Go Back   Forum > OT-Forum > Libertà Digitali

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 01-05-2008, 07:52 PM
yatta yatta is offline
attualmente out
 
yatta's Avatar
 

Join Date: Nov 2005
Location: I live in peace
Posts: 3,619
yatta is on a distinguished road
Default Musica, nel 2008 sarà 'liquida'

Musica, nel 2008 sarà 'liquida' - Tramonta il cd tradizionale

La vendita dei dischi è in costante calo. In compenso aumenta il consumo di musica digitale. In crescita anche il download legale di file musicali e l'utilizzo di musica online

La vendita dei dischi è in costante calo, il cd tradizionale è al tramonto : quali saranno i canali attraverso i quali consumeremo la musica nel 2008? Aumenta il consumo di musica liquida, ossia digitale. In crescita anche il download legale di file musicali e l'utilizzo di musica online, soprattutto sul fronte del social networking, da MySpace a YouTube (che per alcune case discografiche è il secondo cliente in Europa dopo iTunes).

La rete è ormai diventata una grande univer**** tv musicale, nei negozi digitali si trova veramente di tutto, e lo si puo' scaricare in una frazione di secondo. ''Purtroppo tutto questo è ancora lontano dal compensare il calo del mercato tradizionale - osserva Enzo Mazza, presidente della Fimi, la federazione dell'industria musicale italiana - Ma sicuramente si sta ampliando anche l'offerta. Ormai solo in Italia le piattaforme digitali offrono più di cinque milioni di titoli. Continua a crescere - aggiunge - il download di file, e cresce anche il download non solo di singoli ma anche di album, segno che quel canale si sta consolidando''.

Intanto, Internet ha ampiamente sorpassato l'offerta tv e dei canali televisivi musicali per numero di videoclip accessibili al pubblico, gratis, legali e disponibili sulle maggiori piattaforme, da Google video a YouTube, a Yahoo Launch!, Alice e molti altri. ''E' un mercato gratuito - spiega Mazza - Le etichette discografiche mettono a disposizione i video su svariate decine di siti internazionali o italiani. Il consumatore accede tramite il pc a contenuti on-demand, non solo nuovi video ma anche videoclip d'archivio e streaming di concerti da tutto il mondo''.

'Ma per far crescere il mercato - sottolinea Mazza - sul piano politico serve un'azione molto forte perchè l'offerta italiana possa competere con quella internazionale. Abbiamo chiesto incentivi per detassare gli investimenti delle case discografiche nella conversione verso il digitale. La pirateria è ancora forte. Ma c'è anche il problema della penetrazione dei computer tra le famiglie e quello della bassa penetrazione della banda larga. Un freno su cui stiamo sensibilizzando molto le istituzioni''.

E il cd? E' destinato a mutare, a diventare un prodotto più di nicchia, destinato a un cliente più sofisticato. ''Il cd è un po' tramontato - afferma Mazza - Oggi vengono sempre più spesso prodotti supporti che contengono audio e video. Poi ci sono prodotti nuovi, come gli usb e le memory card. Il consumo di massa avverà attraverso forme di download di musica, piuttosto che di ascolto di musica, o di visione dei concerti preferiti attraverso la Iptv, la tv via internet''.

Fonte


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 08:36 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.