Go Back   Forum > OT-Forum > Calcio

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Display Modes Translate
  #71  
Old 11-25-2007, 03:03 AM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

Serbia-Kazakhstan 1-0 nell'ultimo incontro del gruppo A di qualificazione ad Euro 2008. Autogol di Ostapenko al 79'. La gara si sarebbe dovuta disputare sabato scorso ma fu rinviata per neve. Con questo successo la Serbia raggiunge la Finlandia al terzo posto con 24 punti. Nel gruppo A si sono qualificate Polonia e Portogallo. (ANSA)


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #72  
Old 11-25-2007, 03:14 AM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default Mourinho ripensa alla panchina inglese

LONDRA (Inghilterra), 24 novembre 2007. "Il posto di lavoro che nessuno vuole". Così titola l’inserto sportivo del Daily Telegraph a proposito del prossimo c.t. dell’Inghilterra. A corredo, 4 foto di altrettanti allenatori (Arsen Wenger, Sam Allardyce, Martin O’Neill e Alan Curbishley) che ai boss della Football Asssociation hanno tutti risposto con un garbato, ma perentorio, "no" alla richiesta di ereditare la panchina che fu di Steve McClaren. E se le motivazioni di Allardyce, O’Neill e Curbishley sono identiche ("stiamo bene dove stiamo"), Wenger prende, invece, la scusa di non essere inglese e, quindi, poco interessato alla questione. Ma, come riportato dal Sun, il tecnico francese dell’Arsenal si è, comunque, offerto di aiutare Brian Barwick al suo ritorno dal Sud Africa nella ricerca del sostituto giusto per un ruolo che sta diventando ormai un vero e proprio caso internazionale, visto che gli unici candidati rimasti in lizza (Mourinho, Capello e Klinsmann) sono tutti stranieri.
APERTURA – Mourinho fino a ieri sembrava deciso a chiamarsi fuori dalla corsa all’Inghilterra, perché più interessato a un grande club, meglio se italiano. Ma è di oggi l’indiscrezione del Daily Express che titola a tutta pagina: "Make me an offer" (fatemi un'offerta), lasciando intendere che il portoghese non sarebbe poi così contrario all’idea di rientrare nel calcio inglese dalla porta principale, ossia quella della Nazionale, dopo essere stato cacciato dal Chelsea per colpa del suo calcio, non giudicato abbastanza divertente da Abramovich. A detta del giornale, che riporta le confidenze di un non meglio specificato amico dell’allenatore che tutti gli inglesi (o quasi) vogliono sulla panchina dei Tre Leoni, Mourinho starebbe aspettando un’offerta concreta e ufficiale da parte della FA. "Finora, ci sono state solo telefonate informali circa un suo eventuale interessamento – ha rivelato l’anonima fonte -, ma fino a quando l’uomo incaricato di trovare la soluzione (Barwick, ndr) non formulerà una richiesta ufficiale, non ci saranno risposte. Josè aveva sempre detto che avrebbe voluto allenare un’altra squadra europea o la Nazionale del Portogallo, ma questo valeva ai tempi del Chelsea. Adesso, invece, potrebbe pensarla diversamente". Con O’Neill fuori dai giochi per sua scelta, il portoghese resta l’obiettivo numero uno della federazione che, però, dovrebbe essere pronta almeno a raddoppiare i 2,5 milioni di sterline (circa 3,5 milioni di euro) dati a McClaren per togliersi dai piedi. L’eventuale arrivo di Mourinho farebbe la felicità di molti giocatori, a cominciare dal capitano John Terry, che mercoledì sera a Wembley non ha giocato per l’ennesima scelta bislacca di McClaren (l’ex c.t. si è giustificato dicendo che il giocatore non si era ancora ripreso del tutto dall’infortunio, ma per l’allenatore del Chelsea, Avram Grant, stava benissimo, tanto che oggi sarà in campo contro il Derby). "José è un tecnico fantastico – ha detto Terry al Sun – e mi piacerebbe un sacco lavorare di nuovo con lui. Sono sicuro che piacerebbe anche a lui e chissà che non possa succedere davvero".
VENABLES SPONSOR DI CAPELLO – Stando ancora al Daily Express, alcuni emissari della FA sarebbero volati in Italia per incontrarsi con Fabio Capello, dopo la sua manifesta volontà di sentirsi pronto a sostituire sciagura-McClaren. Il Sun spara, invece, a tutta pagina le dichiarazioni di Terry Venables, il "grande vecchio" del calcio inglese, silurato insieme a Macca (era il suo vice), che punta senza esitazioni sul tecnico italiano: "Allenare l’Inghilterra è diventato sempre più difficile e serve qualcuno che sia in grado di sopportare la pressione. Non avrei mai pensato di dire una cosa del genere, ma uno come Capello ha l’esperienza giusta per riuscirci e poi conosce il calcio internazionale e, soprattutto, è un vincente. Per uno come lui o per Marcello Lippi, che ha portato l’Italia al titolo mondiale, non sarebbe affatto difficile lavorare qui". Lippi, però, ha più volte ribadito (anche nel corso di una recente videochat a Gazzetta.it) di non essere interessato a un’esperienza Oltremanica, mentre Capello starebbe già prendendo lezioni di inglese.
BECKENBAUER FA IL PR A KLINSMANN – "Il nome giusto per far uscire l’Inghilterra dal coma è quello di Jurgen Klinsmann". La perentoria dichiarazione, ripresa anche dal Guardian, arriva nientemeno che da Kaiser Franz, al secolo Franz Beckenbauer, che approfitterà dei sorteggi mondiali in Sud Africa per caldeggiare il biondo connazionale ai membri della FA. Intanto, ha tessuto le sue lodi a mezzo stampa: "Jurgen sarebbe l’ideale per il calcio inglese – ha spiegato Beckenbauer - e questo lavoro sembra calzargli a pennello. E’ un uomo dalle idee chiare, è intelligente e con lui riesco davvero ad immaginare un nuovo inizio per il calcio inglese. E poi avrebbe tre anni di tempo, da qui al 2010, per costruire una nuova squadra e cancellare le paure del passato. In più, parla perfettamente inglese e ha un’ottima reputazione, visto quanto bene ha fatto nel Tottenham. Di sicuro, comunque, qualcosa deve succedere e anche in fretta, perché vedere l’Inghilterra fuori dagli Europei del 2008 è assolutamente inconcepibile". Non lo venga a dire agli inglesi, che ancora non ci credono….

