Go Back   Forum > Tecno-Cool > Cellulari

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 03-29-2007, 12:34 PM
staff staff is offline
Administrator
 
staff's Avatar
 

Join Date: Mar 2005
Posts: 6,428
staff is on a distinguished road
Exclamation Telefonini, esplode la rabbia gli utenti

Cresce la protesta verso gli operatori della telefonia mobile. L'abolizione dei costi di ricarica rischia di diventare una vittoria di Pirro per i consumatori, perché è già in agguato l'aumento dei prezzi delle tariffe telefoniche. La redazione di Repubblica.it, così come le associazioni dei consumatori e vari siti Internet, sono stati sommersi dalle proteste degli utenti che segnalano due casi: Wind dal primo giugno aumenterà una tariffa già sottoscritta dagli utenti; Vodafone nei giorni scorsi ha attivato a tappeto il servizio Sms Vocale, senza che i clienti l'avessero richiesto. L'ha poi sospeso nel coro delle proteste.
A fare rumore è soprattutto la mossa di Wind anche perché sembra destinata a scattare senza scampo. Dietro lo scudo delle norme.

I lettori di Repubblica.it segnalano di avere ricevuto un Sms da Wind con l'annuncio lapidario: "Gentile Cliente, dal 01/05 il suo piano tariffario Wind 10 diventerà Wind 12. Per info sulle nuove condizioni chiami il 158". Il problema è che la nuova tariffa è più cara: 12 centesimi di euro al minuto e uno scatto alla risposta di 16 centesimi (contro i precedenti 15 cent). Per ogni Sms, 15 centesimi (contro i 10 cent di prima).

"Non era mai capitato che un operatore mobile cambiasse una tariffa anche agli utenti che l'avevano già sottoscritta", spiega Marco Pierani, responsabile settore hi-tech per l'associazione dei consumatori Altroconsumo. "Ma è una possibilità prevista dal Codice delle Comunicazioni Elettroniche, se l'operatore dà 30 giorni di preavviso durante i quali l'utente può decidere di rifiutare il cambio e quindi di passare a un'altra tariffa o operatore".

Conferma, a Repubblica.it, Enzo Savarese, consigliere dell'Autorità Garante delle Comunicazioni (Agcom): "In un libero mercato il nostro potere è quello di assicurare la trasparenza dei prezzi, non di imporli agli operatori. Certo, se tutti gli operatori aumentassero di concerto le tariffe potrebbe scattare un'indagine dell'Antitrust. Ma non è successo". Wind, nello specifico, è infatti un caso isolato.

Ci sono anche voci contro. A dichiarare illegittima la mossa di Wind è l'associazione Aduc, secondo cui la modifica è ottenuta grazie a clausole di contratto vessatorie. Ci sono poi utenti secondo cui Wind potrebbe essere accusata di pubblicità ingannevole, "perché ha reclamizzato Wind 10 con frasi tipo "Parli e scrivi a 10 centesimi, per sempre"", dice Alberto dal sito di Aduc.it.

Wind dice a Repubblica.it che "non ci saranno altri ritocchi di tariffa"; e che "questa mossa è stata necessaria per attutire almeno in parte la perdita dei costi di ricarica. Non potevamo fare altrimenti, considerato che abbiamo appena raggiunto l'utile e che le nostre tariffe erano e sono le più economiche sul mercato. Anche se purtroppo ora lo saranno un po' di meno".

"Piuttosto - ribatte Pierani - bisognerebbe far notare che la possibilità di cambiare operatore per opporsi alle modifiche volute da Wind è una libertà azzoppata da vari problemi. La portabilità del numero può prendere fino a sei mesi; inoltre non è ancora chiaro se e come gli operatori si adegueranno alle novità prescritte dal decreto Bersani, secondo cui il credito della Sim prepagata deve sopravvivere al cambio operatore".

Ad oggi, solo Vodafone ha detto pubblicamente che si adeguerà a questa norma; in un modo- tra l'altro- che ha sollevato ulteriori polemiche: dice che sottrarrà otto euro dalla Sim degli utenti che abbandonano Vodafone, per le spese di gestione del processo.

