince a destra. Tiago e Almiron insieme a centrocampo sono un lusso che ci si può permettere?
La chiave: Ranieri dovrà trovare il giusto equilibrio. Un bel rebus: ha qualità in fase offensiva, ma non può sbilanciare troppo la squadra.

SECONDA FASCIA: OBIETTIVO EUROPA - Per i posti in zona Uefa si candidano almeno 5 squadre, pronte ad approfittare degli eventuali scivoloni delle "magnifiche quattro" per puntare anche a un posto in Champions.

FIORENTINA - Cosa va: Prandelli in panchina è una garanzia e sa lavorare con i giovani di talento, su cui la società ha puntato forte.
Cosa non va: l'addio di Toni non è facile da assorbire. L'amichevole di Bilbao ha fatto infuriare il tecnico, che gradirebbe un esterno in più.
La chiave: sarà decisivo Pazzini, su di lui grava l'eredità più pesante. Ma serve anche qualcuno capace di andare sul fondo e crossare per lui.

LAZIO - Cosa va: Delio Rossi sa trarre il meglio da un gruppo di giocatori affidabili, cui è stato aggiunto qualche buon elemento (Kolarov, Meghni).
Cosa non va: la sfida di Champions con la Dinamo Bucarest ha creato troppo nervosismo. E la rosa saprà reggere anche gli impegni europei?
La chiave: dando per scontato l'apporto in zona-gol di Rocchi, questo può e deve essere l'anno di Pandev: il macedone è in rampa di lancio.

PALERMO - Cosa va: Colantuono ha a disposizione un organico di alto livello, con un attacco super. Amauri è tornato alla grande.
Cosa non va: la difesa deve ancora assorbire l'innesto di Rinaudo. Mancherà la leadership di Corini e c'è un caso Bresciano.
La chiave: nulla di tecnico, è una questione ambientale. Colantuono ha bisogno di tempo per lavorare: Zamparini e i tifosi siano pazienti.

SAMPDORIA - Cosa va: Quagliarella è stato sostituito con 4 attaccanti di valore. In coppa la squadra ha già dimostrato di saper soffrire.
Cosa non va: Mazzarri non ha ancora potuto dare un gioco scintillante ai blucerchiati, che devono trovare col tempo la loro identità.
La chiave: tutto ruota intorno a Cassano. Può trascinare la Samp in alto o creare un sacco di guai. E poi conteranno le condizioni di Montella.

UDINESE - Cosa va: sono arrivati giovani di valore al posto dei partenti e soprattutto, per l'attacco, è stato riscattato alle buste Quagliarella.
Cosa non va: non ci voleva la grana Di Natale. Potrebbe essere ceduto, anche se il giocatore ha recitato il mea culpa.
La chiave: nel 4-3-3 di Marino, l'undici titolare è di qualità, ma piuttosto giovane. Chi prenderà in mano la squadra nei momenti più difficili?

TERZA FASCIA: INTERTOTO E TRANQUILLA SALVEZZA - Ci sono almeno 6 squadre che non dovrebbero soffrire troppo per rimanere in serie A. E che potrebbero puntare anche un po' più in alto.

EMPOLI - Cosa va: il prestito di Giovinco e l'arrivo di Giacomazzi sono grandi colpi per il dopo-Almiron. E' rimasto Cagni in panchina, altra buona mossa.
Cosa non va: l'attacco non fa gol a raffica, ma Pozzi potrebbe consacrarsi ad alto livello e Saudati ha ormai esperienza.
La chiave: sul piano mentale, sarà importante sfruttare l'entusiasmo per l'ultima stagione. Su quello fisico, c'è una coppa Uefa da onorare e gestire.

LIVORNO - Cosa va: contro il Villarreal si è vista una squadra determinata. Tavano e Tristan sono ottime punte: devono solo ritrovarsi.
Cosa non va: senza Cristiano Lucarelli, manca un vero leader che sia un punto di riferimento per tutto l'ambiente. Qualche problema in difesa.
La chiave: più ancora di Tristan, sarà decisivo Tavano. Se torna quello di Empoli, farà le fortune amaranto.

NAPOLI - Cosa va: c'è grande entusiasmo popolare, Lavezzi sembra un ottimo acquisto, Hamsik può essere uno dei veri colpi dell'estate.
Cosa non va: la difesa non sembra impenetrabile. Nel trofeo Birra Moretti la distanza da Inter e Juventus è parsa considerevole.
La chiave: Lavezzi deve dare qualità, le sorti della squadra dipendono dalla sua intesa con la prima punta, che sarà Calaiò, Zalayeta o Sosa.