gazzetta


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #73  
Old 11-25-2007, 11:31 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

Fabio Capello vuole Gianfranco Zola come suo vice nel caso in cui diventasse c.t. dell’Inghilterra. Lo rivela il Sunday Mirror, spiegando che la scelta di Zola, votato di recente come il più popolare calciatore del Chelsea di tutti i tempi, garantirebbe all’allenatore italiano il passaporto per il calcio inglese, vista anche la sua dimestichezza con la lingua, al contrario invece di Capello. Casomai, il vero problema da risolvere sarebbe legato all’ingaggio, visto che l’ex tecnico del Real Madrid è noto per essere uno dei più pagati al mondo. Ma, stando al tabloid, pur di conquistare la panchina che fu di McClaren, Capello sarebbe disposto a una sostanziosa riduzione dei suoi introiti, anche perché la Football Association ha già dovuto tirare fuori 2,5 milioni di sterline (quasi 3,5 milioni di euro) per silurare “Macca” e non può permettersi altre spese folli.
MCCLAREN FRA TV E LIBRI – A proposito dell’ex c.t., secondo il Sunday Star la vita da “licenziato” sarebbe assai più redditizia di quella da allenatore. La maggior parte dei network televisivi (ITV, BBC, Setanta e Sky) avrebbe, infatti, offerto a McClaren lucrosi contratti (si parla di ingaggi a cinque zeri) da commentatore per i prossimi Europei, che l’Inghilterra vedrà da spettatore. “Steve potrà anche essere distrutto per la mancata qualificazione – ha detto un amico al tabloid –, ma le sue finanze di sicuro ci hanno guadagnato”. Stando alle indiscrezioni, l’ex allenatore dei Tre Leoni - volato alla Barbados dove ha una mega-villa da 1,9 milioni di sterline (2,6 milioni di euro) ed è proprietario anche di una seconda casa da 1 milione di sterline (1,4 milioni di euro) che affitterà ai turisti per le vacanze - sarebbe anche in trattative per un libro di memorie sulla sua brevissima esperienza da ct, il cui contratto dovrebbe fruttagli un altro milione di sterline. “Alla fine, farà molti più soldi da licenziato che se fosse rimasto sulla panchina dell’Inghilterra”, ha commentato un po’ perfidamente l’anonima fonte.
MOURINHO E GLI ALTRI – Tornando al borsino allenatori, i giornali di oggi si dividono sui nomi già in lizza, dando per certo i candidati su cui puntano. L’Observer sponsorizza Mourinho con un perentorio “Come and get me, England”, dove si sottolinea come l’ex allenatore del Chelsea stia aspettando un’offerta concreta da parte della FA. Offerta che non sarebbe ancora arrivata (come a nessun altro finora, per la verità). Stando al giornale, la stessa famiglia di Mourinho starebbe spingendo per un immediato ritorno in Inghilterra, non potendone più della continua pressione della stampa, aumentata di recente anche dopo l’episodio di bullismo di cui è rimasta vittima la figlia Matilde, costretta a cambiare scuola dopo un alterco con un compagno. “Di solito – ha spiegato il solito amico bene informato – allenare una Nazionale è il punto di arrivo di una carriera, ma proprio perché stiamo parlando dell’Inghilterra, in questo caso sarebbe diverso e Mourinho sarebbe felice di farlo”. Ovviamente, però, il portoghese non aspetterà all’infinito la chiamata della FA, soprattutto con Real Madrid, Barcellona e persino la Juventus interessate alle sue mosse. La federazione continua a sostenere che non c’è fretta e che questa volta “bisogna trovare la persona giusta”, ma la pazienza dei tifosi è agli sgoccioli. E quella di “Mou” pure.
KLINSMANN - Altro candidato in attesa di chiamata è Jurgen Klinsmann, su cui batte il Mail on Sunday, indicandolo come il “primo candidato” a rimpiazzare McClaren. Al ritorno della delegazione inglese dai sorteggi mondiali in Sud Africa, Brian Barwick sarà chiamato alla grande decisione e il tedesco risponderebbe perfettamente a tutti i criteri della FA e sarebbe pure una scelta popolare fra i fan, vista la sua buona reputazione in Inghilterra. Naturalmente, se alla fine la scelta cadrà davvero su Klinsmann, l’ex interista, nonché stella del Tottenham, ha già fatto sapere che lascerà immediatamente la California (dove ora vive) per stare a Londra, al contrario, invece, di quanto fatto quando era alla guida della Nazionale tedesca, per cui non si spostò quasi mai dagli Usa. Chiude la lista dei “papabili” al posto di McClaren il domenicale People, che rilancia con Martin O’Neill, malgrado lo stesso tecnico dell’Aston Villa si sia volutamente chiamato fuori dalla corsa alla panchina più importante del paese. Per il tabloid, infatti, la FA non avrebbe accettato il “no” di O’Neill e Barwick spera di riuscire a fargli cambiare idea, visto anche che fu lui l’anno scorso a spingere per il tecnico irlandese, prima della disgraziata scelta di McClaren.

