Go Back   Forum > OT-Forum > OT - Forum

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 09-29-2007, 03:54 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default Pallavolo: al via il campionato italiano 2007/08

Si comincia. Domani con l'anticipo tra la neopromossa Corigliano e i campioni d'Italia di Treviso parte il campionato numero 63. Non c'è più Lollo Bernardi, che schiaccerà in serie B-1 (a Cles) e in campo mancherà anche Andrea Giani, che debutta come allenatore, a Modena. Sempre in panchina niente più Daniele Bagnoli, il tecnico più titolato (8 scudetti) che allenerà in Russia, alla Dinamo Mosca. In compenso dal Brasile torna Renan Dal Zotto, già protagonista da giocatore a Parma e Ravenna e ora allenatore di Treviso. Tanti big hanno cambiato squadra: Vermiglio, Tencati, Miljkovic, Meoni, Dennis, Nik Grbic, Omrcen, Marshall, Lebl, Hubner, Swiderski, i due André, Coscione. Mister Mondo, Giba, se ne è andato in Russia (all’Iskra Odintsovo), da dove arriva il suo erede: Kaziyski.
POSTA E RISPOSTA - Avete una domanda che vi assilla, volete confrontare le vostre valutazioni o vi interessa un giudizio particolare su qualche squadra o qualche giocatore del campionato? C'è un grande esperto pronto a rispondervi: Andrea Zorzi. Mandate un sms al numero 48434 (0,5 euro per sms) che cominci con il nome della nostra firma tecnica (in questo caso ZORZI). Una raccomandazione: firmate i vostri messaggi. Il nostro esperto di pallavolo risponderà a tutte le vostre domande.
CACCIA AL TITOLO - Queste le protagoniste, arbitrariamente suddivise in fasce.
CINQUE STELLE - Solo una squadra: Treviso. Perché ha ancora qualcosa più di tutte le altre, perché nonostante non abbia più Vermiglio e Tencati non ha perso più di tanto. Pochi centrali al mondo murano come Tencati, Hubner è uno di quelli. Pujol non ha l'esperienza di Vermiglio, è vero. Ma il talento c'è.
QUATTRO STELLE - Roma, Modena e Piacenza. La Roma potrà far propria la parola d'ordine che il suo neo-acquisto Miljkovic impose a Macerata due anni fa: "Viuuuulenza". Con lui, Marshall e Savani il taraflex di casa è a rischio di essere sfondato. Però bisogna anche ricevere. Stessa obiezione che si può sollevare per le altre: per Modena, che però con la diagonale del Brasile Ricardo-Andrè promette grande spettacolo (e anche Dennis con Ricardo si troverà benone). E per il Piacenza di Lorenzetti, che però in quanto a schiacciatori ha una panchina che non ha nessuno: le alternative a Granvorka-Zlatanov sono Bravo e il neo-campione d'Europa Rodriguez. Interessante vedere Bovolenta innescato da Meoni.
TRE STELLE - Macerata e Trento. Macerata ha cambiato tanto: ha una sicurezza in regia, Valerio Vermiglio, vincitore di 4 degli ultimi 5 scudetti. Paparoni è titolare, Lebl rafforza il centro: ma è da verificare la tenuta alla distanza di Omrcen nel nuovo ruolo di opposto. Trento a trazione bulgara e con Grbic ad alzare: finalmente misuriamo l'opposto Nikolov in Italia, e soprattutto vedremo all'opera Kaziyski: il più atteso di tutti. Certamente una garanzia.
DUE STELLE - Cuneo, Milano, Montichiari e Perugia. Cuneo un anno fa era la favorita numero uno, come e più di Treviso. Nel frattempo ha venduto Giba, Omrcen, Coscione e il gioiellino Martino: una delle campagne vendite più redditizie dal boom dei primi Anni '90. Lasko ha voglia di riscatto, Wijsmans senza Giba si sentirà leader. Interessante vedere l'esule cubano Gonzalez al palleggio. Abbadi non è Giba, l'anno scorso, ogni volta che è entrato ha fatto tutto bene. Milano è tutta nuova e dunque ha tanto da consolidare. Sarà bello veder crescere Martino con Mattera. Samica è l'altra banda, eppure l'impressione è che molto potrà dare Rosalba che quando è alle dipendenze di Ricci non tradisce. L'opposto Usa Gardner è al debutto italiano. Montichiari accusa la partenza di Meszaros (va in Siberia, al Novy Urengoi). Gavotto vuole riscattare le delusioni azzurre, l'egiziano Amhed alla prima volta da titolare, il martello bulgaro Ananiev all'esordio. Perugia riaccoglie Sintini (a cui Vujevic e Pippi dovrebbero garantire tanti palloni sulla testa) e punta sulla consacrazione di Stokr e su Kromm.
UNA STELLA - Taranto, Latina,Padova e Corigliano. Taranto non ha più i frombolieri Anderson e Felizardo che al servizio l'avevano portata al playoff 2007. I sostituti Idi e Leandro saranno all'altezza? Latina dà credito a Zaytsev in regia gli mette in diagonale Gilson che ha 20 anni più di lui (del 1988 il palleggiatore, del 1968 l'opposto). Cardona, Salmon e Riad per una ragione o per l'altra sono un po' all'esame di riparazione. Bruno, se ripeterà l'ultima annata, decollerà verso un grande club. Il tutto sotto la guida di Gulinelli che l'anno scorso, con un organico modesto e in mezzo a mille problemi economici, fece miracoli. Cosa inventerà quest’anno Padova? Ogni volta, di riffa o di raffa, si salva. Stavolta si affida a "Ridge" Perazzolo che all'Europeo quando si è trattato di presentarsi si è fatto sentire bene. Corigliano si affaccia per la prima volta in A-1, non ha un compito facile, ma l'entusiasmo è tanto. Biribanti vuol tornare in auge, Gallotta l'anno scorso a Trento ha giocato bene. Attenzione al centrale Podrascanin. A tutti, buon divertimento.

