Go Back   Forum > OT-Forum > Calcio

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Display Modes Translate
  #1  
Old 09-04-2007, 04:25 PM
djvezz82 djvezz82 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Milan
Posts: 1,783
djvezz82 is on a distinguished road
Default Lega Calcio: le cinque big abbandonano l'assemblea

Inter, Milan, Napoli, Roma e Juventus hanno abbandonato la riunione dell`Assemblea Generale della Lega Calcio. Decisione shock in via Rosellini. Le grandi hanno abbandonato la riunione in corso, successivamente alla nomina di Tommaso Ghirardi nel Consiglio di Lega. Il presidente del Parma e` stato scelto al posto dell`altro candidato Giovanni Cobolli Gigli. La cosa non e` piaciuta alle grandi, sentitesi escluse.

Adriano Galliani, all`uscita dalla sede della Lega Calcio, ha sfogato il proprio malumore: `Crediamo che questo Consiglio di Lega non rappresenti tutta la Serie A ma solo la minoranza. Non serve che noi cinque partecipiamo al Consiglio di Lega. Siamo una minoranza e adesso valuteremo cosa fare. Con la maggioranza secca perdiamo sempre, anche quando si parla di cambiare lo zerbino. Il sedici percento dei tifosi ha la meglio sull’84 perche` rappresentato da 15 societa`. Noi cinque rappresentiamo l`84 percento dei tifosi ma perdiamo sempre`.

L`amministratore delegato dell`Inter Ernesto Paolillo e` sulla stessa posizione: `Vedremo cosa fare nei prossimi giorni, ma e` chiaro che oggi ce ne siamo andati perche` era completamente inutile rimanere in qualita` di uditori alla riunione del Consiglio di Lega`. Con loro se ne e` andato da via Rosellini anche il presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli.

fornte: tmw

Se si aprissero nuove alleanze tra i presidenti??
Beh, una cosa è certa: almeno i giornalisti hanno qualcosa da scrivere...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 09-04-2007, 04:59 PM
vitoint vitoint is offline
Member
 

Join Date: Jan 2006
Posts: 77
vitoint is on a distinguished road
Default

Galliani deve imparare che in Democrazia non vince la legge del più forte!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #3  
Old 09-04-2007, 05:48 PM
cicciototti cicciototti is offline
Senior Member
 
cicciototti's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Posts: 371
cicciototti is on a distinguished road
Default

w i piccoli


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #4  
Old 09-04-2007, 06:41 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

"Le votazioni sono state democratiche. Se gli hanno dato torto mi dispiace, ma non è che possiamo cambiarle. C'è un regolamento, è stato firmato da tutti e non è che adesso si può cambiare". Il presidente dell'Atalanta Ivan Ruggeri non condivide le proteste delle grandi per la mancata nomina di Cobolli Gigli in Consiglio, né le motivazioni della protesta. "Io sono convinto che chi fa parte del consiglio continuerà a lavorare per tutta la Lega - dice Ruggeri -. Forse fa sensazione che manchi una delle grandi nel consiglio, ma fa specie anche che ce ne siano due in Consiglio Federale dove siamo solo rappresentati dalle grandi. È vero che sono solo auditori in Consiglio di Lega, ma è vero che ci sono solo loro in Consiglio Federale. È stata una decisione solo di qualche tempo fa: loro ci avevano detto che non avrebbero partecipato al consiglio di Lega. Se Ghirardi ha preso 11 voti e Cobolli solo 8 vuol dire che qualcuno non l'ha voluto. Adesso le grandi sono libere di fare quello che vogliono. Ma non è che se perdono le elezioni si debbono comportare così". (gazzetta)


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #5  
Old 09-04-2007, 06:54 PM
corso corso is offline
Senior Member
 
corso's Avatar
 

Join Date: Jan 2007
Location: RIO DE JANEIRO
Posts: 2,547
corso is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by magikoMILAN1982
"Le votazioni sono state democratiche. Se gli hanno dato torto mi dispiace, ma non è che possiamo cambiarle. C'è un regolamento, è stato firmato da tutti e non è che adesso si può cambiare". Il presidente dell'Atalanta Ivan Ruggeri non condivide le proteste delle grandi per la mancata nomina di Cobolli Gigli in Consiglio, né le motivazioni della protesta. "Io sono convinto che chi fa parte del consiglio continuerà a lavorare per tutta la Lega - dice Ruggeri -. Forse fa sensazione che manchi una delle grandi nel consiglio, ma fa specie anche che ce ne siano due in Consiglio Federale dove siamo solo rappresentati dalle grandi. È vero che sono solo auditori in Consiglio di Lega, ma è vero che ci sono solo loro in Consiglio Federale. È stata una decisione solo di qualche tempo fa: loro ci avevano detto che non avrebbero partecipato al consiglio di Lega. Se Ghirardi ha preso 11 voti e Cobolli solo 8 vuol dire che qualcuno non l'ha voluto. Adesso le grandi sono libere di fare quello che vogliono. Ma non è che se perdono le elezioni si debbono comportare così". (gazzetta)


