Go Back   Forum > OT-Forum > OT - Forum

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 03-31-2008, 11:51 AM
yatta yatta is offline
attualmente out
 
yatta's Avatar
 

Join Date: Nov 2005
Location: I live in peace
Posts: 3,619
yatta is on a distinguished road
Default Assegni ancora validi dopo il 30 aprile

Ho cercato la discussione nella quale parlammo di questo tempo fa ... ma non la trovo più ... quindi ... ? Quindi niente procedo con il trascrivere una nuova discussione ... hehehe

Assegni ancora validi dopo il 30 aprile

Per rispettare la nuova normativa antiriciclaggio bisognerà scrivere a mano “non trasferibile”

L'Abi si fa sotto e prepara le banche ai cambiamenti che dal 30 aprile riguarderanno assegni e mezzi di pagamento al portatore. In due note inviate dall'associazione agli istituti vengono ricordate le nuove norme.

La prima e più importante riguarda gli assegni. Per poter utilizzare quelli già in circolazione anche dopo la fine di aprile bisognerà scrivere sul modulo “non trasferibile”. La dicitura può essere messa a mano dal traente senza che siano necessarie altre formalità. E questo era stato già anticipato dal ministero dell’Economia con una circolare destinata a risolvere alcuni problemi applicativi relativi alle nuove misure antiriciclaggio, introdotte dal decreto legislativo n. 231 del 2007 (nello specifico dall’articolo 49, che stabilisce nuovi limiti all’uso del contante e dei titoli al portatore).

La nuova normativa stravolge quindi le regole per gli assegni liberi. Dal 30 aprile dovranno essere chiesti all’istituto di credito per iscritto, pagando un’imposta di bollo di 1,5 euro per libretto. Gli assegni potranno essere utilizzati solo per pagamenti sotto i 5mila euro e ogni girata dovrà, inoltre, riportare il codice fiscale.
Di conseguenza diverranno di norma gli assegni “non trasferibili”.
Riguardo ai libretti ritirati dai clienti prima del 30 aprile e utilizzati dopo, si applicherà il tetto dei 5mila euro, ma non saranno soggetti al bollo.

Non è fissata alcuna soglia per gli assegni bancari e postali emessi “a me medesimo”. Il decreto impone che possano essere girati solo per l’incasso direttamente a una banca o alle poste.

Se l’assegno viene emesso in modo irregolare, si potrà comunque incassare, ma l’istituto di credito dovrà segnalare il fatto al ministero che applicherà le sanzioni previste dalla legge: dall’1 al 40% dell’importo trasferito. La girata irregolare blocca l’incasso degli assegni “liberi”. Per ottenere la somma occorre risalire la catena e rivolgersi all’ultimo girante in regola.

Altra norma è quella sull'adempimento fiscale relativo al bollo. Qui l'Abi fa presente che anche l'Agenzia delle Entrate in una circolare ha accolto l'invito a non gravare troppo sulle banche.Così si è deciso di permettere loro di pagare l'imposta bollo di 1,5 euro, pagata dai clienti che chiedono moduli trasferibili, in maniera virtuale per assegni bancari, circolari e vaglia cambiari usati senza clausola di trasferibilità.

Il primo versamento coinciderà con il pagamento periodico della rata bimestrale del 30 giugno. Entro gennaio 2009 le banche dovranno poi fare il bilancio consuntivo, distinguendo per voce di tariffa.

Fonte


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 09:06 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.