gazzetta


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 09-30-2007, 04:25 AM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

Famigliulo Corigliano batte Sisley Treviso 3-0 (25-20, 25-21, 25-17) nell'anticipo della prima giornata della serie A/1 di pallavolo. Migliori in campo per Corigliano: Kovacevic 17, Biribanti 11 e Ravellino 9. Per Treviso: Fei 14, Cisolla 9 e Endres 8. (ANSA sport)


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #3  
Old 09-30-2007, 11:37 PM
travis bickle travis bickle is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2007
Location: Roma
Posts: 2,761
travis bickle is on a distinguished road
Send a message via MSN to travis bickle Send a message via Yahoo to travis bickle
Default

Non e' felice il ritorno di Milano nella massima serie. La Sparkling cede 3-0 in casa a Taranto. Cominciano bene Cuneo e Perugia, mentre dopo il ko inatteso di Treviso con Corigliano anche l'altra grande favorita Roma incappa in una sconfitta al tie-break a Padova. Questi i risultati della prima giornata nella serie A1 maschile:

Padova-Roma 3-2
Montichiari-Latina 3-0
Cuneo-Trento 3-0
Perugia-Piacenza 3-1
Milano-Taranto 0-3

Modena-Macerata domani alle 20.30
(Agr)


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #4  
Old 10-02-2007, 12:04 AM
travis bickle travis bickle is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2007
Location: Roma
Posts: 2,761
travis bickle is on a distinguished road
Send a message via MSN to travis bickle Send a message via Yahoo to travis bickle
Default

Il Cimone Modena ha sconfitto per 3-0 la Lube Banca Marche Macerata nel posticipo della prima giornata del campionato A1 di volley maschile. 25-23, 25-18, 25-21 i parziali a favore della squadra emiliana. (Agr)


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #5  
Old 10-08-2007, 12:56 AM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

Nella 3/a giornata della serie A1 di pallavolo Cuneo batte Piacenza e va in testa. Primi successi per Treviso e Macerata. Domani Roma-Milano. I risultati: Treviso-Perugia 3-1, Trentino-Montichiari 3-0, Latina-Modena 0-3, Piacenza-Cuneo 0-3, Macerata-Corigliano 3-1. La classifica: Cuneo 8; Padova e Taranto 7; Modena, Montichiari e Trentino 6; Roma e Macerata 4; Corigliano, Perugia e Treviso 3; Piacenza 2; Milano 1; Latina 0.