giustissimo


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #6  
Old 09-04-2007, 07:01 PM
djvezz82 djvezz82 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Milan
Posts: 1,783
djvezz82 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by magikoMILAN1982
"Le votazioni sono state democratiche. Se gli hanno dato torto mi dispiace, ma non è che possiamo cambiarle. C'è un regolamento, è stato firmato da tutti e non è che adesso si può cambiare". Il presidente dell'Atalanta Ivan Ruggeri non condivide le proteste delle grandi per la mancata nomina di Cobolli Gigli in Consiglio, né le motivazioni della protesta. "Io sono convinto che chi fa parte del consiglio continuerà a lavorare per tutta la Lega - dice Ruggeri -. Forse fa sensazione che manchi una delle grandi nel consiglio, ma fa specie anche che ce ne siano due in Consiglio Federale dove siamo solo rappresentati dalle grandi. È vero che sono solo auditori in Consiglio di Lega, ma è vero che ci sono solo loro in Consiglio Federale. È stata una decisione solo di qualche tempo fa: loro ci avevano detto che non avrebbero partecipato al consiglio di Lega. Se Ghirardi ha preso 11 voti e Cobolli solo 8 vuol dire che qualcuno non l'ha voluto. Adesso le grandi sono libere di fare quello che vogliono. Ma non è che se perdono le elezioni si debbono comportare così". (gazzetta)


Si, sono d'accordo anch'io, e poi se facessero meno politica le grandi e cercassero invece di pensare al bene del calcio sarebbe quasi ora...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #7  
Old 09-04-2007, 09:10 PM
nilats nilats is offline
Member
 

Join Date: Aug 2005
Posts: 45
nilats is on a distinguished road
Default

minkia un'altra volta....
si ricomincia daccapo?
ritorna di nuovo rossi?
e stavolta a posto moggi s'inkiappetano a galliani o moratti?
Che Vomito sta gentaglia, ci mancava solo quella testa di bip di lauro


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #8  
Old 09-04-2007, 10:12 PM
landtools landtools is offline
Senior Member
 

Join Date: Sep 2006
Location: Reggio Emilia
Posts: 689
landtools is on a distinguished road
Send a message via MSN to landtools
Default

galliani ha fatto la scuola da Silvietto.....bhe comunque se hanno votato, è giusto che accettino il voto e non parlare a sproposito...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #9  
Old 09-05-2007, 09:29 AM
yatta yatta is offline
attualmente out
 
yatta's Avatar
 

Join Date: Nov 2005
Location: I live in peace
Posts: 3,619
yatta is on a distinguished road
Default

Caos Lega calcio, Lotito: "non facciamo drammi"

05.09.2007 08.17 di Appi . articolo letto 290 volte
Fonte: ANSA - ansa.it


Dopo l’uscita compatta e stizzita delle ‘grandi’ dalla Lega Calcio, al termine dell’assemblea che ha eletto come nuovo consigliere il presidente del Parma Tommaso Ghirardi, tocca a Massimo Cellino e a Claudio Lotito spiegare la scelta che ha portato al colpo di scena.

“Non e’ successo niente - esordisce Cellino -. La candidatura di Ghirardi e’ stata messa ai voti ed e’ passata”. Il presidente del Cagliari tiene a specificare: “Io Cobolli Gigli l’avrei votato, perche’ e’ una persona di capacita’. Il problema non e’ lui, che e’ stato gentile, educato e propositivo, ma l’arroganza da parte di qualcuno che pretendeva l’elezione di una grande”.
Secondo Cellino “molti non accettano che la Lega sia formata da 20 squadre e non da due o tre: la democrazia e’ uguale per tutti. Adesso - prosegue - e’ il momento di sedersi e di discutere, non di dare imposizioni o essere arroganti”. Anche per lui comunque, come per Ghirardi, le grandi “non hanno abbandonato l’assemblea ma, perse le elezioni, se ne sono andate. Per me - conclude Cellino - tutto questo non dipende dalla preoccupazione per l’elezione del nuovo consigliere di Lega, ma dall’ abitudine ad ottenere sempre e comunque quello che vogliono”.
Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, sembra quasi sorpreso dalla reazione delle ‘grandi’. “Io quando non sono stato eletto in consiglio federale mica ho fatto un dramma“. A sua volta ribadisce che l’elezione “e’ avvenuta in democrazia e alla maggioranza, l’importante - ribadisce Lotito - e’ unire e non dividere: che e’ poi quello che ha detto Ghirardi nel suo discorso“. A proposito del neo eletto, il presidente laziale commenta: “E’ stata una scelta che va verso persone nuove che non hanno logiche passate e che quindi possono affrontare i problemi con piu’ serenita’ e senza essere condizionati da interessi storici. Superiamo queste divisioni perche’ la Lega e’ unica e deve essere unita“. Un’ultima considerazione la fa nei confronti di chi ha abbandonato la Lega al termine della votazione: “per me sbaglia chi pensa che una sconfitta nella votazione odierna derivi da una posizione inculcata, farne un dramma e’ davvero fuori luogo“.

Fonte


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #10  
Old 09-05-2007, 11:00 AM
mimmo-44 mimmo-44 is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2006
Location: germania
Posts: 936
mimmo-44 is on a distinguished road
Exclamation Il lupo perde il pelo.....!!!!

Il sig.Galliani stando alle dipendenze di uno che vorrebbe dettar legge perche si sente ricco e potente,dando del comunista e dittatore chi non e delle sue idee,la reazione di ieri da prova, che il vero ed unico comunista e dittatore sia il suo capo,che la parola DEMOCRAZIA nel suo vocabolario esiste solo quando c e un tornaconto!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 09:14 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.