ATALANTA - Cosa va: Del Neri trova un gruppo abituato a giocare insieme. Langella e Floccari sono buone alternative a Zampagna in attacco.
Cosa non va: l'assenza di un incontrista come Migliaccio si farà sentire, tocca a De Ascentis e Costinha sostituirlo. E gli anni di Doni aumentano.
La chiave: la condizione fisica farà la differenza e inciderà molto il rendimento di Doni, superlativo nella passata stagione.

TORINO - Cosa va: la rosa è migliorata e Novellino ha già trasmesso la sua grinta ai giocatori. Ottima la reazione nell'amichevole contro il Genoa.
Cosa non va: la retroguardia incassa troppi gol. E la squalifica di Di Michele renderà meno fantasioso l'attacco granata.
La chiave: Corini saprà dare ordine a centrocampo? Dando per scontato l'apporto di Rosina, uno tra Ventola e Bjelanovic deve esplodere subito.

GENOA - Cosa va: Gasperini fa giocare i rossoblù in modo spettacolare. Borriello e Papa Waigo sono buoni partner d'attacco per Di Vaio.
Cosa non va: il 3-4-3 è divertente ma in serie A è rischioso, senza il giusto equilibrio bisogna preventivare qualche batosta.
La chiave: la difesa va coperta adeguatamente col lavoro dei centrocampisti, altrimenti andrà sempre in difficoltà.

QUARTA FASCIA: LOTTA PER NON RETROCEDERE - Conquistare la salvezza non sarà semplice per almeno 5 squadre, tuttavia non esistono formazioni già spacciate. Nella colonna di destra della classifica si prospetta grande equilibrio, come nelle ultime stagioni.

PARMA - Cosa va: Morrone sostituirà bene Grella, Reginaldo dà qualità a un attacco che ha saputo trattenere Budan. Ottima amichevole a Valencia.
Cosa non va: non c'è più il talento di Giuseppe Rossi. La difesa non dà troppe garanzie di solidità.
La chiave: Morfeo sarebbe il più dotato tecnicamente, ma ha sempre problemi disciplinari. Attenti a Dessena: ormai è maturo.

CAGLIARI - Cosa va: la vera fortuna per i sardi è che in panchina ci sia ancora Giampaolo. Foggia si rivelerà un acquisto azzeccato.
Cosa non va: una squadra come questa non può permettersi di perdere il suo tridente Esposito-Suazo-Langella in un colpo solo. E' un rischio grosso.
La chiave: i gol di Acquafresca. L'attaccante dell'Under 21 ha un bel futuro, ma forse tutte queste responsabilità sono un po' premature.

REGGINA - Cosa va: le notizie migliori sono la conferma di Amoruso in attacco e soprattutto il ritorno sullo Stretto di Ciccio Cozza.
Cosa non va: l'addio di Rolando Bianchi e del tecnico dei miracoli Mazzarri avrà il suo peso. Squadra molto rinnovata, tantissime le incognite.
La chiave: centrocampo completamente inedito, potrebbe stupire oppure naufragare. Ci si aspetta molto da Cascione.

CATANIA - Cosa va: gli uomini a disposizione del nuovo tecnico Baldini sono piuttosto collaudati. Trattenere Caserta era fondamentale.
Cosa non va: la cessione di Corona toglie opzioni all'attacco. E la difesa appare fragile: basterà l'innesto di Terlizzi?
La chiave: la salvezza dei rossazzurri deve passare attraverso il gioco. Le magie (e i nervi saldi) di Mascara saranno fondamentali.

SIENA - Cosa va: la forma di un Maccarone molto motivato. Loria garantirà qualche gol dalla difesa sulle palle inattive.
Cosa non va: nelle amichevoli i toscani non hanno convinto. Poca fantasia a centrocampo, difficoltà nel soddisfare le esigenze di Mandorlini.
La chiave: se stesse bene, Locatelli saprebbe dare un valore aggiunto. In attacco le alternative non mancano, ma i problemi sono dietro.

gazzetta.it

da domani vedremo....buon campionato a tutti!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 08-24-2007, 10:52 PM
Il_Merovingio Il_Merovingio is offline
Senior Member
 
Il_Merovingio's Avatar
 

Join Date: Dec 2005
Location: Roma
Posts: 1,564
Il_Merovingio is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by magikoMILAN1982
da domani vedremo....buon campionato a tutti!