Nella prima giornata della serie A/1 donne di pallavolo successi tondi per Novara, Pesaro, Bergamo e Perugia. Bene anche Jesi. I risultati: Novara-Imola 3-0 (25-18, 25-21, 25-22); Pesaro-Busto Arsizio 3-0 (27-25, 25-22, 29-27); Altamura-Chieri 3-2 (20-25, 25-20, 25-22, 23-25, 15-10, giocata venerdi'); Jesi-Sassuolo 3-1 (25-23, 25-12, 24-26, 25-21); Bergamo-Forli' 3-0 (25-15, 25-18, 25-9); Perugia-Santeramo 3-0 (25-19, 25-16, 25-19).

ANSA sport


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #6  
Old 10-08-2007, 11:28 PM
travis bickle travis bickle is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2007
Location: Roma
Posts: 2,761
travis bickle is on a distinguished road
Send a message via MSN to travis bickle Send a message via Yahoo to travis bickle
Default

Eurosport
Nel Monday Night della 3a giornata di serie A1 Roma ha battuto Milano 3-0 (25-23 25-23 25-16)


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #7  
Old 10-11-2007, 07:29 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

Treviso vince il derby e dimentica i dubbi. Cuneo approfitta dell'assenza di Leandro e spiattella Taranto, confermandosi unica squadra imbattuta, ampiamente solitaria in vetta. Piacenza paga le assenze, ma Modena è brava a intercambiare i suoi giocatori, e vince così il derby d'Emilia. Letteralmente scatenata Trento che non dà nessuna speranza a Perugia. Corigliano va sotto 0-2, poi vince in rimonta la sfida con Latina che riprende almeno un punticino, ma resta con una brutta sensazione in fondo alla classifica. In serata Montichiari-Roma e Milano-Macerata (Sky Sport 2).
Padova-Treviso 0-3 (29-31, 25-27, 32-34)
Il risultato racconta una partita, i parziali lo smentiscono. Il fatto che tutti e tre i set siano terminati ai vantaggi spiega chiaramente che per Treviso è stata molto più dura di quanto non dica il 3-0. Tanto più che Padova ha pagato le non buone condizioni di Platenik, che nel terzo set ha dato forfait. Anche Treviso aveva una defezione importante: quella di Cisolla. Ma ha trovato un eccellente Horstink a sostituirlo. A coccolarsi l'olandese in tribuna il suo c.t. Blangé, così come il suo collega Blain è arrivato guardarsi (con una certa soddisfazione: è apparso in netta crescita) il suo regista Pujol. I centrali trevigiani hanno avuto una serata difficile in attacco, ma l'uno, Hubner, ha dato un gran contributo a muri (5 per lui), e l'altro, Gustavo, ha deciso la gara a coi suoi ace. Tra i padovani buona partita per il regista finlandese Esko e per l'opposto Preazzolo (19 punti, 3 ace). Treviso si lascia così indietro i dubbi sorti dopo le sconfitte delle prime due giornate (con Corigliano e Montichiari).
Cuneo-Taranto 3-0 (25-15, 25-21, 25-21)
Partita saggia della Bre banca Lannutti che vince il quarto match consecutivo mantenendo la testa della classifica. I cuneesi hanno sempre tenuto il boccino dell'incontro e hanno capito subito che la battuta, ieri sera, non entrava come in altre occasioni. Così Prandi ha ordinato battuta "piazzata" e contenimento degli errori: solo 23. Il 3-0 matura in soli 72' e non vale, per la Prisma, la giustificazione dell'assenza di Vissotto (strappo muscolare al petto, al suo posto Nagy). La Prisma non ha mai dato l'impressione di poter controbattere una Cuneo solida e razionale. Gonzalez ha distribuito palloni in tutti i reparti, Vergnaghi e Wijsmans sono state le solite sicurezza della squadra (per il belga 12 punti, 58% di ricezione positiva, 1 ace e 3 muri). Anche Lasko ha risposto bene, miglior giocatore Felizardo (con Fortunato all'88% in attacco). Nel primo set Cuneo "sporca" a muro tutti gli attacchi della Prisma che gioca scoraggiata. Nel terzo set Totire prova Rak opposto e Taranto dà l'impressione di riprendersi. Prandi si permette di far girare quasi tutta la panchina (che risponde bene), poi ci pensa il solito Wijsmans a chiudere set e partita. Abbondantemente vendicata, da parte di Cuneo, l'esclusione dalla coppa Italia ad opera dei pugliesi, nella scorsa stagione.
Modena-Piacenza 3-1 (26-24, 20-25, 25-21, 25-20)
L'affidabilità della sua panchina, ma non solo, consente a Modena di cogliere una vittoria sofferta. Prima Sartoretti (dentro nel secondo set per uno spento Andrè) efficace non solo per il servizio, poi Casòli, infine Sidao (suo il muro del 24-20 nel quarto) senza dimenticare il libero Donadio uscito da una piccola crisi nella fase cruciale, hanno spazzato via le velleità di Piacenza che ha avuto soprattutto il demerito di dilapidare un buon vantaggio nell’ultimo parziale (10-15) facendosi prima raggiungere poi superare dalla grinta di una Cimone che sul 20-19 ha messo la freccia della vittoria. Piacenza è stata tradita un un po' dalla sua battuta,al contrario di Modena che ha messo costantemente sotto pressione gli avversari con questo fondamentale. Zlatanov ha tenuto spesso in carreggiata la sua squadra, mentre dall’altra parte Murilo ha giocato con impressionane regolarità.
Perugia-Trento 0-3 (19-25, 13-25, 15-25)
Adesso è crisi per la Rpa. Gli umbri hanno rimediato la terza sconfitta consecutiva, giocando la peggior gara della stagione e mandando su tutte le furie il presidente Sciurpa. Ne ha approfittato l'Itas che, trascinata da un impeccabile Birarelli, ha centrato la terza vittoria di fila. Il sestetto di Stoytchev non ha fatto grandi cose sul piano del gioco, anche se la regia di Grbic è stata sempre precisa, ma ha avuto il merito di saper approfittare della serata-no degli umbri. La squadra di Dall’Olio ha pagato la discontinua regia di Sintini, gli errori in ricezione di Kromm, sostituito da Kovacevic agli inizi del secondo (1-5) per cercare di fermare la fuga di Trento e l’opaca prova di Nemec, Stokr e soprattutto Vujevic.
Corigliano-Latina 3-2 (20-25, 18-25, 25-20, 25-14, 15-11)
Gara dai due volti per la formazione di Giuliani che nei primi due parziali è costretta a stare alla corda. Poi un calo di concentrazione degli ospiti fa salire la squadra di casa che riesce a ribaltare la situazione. La mossa vincente di Giuliani nel terzo set dove piazza Dehne al posto di Corvetta e Alksiev al posto di Kovacevic. Da qui la grande impennata d’orgoglio dei calabresi che rimontano alla grande una gara che per tutti i presenti era gia segnata.

gazzetta


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #8  
Old 10-12-2007, 03:38 PM
travis bickle travis bickle is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2007
Location: Roma
Posts: 2,761
travis bickle is on a distinguished road
Send a message via MSN to travis bickle Send a message via Yahoo to travis bickle
Default