gazzetta


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #74  
Old 11-27-2007, 11:19 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

Alex McLeish si e' dimesso dall'incarico di commissario tecnico della Scozia: andra' sulla panchina del Birmingham City. L'ex tecnico dei Rangers, subentrato a Walter Smith lo scorso gennaio, ha guidato la nazionale scozzese ad un passo dalla qualificazione a Euro2008, perdendo la sfida contro l'Italia. E' stato il presidente della federcalcio scozzese, Gordon Smith, a confermare le dimissioni. Il Birmingham City ha cosi' finalmente trovato il sostituto di Steve Bruce.

Spunta anche il nome di Gerard Houllier nel caos che circonda la ricerca di un nuovo ct per l'Inghilterra. La candidatura del tecnico - che nelle ultime stagioni ha allenato Lione e Liverpool - parte da David Dein, ex vicepresidente dell'Arsenal e l'uomo che ha portato Wenger ai Gunners. 'Il miglior candidato resta Arsene Wenger, anche se declinera' di certo la proposta - ha detto Dein -. In alternativa, sarebbe sciocco non pensare ad uno come Houllier'.

ANSA calcio


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #75  
Old 11-28-2007, 11:16 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

L'olandese Louis Van Gaal, attualmente sulla panchina dell'AZ Alkmaar, si unisce alla lunga lista dei candidati per la panchina inglese. ''Quando capitano occasioni del genere non bisogna lasciarsele sfuggire. Non sono pazzo. Ho sempre sognato di allenare una squadra che possa puntare a vincere un Mondiale'', ha dichiarato. Nel contratto con l'AZ e' presente una clausola che permette a Van Gaal di andare via qualora gli si presentasse l'occasione di allenare una grande nazionale.

Gerard Houllier, gia' assistente del ct della nazionale francese, il candidato piu' accreditato per la panchina della Corea del Sud. Secondo la stampa locale, la Federcalcio coreana (Kfa) avrebbe fatto una lista di tre nomi tra i quali figura il tecnico francese, ex di Liverpool e Lione. Gli altri due sono l'inglese McCarthy ed il danese Olsen. La Kfa e' in cerca di un nuovo allenatore per sostituire l'olandese Verbeek, dimessosi dopo aver raggiunto il terzo posto nella Coppa d'Asia. (ANSA)


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 07:58 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.