Buon calcio a tutti ragazzi, anche quest'anno il mio posticino in curva sud non me lo tocca nessuno (per un pelo, per fare i lavori hanno tolto la fila di fianco alla mia!!). Speriamo di vedere un campionato all'insegna della correttezza, del fair play, e che genoa-milan possa essere una festa per tutti, cosi come catania-palermo. Speriamo di vivere un campionato come inghilterra-germania dell'altra sera, per chi non l'avesse vista, gioco maschio, duro, vero, nessun finto pianto. BUON CALCIO A TUTTI!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #3  
Old 08-24-2007, 10:57 PM
landtools landtools is offline
Senior Member
 

Join Date: Sep 2006
Location: Reggio Emilia
Posts: 689
landtools is on a distinguished road
Send a message via MSN to landtools
Default

Forza TOTTI.............


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #4  
Old 08-24-2007, 11:29 PM
rei rei is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2006
Posts: 137
rei is on a distinguished road
Default

Come dice anche l'articolo se Totti è quello dell'anno scorso la Roma andrà lontano


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #5  
Old 08-25-2007, 07:46 PM
Baxaras Baxaras is offline
Senior Member
 

Join Date: Mar 2006
Posts: 2,141
Baxaras is on a distinguished road
Default

Tra poco meno di 30 minuti inizierà la Liga con un partidazo...

Real Madrid - Atletico Madrid
Queste le probabili formazioni:


Real Madrid
Casillas
Sergio Ramos
Pepe
Cannavaro
Drenthe
Diarra
Sneijder
Guti
Robinho
Van Nistelrooy
Raúl

Atletico Madrid
Leo Franco
Seitaridis
Pablo
Perea
Pernía
Maniche
Raúl García
Maxi Rodríguez
Simão
Agüero
Forlán

Un paio di dubbi per Schuster, la presenza di Guti che se verrà dirottato in panchina sarà pronto Gago con lo spostamento di Sneijder a sinistra.
Il secondo è per Cannavaro ancora dolorante per una botta rimediata nella supercoppa española.

Per Aguirre la formazione è tipo con la sola staffetta Reyes Simao anche se potrebbero giocare entrambi con lo slittamento in panchina di Maniche.

Ci si aspetta una grandissima partita!!!


Pronostico: vittoria dell'Atletì.

Possibile risultato: 1/2 - 3
Con gol di Forlan, Aguero e l'ex Reyes
Per il Real Robinho e/o Ruud Van Nilsterooy




ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #6  
Old 08-25-2007, 07:57 PM
djvezz82 djvezz82 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Milan
Posts: 1,783
djvezz82 is on a distinguished road
Default

E' finita ora la prima partita del campionato: LAZIO-TORINO 2-2
Fantastico gol di Rosina (cucchiaio nello stadio del pupone..), poi gol di Rocchi,Pandev e Vailatti per il Torino.
Bella partita, l'arbitraggio però è stato penoso ma equo, annullato un gol per parte direi regolari...iniziamo male
Tra 30 min Juve-Livorno...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #7  
Old 08-25-2007, 08:00 PM
sefirothmorpheus sefirothmorpheus is offline
Moderatore brazingles :)
 

Join Date: Mar 2006
Location: Cidade Maravilhosa
Posts: 7,478
sefirothmorpheus is on a distinguished road
Talking

io capisco che dato che non c'è pietro non si fanno + ot...
ma mi sa che qualcuno ne ha preso le veci

Quote:
Originally Posted by Baxaras
Tra poco meno di 30 minuti inizierà la Liga con un partidazo...


bax... qua si parla di serie a... non di liga!

p.s.
mi sa che quest'anno plaza de cibeles resterà vuota!
__________________
CoolStreaming: a cool way to smash (the) sky!
Per i nuovi arrivati: leggete il REGOLAMENTO e la sezione NUOVI ARRIVATI
Problemi con i vari softwares? Consultate la sezione GUIDE
Ricordate che in questo mondo non è gradito lo ZAPPING e se i MOD/ADM agiscono, un MOTIVO ci sarà!

Iscrivetevi: Formula COOL-ONE 2008 e CoolMoto 2008!
!omrehcs otseuq orteid otaloppartni onoS !otuiA

I can only show you the door. You're the one that has to walk through it...
Sefiroth-Morpheus


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #8  
Old 08-25-2007, 11:09 PM
Baxaras Baxaras is offline
Senior Member
 

Join Date: Mar 2006
Posts: 2,141
Baxaras is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by sefirothmorpheus
io capisco che dato che non c'è pietro non si fanno + ot...
ma mi sa che qualcuno ne ha preso le veci



bax... qua si parla di serie a... non di liga!

p.s.
mi sa che quest'anno plaza de cibeles resterà vuota!



