Go Back   Forum > OT-Forum > OT - Forum

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 08-16-2007, 04:00 PM
yatta yatta is offline
attualmente out
 
yatta's Avatar
 

Join Date: Nov 2005
Location: I live in peace
Posts: 3,619
yatta is on a distinguished road
Default Google: appropriazione indebita delle news altrui?

La versione americana di Google News, un eccellente aggregatore di news, ha deciso di sperimentare la possibiltà di far commentare le sue notizie riportate. Diversamente da come accade però in molte realtà, come la nostra in cui è possibile commentare gli articoli previa una semplice, gratuita e non vincolante registrazione, Google News offrirà la possibilità di commentare solo a chi è direttamente interessato o citato nella tale notizia.

In pratica, in una notizia in cui si parla, per esempio, dei rapporti tra Intel e AMD, avrebbero diritto di parola solo i rappresentati delle due suddette aziende.

Questo tipo di servizio ha le sue ragioni di esistere, in quanto permetterebbe un'informazione accurata, ed eviterebbe la degenerazione dei dibattiti.

Quello che è però saltato all'occhio a Gabe Rivera di Techreme, è un comportamento anomalo di Google. In pratica, Google News esiste grazie alle notizie create da altre fonti che vengono aggregate e visualizzate sulle sue pagine. Al contrario, Google impedisce la riproduzione dei suoi aggregati come riportato nei termini d'uso: "…è vietato utilizzare qualsiasi robot, spider, dispositivo di altro tipo o procedura manuale per monitorare o copiare contenuti dal Servizio di Google News."

L'introduzione della possibilità di replica sembra quindi uno strumento atto a mantenere il pubblico nel proprio spazio, utilizzando produzioni altri per promuovere le proprie e creare traffico sulle sue pagine. Insomma, Google preleva del materiale altrui, ci ricama attorno un servizio, e lo riconfeziona come proprio contenuto su cui fa rivalere i propri diritti.

Effettivamente l'interpretazione di Gabe Rivera potrebbe aver senso. Non ci sbilanciamo sulla questione, ma un controllo alla leggitimità delle azioni di Google, quantomeno per quanto riguarda "l'appropriazione indebita" dei contenuti prodotti da altre fonti, farebbe maggiore chiarezza sulla situazione.

Fonte della news.

Fonte


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 08:38 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.