I posticipi della 4ª giornata sorridono a Roma e Milano, che vincono rispettivamente a Montichiari e contro Macerata.
Milano-Macerata 3-1 (30-28, 25-21, 19-25, 25-23)
(g.l.p.) Grande serata per la Sparkling Milano che infila la prima vittoria in A-1, dopo tre sconfitte di fila. Un successo che rilancia la formazione di Ricci che con questi tre punti aggancia Macerata in classifica. Una bella serata per via anche di due giovani italiani (fra gli altri), prima Mattera il regista che in questa gara con la Lube ha messo a posto molte cose, e soprattutto Matteo Martino, molto più di una promessa del volley e brillante realtà della Sparkling, che adesso può affrontare con più serenità i prossimi incontri e soprattutto anche la delicata trattativa che vuole portare al vertice della società addirittura Lapo Elknann. Un'operazione complessa, ma che non è smentita dai dirigenti milanesi che si trincerano solo dietro un "no comment". Dopo il successo contro gli ex campioni d'Italia della Lube - poco brillante in attacco e spesso troppo murata dai milanesi - le quotazioni della Sparkling crescono. E domenica ci sono i capo classifica di Cuneo.
Montichiari-Roma 2-3 (21-25, 25-15, 17-25, 25-19, 12-15)
(m.s.) Partita di fasi alterne, alti e bassi e capovolgimenti. La vince Roma, che trova un ottimo Marshall (52% in attacco, 3 ace) e con un Miljkovic sempre in palla (23 punti, 61% in attacco). Nel Montichiari, bene Veres con 18 punti e il 78% in ricezione, e Howard, con un ottimo 71% in attacco (10 su 14). Roma aggancia così Trento e Modena a 9 punti, a due lunghezze da Cuneo capolista.
LE GARE DI MERCOLEDI' - Treviso vince il derby e dimentica i dubbi. Cuneo approfitta dell'assenza di Leandro e spiattella Taranto, confermandosi unica squadra imbattuta, ampiamente solitaria in vetta. Piacenza paga le assenze, ma Modena è brava a intercambiare i suoi giocatori, e vince così il derby d'Emilia. Letteralmente scatenata Trento che non dà nessuna speranza a Perugia. Corigliano va sotto 0-2, poi vince in rimonta la sfida con Latina che riprende almeno un punticino, ma resta con una brutta sensazione in fondo alla classifica.
Padova-Treviso 0-3 (29-31, 25-27, 32-34)
Il risultato racconta una partita, i parziali lo smentiscono. Il fatto che tutti e tre i set siano terminati ai vantaggi spiega chiaramente che per Treviso è stata molto più dura di quanto non dica il 3-0. Tanto più che Padova ha pagato le non buone condizioni di Platenik, che nel terzo set ha dato forfait. Anche Treviso aveva una defezione importante: quella di Cisolla. Ma ha trovato un eccellente Horstink a sostituirlo. A coccolarsi l'olandese in tribuna il suo c.t. Blangé, così come il suo collega Blain è arrivato guardarsi (con una certa soddisfazione: è apparso in netta crescita) il suo regista Pujol. I centrali trevigiani hanno avuto una serata difficile in attacco, ma l'uno, Hubner, ha dato un gran contributo a muri (5 per lui), e l'altro, Gustavo, ha deciso la gara a coi suoi ace. Tra i padovani buona partita per il regista finlandese Esko e per l'opposto Preazzolo (19 punti, 3 ace). Treviso si lascia così indietro i dubbi sorti dopo le sconfitte delle prime due giornate (con Corigliano e Montichiari).
Cuneo-Taranto 3-0 (25-15, 25-21, 25-21)
