Go Back   Forum > OT-Forum > Calcio

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Display Modes Translate
  #1  
Old 10-18-2007, 07:48 PM
travis bickle travis bickle is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2007
Location: Roma
Posts: 2,761
travis bickle is on a distinguished road
Send a message via MSN to travis bickle Send a message via Yahoo to travis bickle
Default "Il calcio?Un bordello senza vergini."

Novanta minuti di conferenza stampa. Durante i quali non risparmia quasi nessuno. Luciano Moggi presenta "Un calcio nel cuore", il libro con le sue "verità" su Calciopoli, e per l'ex direttore generale della Juventus è l'occasione per ribadire un concetto già espresso altre volte: «Sono stato un capro espiatorio per cambiare le cose senza cambiare nulla». «Dovevo controllare un mondo popolato di diavoli e non certamente di santi, un bordello senza vergini», racconta Moggi. Per questo passava le sue giornate al telefono: «Era davvero la mia voce, poi è diventato la mia croce». Ma «quello che ho fatto e detto io al telefono appartiene alla cultura calcistica di tutte le società e di tutti i dirigenti». «Il calcio è questo - aggiunge - è un business. Cercare di capire in anticipo le strategie degli altri dirigenti è furbizia, non c'è niente di illecito. Non ha senso punire Moggi e Giraudo. Eliminando poche persone non si sistema il problema». «Le mie erano chiacchiere tra amici prima di una partita, qual è il reato? È vero, ho comprato delle schede straniere e le ho distribuite, ma questo non è un reato - continua Moggi -. Ci sono 42 società tra serie A e B, tutte parlano, l'unica società 'sordomuta' era l'Inter. Ma se leggete bene le mie intercettazioni non troverete nulla. Ce ne sono altre, invece, passate sotto silenzio, che rivelano come altre società sapessero le designazioni molto prima di me».
IL PROCESSO? UNA BARZELLETTA - Due le colpe ammesse da Moggi: ha telefonato troppo e ha violato l'articolo 1 del codice di giustizia sportiva. «Ma nel calcio di oggi - afferma - forse soltanto i magazzinieri non violano quell'articolo». Per l'ex dirigente bianconero, «il processo sportivo è stata un'autentica barzelletta. Lo stesso professor Serio (membro della corte federale, ndr) ha ammesso che si era tenuto conto dell'onda popolare. E tutto quello che avevo dichiarato io fin dall'inizio si sta avverando». Per questo motivo, Moggi si dice «convinto di uscire a testa alta» dalle indagini di Roma e Napoli.
BERLUSCONI E MORATTI - Il libro parte dalla prima reazione dopo le dimissioni dalla Juventus, quando Moggi ha pensato che «fosse meglio morire piuttosto che restare prigioniero del silenzio e dell'angoscia». Poi la decisione di difendersi e smontare «il complotto» organizzato da «qualcuno che ha voluto farmi fuori dal calcio». «In questo bordello non c'era nessuna vergine», ma Moggi è convinto che «il tempo sarà galantuomo e che le cose verranno a galla da sole». Poi rircorda che anche Silvio Berlusconi e Massimo Moratti lo volevano strappare alla Juventus, dichiara che i rapporti con Adriano Galliani «erano e sono ottimi», mentre i nemici sono sempre gli stessi. Alza la voce quando parla del coinvolgimento del presidente del Coni Gianni Petrucci nel caso Lorbek (il tesseramento irregolare del giocatore di basket della Benetton Treviso, ndr) e ricorda le tre cariche che tuttora Franco Carraro ricopre all'Uefa. Ce n'è anche per la sua ex società, con «John Elkann che ci ha scaricati immediatamente» e «la proprietà della Juve ha ammesso tutto quello che veniva contestato dalla frettolosa giustizia sportiva senza sapere neppure cosa ammetteva». Per questo, «se avessi saputo come si sarebbe difesa la Juve, non avrei mai dato le dimissioni». Tra gli altri bersagli di Moggi ci sono Franco Carraro («era lui a chiamare i designatori per dire che la Juve non doveva essere favorita, mi dicevano tutti che non era un amico e che pensava solo a se stesso ed è la verità, è incredibile che ricopra ancora certe cariche») e Pierluigi Collina («è andato in tv e poi in radio a poche ore di distanza, ed è riuscito a dire prima una cosa e poi l'opposto sul fuorigioco di Trezeguet nel derby e contro la Fiorentina. A sentire lui bisognerebbe fare un corso di lettura del pensiero agli arbitri, visto che dice che bisogna capire l'intenzione dei giocatori»).
MERITI SPORTIVI - Moggi sottolinea i suoi meriti sportivi. «Io ho sempre fatto un ottimo lavoro, credo che i risultati parlino a mio favore. In testa alla classifica cannonieri ci sono tre miei ex giocatori: Mutu, Trezeguet e Ibrahimovic. A Berlino la nazionale campione del mondo era fatta per più di metà dalla mia Juve, e l'altra metà era la Francia: di certo ho avuto qualche merito in tutto questo».
Fonte


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 10-18-2007, 07:53 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

Certo che 'sto Moggi te lo ritrovi dappertutto oramai...e per fortuna che col calcio aveva chiuso


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #3  
Old 10-18-2007, 08:25 PM
corso corso is offline
Senior Member
 
corso's Avatar
 

Join Date: Jan 2007
Location: RIO DE JANEIRO
Posts: 2,547
corso is on a distinguished road
Default

no comment


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #4  
Old 10-18-2007, 08:29 PM
dex86 dex86 is offline
Senior Member
 

Join Date: Dec 2005
Posts: 1,642
dex86 is on a distinguished road
Default

penso che la verità stia nel mezzo ...di certo moggi non è un santo ma gli altri....


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #5  
Old 10-19-2007, 12:27 PM
Baxaras Baxaras is offline
Senior Member
 

Join Date: Mar 2006
Posts: 2,141
Baxaras is on a distinguished road
Default

Già che c'era poteva fare come Wanna Marchi e intitolare il libro "Le mie prigioni"...
Il povero Silvio Pellico si sarà rivoltato nella tomba 10mila volte...

La colpa non è di Moggi ma di coloro che gli danno corda, che comprano il libro, che lo ascoltano in università e non lo contestano, che gli leccano ancora il deretano...
Questa è la realtà, viviamo in un mondo marcio dove ormai tutto è possibile e le merde riescono sempre a impuzzolentire anche se si rinsecchiscono...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #6  
Old 11-04-2007, 04:29 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default

Moggi potrebbe avere ragone. Dopo Napoli-Juventus di una settimana fà sento di dovergli dare almeno il beneficio del dubbio. Bergonzzi era troppo vicino per non aver sbagliato apposta!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #7  
Old 11-04-2007, 06:00 PM
alma alma is offline
Moderator
 
alma's Avatar
 

Join Date: Nov 2005
Posts: 5,963
alma is on a distinguished road
Default

Prego!Prego,servirsi pure ce n'è in abbondanza.
__________________
FreeIPTVforFreePeople
P2PTV?...incomincia da qua.
Perché non continuar così...e poi magari registrare?
Se hai domande...te lo cerco io
La (R)esistenza continua


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 06:09 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.