Go Back   Forum > OT-Forum > Libertà Digitali

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


 
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
Prev Previous Post   Next Post Next
  #1  
Old 07-16-2007, 11:13 AM
jwllives jwllives is offline
Amministratore
 
jwllives's Avatar
 

Join Date: Apr 2005
Posts: 5,143
jwllives is on a distinguished road
Send a message via MSN to jwllives
Default USA, sì ai keylogger contro la droga

Washington - Gli spioni telematici di stato, sistemi automatizzati ben noti e tenuti altamente in considerazione da parte dell'attuale amministrazione Bush, hanno incassato l'ennesima attestazione giuridica di legittimità in un caso legale recentemente venuto alla conclusione nella West Coast: agenti della Drug Enforcement Administration (DEA) hanno monitorato i dati informatici di un ufficio di Escondido, California, presunto centro di controllo di un'attività di produzione di metanfetamine. Le comunicazioni erano protette con notori servizi per il rafforzamento della privacy, ragion per cui è stato non solo necessario replicare il contenuto degli **** disk, ma anche installare un keylogger in grado di catturare e trasmettere ad un server remoto quanto digitato sulla tastiera.

La necessità del keylogger, ha sostenuto l'agente Greg Coffey, è stata dettata dal fatto che Mark Forrester e Dennis Alba, i boss del narcotraffico a cui la DEA ha dato scacco, usavano il software PGP per codificare le informazioni in modo da rendere l'intercettazione praticamente impossibile, assieme al servizio di web mail cifrato Hushmail. Viste le misure di sicurezza impiegate, gli investigatori necessitavano di un "accesso significativo e in tempo reale" ai sistemi dell'ufficio per raccogliere le prove necessarie.

In conseguenza alle indagini, una sentenza del 26 maggio 2005 ha condannato Forrester e Alba a 30 anni di carcere. Purtroppo per il lavoro della DEA, tale sentenza è stata rovesciata dalla decisione della Corte d'Appello del Nono Distretto emessa agli inizi di luglio, che annulla la condanna di Forrester - che peraltro rischia anche un altro processo - e parzialmente anche quella di Alba. Il pronunciamento della corte è nondimeno importante perché tra le altre cose stabilisce la legittimità dell'azione di spionaggio e keylogging dell'agenzia antidroga.

In passato negli USA ci sono già stati casi di componenti cattura-informazioni usati da privati messi poi sulla graticola o finiti in carcere, ma le cose sono evidentemente diverse quando a spiare sono le forze di polizia federali: nel caso della linea DSL di Escondido, gli agenti non hanno commesso reato, sostengono i giudici, perché ad essere intercettati - per mezzo di un port mirroring gestito attraverso la connessione messa a disposizione dalla baby bell Pacific Bell a San Diego - sono stati soltanto gli header dei messaggi email e gli indirizzi IP, informazioni che non si possono considerare soggette alle regole della privacy perché gli utenti sono pienamente consapevoli del fatto che esse vengono trasmesse sul network e possono essere registrate o controllate in ogni momento.

[fonte: Punto Informatico]
__________________
Il regolamento è importante, cercate di leggerlo e di rispettarlo.

LIVE EVENTS HERE!-LOOKING FOR A CHANNEL?-NEWBIE? READ THIS-RULES FOR OT

Grazie a tutti. Jwllives
In vino veritas...in fumo fantasia.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
 







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 02:30 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.