Partita saggia della Bre banca Lannutti che vince il quarto match consecutivo mantenendo la testa della classifica. I cuneesi hanno sempre tenuto il boccino dell'incontro e hanno capito subito che la battuta, ieri sera, non entrava come in altre occasioni. Così Prandi ha ordinato battuta "piazzata" e contenimento degli errori: solo 23. Il 3-0 matura in soli 72' e non vale, per la Prisma, la giustificazione dell'assenza di Vissotto (strappo muscolare al petto, al suo posto Nagy). La Prisma non ha mai dato l'impressione di poter controbattere una Cuneo solida e razionale. Gonzalez ha distribuito palloni in tutti i reparti, Vergnaghi e Wijsmans sono state le solite sicurezza della squadra (per il belga 12 punti, 58% di ricezione positiva, 1 ace e 3 muri). Anche Lasko ha risposto bene, miglior giocatore Felizardo (con Fortunato all'88% in attacco). Nel primo set Cuneo "sporca" a muro tutti gli attacchi della Prisma che gioca scoraggiata. Nel terzo set Totire prova Rak opposto e Taranto dà l'impressione di riprendersi. Prandi si permette di far girare quasi tutta la panchina (che risponde bene), poi ci pensa il solito Wijsmans a chiudere set e partita. Abbondantemente vendicata, da parte di Cuneo, l'esclusione dalla coppa Italia ad opera dei pugliesi, nella scorsa stagione.
Modena-Piacenza 3-1 (26-24, 20-25, 25-21, 25-20)
L'affidabilità della sua panchina, ma non solo, consente a Modena di cogliere una vittoria sofferta. Prima Sartoretti (dentro nel secondo set per uno spento Andrè) efficace non solo per il servizio, poi Casòli, infine Sidao (suo il muro del 24-20 nel quarto) senza dimenticare il libero Donadio uscito da una piccola crisi nella fase cruciale, hanno spazzato via le velleità di Piacenza che ha avuto soprattutto il demerito di dilapidare un buon vantaggio nell’ultimo parziale (10-15) facendosi prima raggiungere poi superare dalla grinta di una Cimone che sul 20-19 ha messo la freccia della vittoria. Piacenza è stata tradita un un po' dalla sua battuta,al contrario di Modena che ha messo costantemente sotto pressione gli avversari con questo fondamentale. Zlatanov ha tenuto spesso in carreggiata la sua squadra, mentre dall’altra parte Murilo ha giocato con impressionane regolarità.
Perugia-Trento 0-3 (19-25, 13-25, 15-25)
Adesso è crisi per la Rpa. Gli umbri hanno rimediato la terza sconfitta consecutiva, giocando la peggior gara della stagione e mandando su tutte le furie il presidente Sciurpa. Ne ha approfittato l'Itas che, trascinata da un impeccabile Birarelli, ha centrato la terza vittoria di fila. Il sestetto di Stoytchev non ha fatto grandi cose sul piano del gioco, anche se la regia di Grbic è stata sempre precisa, ma ha avuto il merito di saper approfittare della serata-no degli umbri. La squadra di Dall’Olio ha pagato la discontinua regia di Sintini, gli errori in ricezione di Kromm, sostituito da Kovacevic agli inizi del secondo (1-5) per cercare di fermare la fuga di Trento e l’opaca prova di Nemec, Stokr e soprattutto Vujevic.
Corigliano-Latina 3-2 (20-25, 18-25, 25-20, 25-14, 15-11)
Gara dai due volti per la formazione di Giuliani che nei primi due parziali è costretta a stare alla corda. Poi un calo di concentrazione degli ospiti fa salire la squadra di casa che riesce a ribaltare la situazione. La mossa vincente di Giuliani nel terzo set dove piazza Dehne al posto di Corvetta e Alksiev al posto di Kovacevic. Da qui la grande impennata d’orgoglio dei calabresi che rimontano alla grande una gara che per tutti i presenti era gia segnata.
gasport