I clienti Vodafone sono già sul chi va là a causa della querelle dell'Sms vocale. Funzionava solo tra utenti Vodafone. Quando si telefonava a un numero non raggiungibile, scattava la possibilità di lasciargli un messaggio, che veniva spedito al chiamato in forma di messaggio vocale. Gratis per chi lo riceveva; a pagamento (29 cent) per chi lo mancava. Subito si è messa a girare un'e-mail, a mo' di catena di Sant'Antonio, che metteva in guardia contro questo nuovo servizio. L'e-mail sosteneva che i 29 centesimi venivano addebitati immediatamente al chiamante. Vodafone ha replicato con una nota, in cui annunciava di averlo sospeso e specificava che quell'e-mail diceva cose errate. "Se il cliente non parla, o parla meno di 2 secondi, il messaggio non parte e il cliente non paga", si legge nella nota. Un errore che senza dubbio Vodafone ha fatto è stato di non aver comunicato subito in modo completo agli utenti come funzionava il servizio. È così che è nato il sospetto tra i clienti; secondo Paolo Attivissimo, massimo esperto di bufale su internet, l'e-mail contro Vodafone è frutto della paranoia di alcuni utenti, massima in questa fase, all'indomani della sparizione dei costi di ricarica.
La paura degli utenti è in realtà giustificata dalle circostanze. Gli operatori hanno già protestato contro le perdite che il decreto Bersani porterà loro ed è quindi prevedibile che cercheranno qualche modo per attutire i danni.

Il punto è che il decreto Bersani arriva come una mannaia che non distingue tra operatori piccoli o grandi. Un distinguo che forse l'Autorità Garante delle Comunicazioni avrebbe ritenuto opportuno fare, in una delibera che stava preparando sui costi di ricarica. I piccoli operatori soffrono di più per la perdita dei costi di ricarica. Avendo una minore quota di mercato, è loro interesse, più che dei grandi, premere su tariffe aggressive, per farsi spazio. Se i piccoli adesso sono incapaci di abbassare le tariffe e anzi sono costrette ad aumentarle, non c'è rischio che l'abolizione dei costi di ricarica abbia nel lungo periodo un effetto svantaggioso per i consumatori? È il pericolo segnalato nei giorni scorsi da Elserino Piol, uno dei padri delle telecomunicazioni italiane. Il paradosso è che la battaglia della politica per fare risparmiare gli utenti mobili non è finita ma comincia proprio ora.


fonte: repubblica.it
__________________
CoolStreaming on Iphone / Ipad / Android / Android Tablet
Install Now Click Here


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 03-29-2007, 01:41 PM
pietrosanero pietrosanero is offline
Senior Member
 

Join Date: May 2005
Location: palermo
Posts: 6,416
pietrosanero is on a distinguished road
Default

c'è da dire che la wind...oltre ad aver aumentato le tariffe ha eliminato le ricariche da 4 euro,molto comode per chi non usa molto la scheda o che comunque non puo sempre fare una ricarica da 10 euro!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #3  
Old 03-29-2007, 09:43 PM
breunzo breunzo is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2005
Location: Serapo beach
Posts: 1,152
breunzo is on a distinguished road
Default

e vorrà dire che passerò alla 3 che mi sembra ha la stessa tariffa di wind10


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #4  
Old 03-30-2007, 03:33 AM
marlasinger marlasinger is offline
Junior Member
 

Join Date: Jan 2007
Posts: 11
marlasinger is on a distinguished road
Default

se non sbaglio,proprio riguardo la 3 .... è possibile dopo aver effettuato una ricarica online in una tabaccheria puntolis avere una ricarica gratuita di dieci euro...
devo informarmi meglio.... ma comunque anche per alcuni altri gestori, mantenendo la ricevuta della ricarica online si può vincere ricariche da 10 euro seguendo le istruzioni riportate sullo scontrino.... e visto che gli operatori di telefonia mobile si stanno prendendo gioco di noi con le tariffe, questa può essere una maniera per riprenderci il maltolto....