Per non aprire un post della liga ho postato qui...

Sono amareggiatissimo!!!

Derby vinto dal Real che ha espresso un calcio mediocre segnando e rendendosi pericoloso solo su palle inattive.
All'Atletì è stato annullato un gol a Forlan e i colchoneros hanno sbagliato troppo sotto porta.
Peccato davvero per questa derrota... non ci voleva...



ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #9  
Old 08-26-2007, 12:03 AM
rei rei is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2006
Posts: 137
rei is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by Baxaras
Per non aprire un post della liga ho postato qui...

Sono amareggiatissimo!!!

Derby vinto dal Real che ha espresso un calcio mediocre segnando e rendendosi pericoloso solo su palle inattive.
All'Atletì è stato annullato un gol a Forlan e i colchoneros hanno sbagliato troppo sotto porta.
Peccato davvero per questa derrota... non ci voleva...



Si infatti ho visto uno spezzone di partita e il Real stava combinando poco...mah


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #10  
Old 08-26-2007, 02:09 AM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

Guardi la classifica e la vedi sola in testa con tre punti. Poi guardi la classifica cannonieri ed è ancora Vecchia Signora. Questa Juventus fa già paura, eccome. E' certamente presto per dire come e dove potranno arrivare i bianconeri, ma il meritato successo sul Livorno per 5-1 (tripletta Trezeguet e doppio Iaquinta) è, per cominciare, il biglietto da visita. Di una squadra concreta, corta, non ancora messa alla prova in difesa ma capace di concretizzare al massimo le occasioni offensive. Travolgente addirittura quando a duettare con Trezeguet è Iaquinta. Bene anche Almiron, Nocerino e Salihamidzic, mentre assieme a tutto il Livorno viene rimandato pure Andrade.
SUBITO TREZEGUET - Emozione, tensione? La Juve impiega qualche minuto prima d'ingranare. E' inspiegabile, per dirne una, che all'inizio la costruzione del gioco passi dai lanci lunghi di Andrade, peraltro sempre imprecisi. Se ne accorge Ranieri, che subito riordina i ruoli a centrocampo: tocca ad Almiron tenere il pallino del gioco. Ed ecco le prime occasioni bianconere, contro un Livorno inconsistente in avanti: al 26' sgroppata di Chiellini e palla a Nedved che dal limite tocca morbido per Trezeguet. Il tiro è pronto tanto quanto la risposta di Amelia, che subito dopo è nuovamente protagonista sulla botta da fuori del solito Chiellini. Ma il gol è nell'aria: dall'angolo Del Piero disegna un uno-due, riceve e crossa al centro dove Trezeguet, indisturbato, porta in vantaggio la Juventus. A fine serata fanno 143 reti del francese in bianconero, quanto sono lontane le polemiche della scorsa stagione.
RIGORE SI', RIGORE NO - Il gol dà sicurezza ai bianconeri che tornano in campo con il piglio giusto per chiudere anzitempo la pratica Livorno: ci prova due volte Almiron ma Amelia è attento. Tra gli amaranto, Orsi richiama uno spento Tavano per l'esordio italiano di Tristan. Cambio anche nella Juve: esce Del Piero, autore di una buona prestazione, e al suo posto spazio per Iaquinta. Fasi di calma piatta, poi le prime decisioni da dare in pasto ai moviolisti: Andrade che trattiene Galante non è rigore, Grandoni che s'aggrappa a Iaquinta, sì. E il bomber della Nazionale non si fa pregare per chiudere il conto, siglando il 2-0. In precedenza il Livorno aveva avuto l'occasione per pareggiare ma il colpo di testa di Rossini è di quelli da dimenticare (E intanto Lucarelli fa doppietta con la Shaktar). Salihamidzic, tra i migliori, lascia il posto a Zebina e Tiago rileva Almiron: scroscio di applausi. Finita? Macchè. Iaquinta fa il 3-0 sfiorando un tiro di Nedved e poi offre a Trezeguet l'assist per il 4-0. Il quinto gol lo regala Amelia. Può bastare. Le grandi inseguono già.

gazzetta.it

contento sefiroth??


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 10:21 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.