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #9  
Old 10-12-2007, 10:07 PM
travis bickle travis bickle is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2007
Location: Roma
Posts: 2,761
travis bickle is on a distinguished road
Send a message via MSN to travis bickle Send a message via Yahoo to travis bickle
Default Ot europei veterani

La Generazione di fenomeni continua a vincere. L'Italia conquista l'oro agli Europei vaterani maschili nella categoria 40-50 anni che si sono svolti in Grecia Una finale combattuta quella con la Russia, vinta 2-1 (25-16, 23-25, 15-12) dagli uomini allenati da Carmelo Pittera. Insomma, Zorzi, Vullo, Cantagalli, Lucchetta, Bracci, Galli, Masciarelli anche in pensione continuano a vincere. "Non posso descrivere la gioia di questo momento - ha commentato l'opposto Andrea Zorzi-. Essere ancora campione d'Europa con i miei vecchi amici e compagni di squadra dice tutto". Argento, invece, per la Nazionale veterane femminile. Le azzurre, guidate da Anna Maria Marasi, hanno perso 2-1 (23-25, 26-24, 15-8) dalla Russia.
gasport


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #10  
Old 10-13-2007, 01:00 PM
miguele miguele is offline
Senior Member
 
miguele's Avatar
 

Join Date: Mar 2006
Posts: 644
miguele is on a distinguished road
Default

Ho visto il calendario della coppa del mondo di pallavolo ed ho notato ke giocano ininterrottamente dal 2 novembre al 23..cm fanno??Assurdo!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 11:06 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.