Last edited by marlasinger : 03-30-2007 at 04:49 AM.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #5  
Old 03-30-2007, 08:51 AM
yatta yatta is offline
attualmente out
 
yatta's Avatar
 

Join Date: Nov 2005
Location: I live in peace
Posts: 3,619
yatta is on a distinguished road
Default

La 3 non ha costi alti per i suoi clienti, anzi ... il problema nasce se un utente di diversa compagnia contatta il cliente 3 ... scheda quasi esaurita per pochi minuti di telefonata ... per me che guardo anche a queste cose, (anche se a detta di tutti dovrei fregarmene ... non sono io che pago ... etc.) è importante ... secondo il mio punto di vista una compagnia telefonica deve poter essere equa ... giusto guadagnare (ci mancherebbe ...) però mantenendo un buon rapporto di qualità/prezzo ... ciao un abbraccio Yatta


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #6  
Old 03-31-2007, 12:08 AM
antonello38 antonello38 is offline
Senior Member
 
antonello38's Avatar
 

Join Date: Dec 2005
Posts: 469
antonello38 is on a distinguished road
Default

meno male che non lo uso molto il cellulare...comunque alla fine e tutto finalizzato a fare spendere per recuperare il taglio dei costi di ricarica...in tutte le cose di questo genere bisogna tenere gli occhi aperti e informarsi bene, per non incorrere in brutte sorprese


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #7  
Old 04-05-2007, 12:40 AM
lkn3 lkn3 is offline
Member
 

Join Date: Oct 2005
Posts: 36
lkn3 is on a distinguished road
Default

io direi, anzi la mano chi ha voluto levare i costi di ricarica?!
Senza nulla togliere all'iniziativa che sulla carta era anche giustificabile, la situazione di questi giorni fa apparire in modo chiaro quello che molti si aspettavano: togliere i costi di ricarica nn porterà a nessun beneficio pratico ma anzi nn fa altro che gettare polvere in un mondo già complicato.
Io personalmente avrei scommesso qualsiasi cosa sul fatto che le compagnie telefoniche avrebbero aumentato le tariffe. Non ci vuole certo un genio a capire che se una compagnia telefonica punta ad un determinato targhet di guadagno lo desidera raggiungere. Quindi in un modo o nell'altro tutte le compagnie si sono adeguate o si adegueranno prestissimo a questa nuova regola, tagliando i servizi, diminuendo il personale, diminuendo gli investimenti e aimè anche aumentando le tariffe. Mi sembra una cavolata enorme questa di aver tolto i costi di ricarica poichè nn ha portato a nessun beneficio, come si è visto in questi giorni e in futuro la situazione mostrerà tutti i suoi lati negativi.
L'obbiettivo di questa legge è sicuramente quello di far vedere agli elettori che questo governo sta facendo qualcosa, ma, se questo è il modo preferisco un governo che nn fa niente! Querele, controquerele, avvocati, ricorsi....tutto per cosa? Il caos delle ultime settimane, a chi porterà reale giovamento? Solo a giudici e avvocati che guadagneranno di più grazie ai nuovi casi! Non di certo i poveri lavoratori che ora nn pagheranno più i costi di ricarica ma si troveranno di fronte a chiamate/sms più cari! Sai che guadagno!!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #8  
Old 04-06-2007, 03:48 PM
breunzo breunzo is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2005
Location: Serapo beach
Posts: 1,152
breunzo is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by lkn3
io direi, anzi la mano chi ha voluto levare i costi di ricarica?!
Senza nulla togliere all'iniziativa che sulla carta era anche giustificabile, la situazione di questi giorni fa apparire in modo chiaro quello che molti si aspettavano: togliere i costi di ricarica nn porterà a nessun beneficio pratico ma anzi nn fa altro che gettare polvere in un mondo già complicato.
Io personalmente avrei scommesso qualsiasi cosa sul fatto che le compagnie telefoniche avrebbero aumentato le tariffe. Non ci vuole certo un genio a capire che se una compagnia telefonica punta ad un determinato targhet di guadagno lo desidera raggiungere. Quindi in un modo o nell'altro tutte le compagnie si sono adeguate o si adegueranno prestissimo a questa nuova regola, tagliando i servizi, diminuendo il personale, diminuendo gli investimenti e aimè anche aumentando le tariffe. Mi sembra una cavolata enorme questa di aver tolto i costi di ricarica poichè nn ha portato a nessun beneficio, come si è visto in questi giorni e in futuro la situazione mostrerà tutti i suoi lati negativi.
L'obbiettivo di questa legge è sicuramente quello di far vedere agli elettori che questo governo sta facendo qualcosa, ma, se questo è il modo preferisco un governo che nn fa niente! Querele, controquerele, avvocati, ricorsi....tutto per cosa? Il caos delle ultime settimane, a chi porterà reale giovamento? Solo a giudici e avvocati che guadagneranno di più grazie ai nuovi casi! Non di certo i poveri lavoratori che ora nn pagheranno più i costi di ricarica ma si troveranno di fronte a chiamate/sms più cari! Sai che guadagno!!!!



I costi di ricarica sono la constatazione della presenza di un cartello...invochiamo tanto questo liberismo, ma dove? A chiacchiere!
E' un piccolo passo dato che i costi di ricarica non sono stati tolti grazie ad un ministro ma grazie ad una petizione on-line finita a bruxells come ultimo tentativo dato che Andrea D'Ambra il promotore non ha trovato alcuna collaborazione nemmeno dalle varie pseudo-associazioni dei consumatori presenti in Italia.

E non finisce qui! Basta farsi sentire se si vogliono davvero cambiare le cose, occorre quindi uscire dallo schema destra-sinistra (perchè anch'esso è un monopolio).... e non bisogna soltanto lamentarsi!

Last edited by breunzo : 04-06-2007 at 03:53 PM.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #9  
Old 04-07-2007, 01:52 PM
lkn3 lkn3 is offline
Member
 

Join Date: Oct 2005
Posts: 36
lkn3 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by breunzo
I costi di ricarica sono la constatazione della presenza di un cartello...invochiamo tanto questo liberismo, ma dove? A chiacchiere!
E' un piccolo passo dato che i costi di ricarica non sono stati tolti grazie ad un ministro ma grazie ad una petizione on-line finita a bruxells come ultimo tentativo dato che Andrea D'Ambra il promotore non ha trovato alcuna collaborazione nemmeno dalle varie pseudo-associazioni dei consumatori presenti in Italia.

E non finisce qui! Basta farsi sentire se si vogliono davvero cambiare le cose, occorre quindi uscire dallo schema destra-sinistra (perchè anch'esso è un monopolio).... e non bisogna soltanto lamentarsi!


Concordo che "sulla carta" l'iniziativa stava in piedi e aveva sotto sotto 1 utilità... però è stata, come sempre avviene in italia, gestita male dato che alla fine dei conti nn c'è 1 guadagno per il consumatore finale... ed è anche logico che sia per i motivi già spiegati nel mio precedente post.
cmq il discorso nn è ne politico ne di altro tema. il discorso è che l'iniziativa era di per se inutile poichè era ovvio che tolti i costi di ricarica le compagnie avrebbero alzato i costi...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #10  
Old 04-08-2007, 04:47 PM
breunzo breunzo is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2005
Location: Serapo beach
Posts: 1,152
breunzo is on a distinguished road
Default

staremo a vedere perchè nel momento in cui mi cambiano la tariffa,
passerò ad un altro operatore e precisamente a 3 che applica la stessa tariffa ... non so chi ci rimetterà alla fine però so soltanto che uno dei primi clienti se ne va, uno che di soldi ne ha spesi...
....è preferibile togliere i costi fissi che i variabili, appunto variabili, i soli che possono tendere al ribasso per effetto del mercato....e più operatori entreranno nel settore telefonico e meglio è...la prossima sarà togliere lo scatto alla risposta...me lo auguro!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 01:36 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.