Go Back   Forum > OT-Forum > OT - Forum

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 02-21-2008, 10:50 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default Mondiale Superbike 2008

Sabato al via sul circuito di Losail il mondiale SBK 2008, mondiale che si preannuncia molto avvincente ed interessante con più piloti candidati al successo, a partire dal sempreverde Troy Bayliss.

Abituato a sfide impegnative, Max Biaggi non può che essere carico in vista dell'inizio del Mondiale Superbike 2008, in programma questo weekend a Losail. Il quattro volte iridato della 250cc è infatti passato dal team Alstare Suzuki al Sterilgarda Go Eleven, compagine italiana che porterà in gara le competitive Ducati 1098 RS. Una moto vincente sulla carta per un pilota pronto a sferrare l'assalto per il campionato: d'altronde questo è sempre stato lo spirito di Max Biaggi, alla sua seconda stagione nel Mondiale Superbike.
"Affronto questa stagione con il medesimo obiettivo di sempre: quello di vincere!", afferma Max Biaggi. "Non mi sono mai risparmiato, come ogni anno sono pronto a lavorare duro per regalare a tutti i miei tifosi grandi soddisfazioni. Si preannuncia una stagione molto combattuta ma conto di poter disporre delle condizioni giuste sin dalla prima giornata di prove per esprimere tutta la mia velocità".
Max Biaggi, tuttavia, non ha esaltato nelle ultime prove pre-campionato a Losail. In precedenza il romano aveva però spiccato riferimenti cronometrici "record" a Phillip Island, trovando subito un feeling eccezionale con la Ducati 1200cc.

Si inizia a fare sul serio. Tempi da prendere con le pinze? Non propriamente. La pomeridiana sessione di Qualifiche del Mondiale Superbike a Losail ha prospettato il "mago della Superpole", Troy Corser, davanti a tutti. Il suo tempo, 1'59"627, è da tenere sotto stretta osservazione, tenendo conto delle condizioni insidiose del tracciato nei pressi di Doha. Vento, sabbia, riferimenti cronometrici altalenanti, ma Troy Corser con la Yamaha YZR R1 della filiale italiana è lì al comando, come ampiamente mostrato nella mattinata prima di una caduta dopo soli 4 giri percorsi. Il bi-campione del mondo precede Troy Bayliss e Fonsi Nieto, con Noriyuki Haga quarto davanti all'amico Yukio Kagayama: quintetto in 972 millesimi che racchiude tutta l'essenza di quel che sarà il 2008. Il riscatto di Corser, la voglia di vincere nel proprio ultimo anno d'attività di Bayliss, la possibile sorpresa Nieto ed un Haga alla caccia del primo titolo. Contano i piloti, contano le moto, dalle nuovissime (discusse) Ducati 1098 alle affinate R1 e GSX-R, cambiate in meglio senza vedere un nuovo modello in pista.
Per il momento è una Yamaha al comando, grazie ad una sequenza di giri siglata Troy Corser da sottolineare: 2'00.378, 2'00.115, 2'00.047, 1'59.627. Un mini-run sempre sul 2'00 basso, con l'1'59"6 ottenuto proprio nel finale con buona pace degli avversari. Con buona pace anche di attesi protagonisti che, per il momento, restano indietro. Max Biaggi è ottavo con la 1098 RS preparata dal Sterilgarda Go Eleven, preceduto da altri due "privati" di casa Ducati, il team-mate Ruben Xaus e Lorenzo Lanzi, quest'ultimo impossibilitato a girare stamattina per una diatriba con i commissari di gara (ieri non si è presentato, per un disguido, al briefing pre-evento obbligatorio). Nel finale il Corsaro ha cercato, ma sarebbe meglio dire "tentato", un mini-run, senza riuscire a ben figurare: 2'00.744, 2'01.139, 2'02.636, 2'01.510. Rispetto a Corser e a tutti gli altri protagonisti, c'è più di un secondo. "Sarà dura", disse Biaggi al termine delle ultime prove pre-campionato a Losail: un'affermazione assolutamente realista.
Sarà dura perchè quest'anno ci sono tante novità, regolamentari e non, ed uno schieramento competitivo di 28 piloti, metà dei quali supportati semi-ufficialmente. E' così che puoi ritrovati in un battito di ciglia fuori dalla Superpole (Biaggi, per assurdo, a tratti lo era con il 17° tempo), è così che ci sono piacevoli sorprese come Sebastien Gimbert, addirittura nono con la Yamaha R1 del debuttante team GMT94, compagine "leggendaria" nell'endurance (vittoria, proprio con il transalpino, lo scorso anno al Bol d'Or). Gimbert è il primo privato al top, con Muggeridge positivo 12° con la Honda CBR 1000RR '08 del team DFX e Ayrton Badovini, tenendo conto del pacchetto a disposizione, strepitoso 14°. Piccola nota, "Muggas" e l'ex protagonista della Superstock sono al momento i migliori piloti rispettivamente di Honda e Kawasaki. Parlando della casa di Tokyo, i ritardi di casa Ten Kate hanno portato Carlos Checa al 13° posto, mentre Kiyonari e Sofuoglu sono sprofondati in fondo alla classifica; non si ride nemmeno ad Akashi, con il team PSG-1 che si ritrova a correre con motori "di serie" complice l'operato maldestro degli organizzatori di Losail, che la scorsa settimana nei test hanno distrutto le casse contenenti i propulsori "Evo 2008" preparazione Akira.
Weekend in salita per entrambe le compagini, ma anche per qualche nostro portacolori: Rolfo è 18°, Iannuzzo 20°, Morelli 22°. Distacchi importanti dalla vetta: domani per loro la vera... Superpole saranno le seconde qualifiche.

Superbike Losail - Qualifiche 1 - I tempi

01- Troy Corser - Yamaha YZF-R1 - 1'59.627
02- Troy Bayliss - Ducati 1098 F08 - + 0.226
03- Fonsi Nieto - Suzuki GSX-R 1000 K8 - + 0.680
04- Noriyuki Haga - Yamaha YZF-R1 - + 0.849
05- Yukio Kagayama - Suzuki GSX-R 1000 K8 - + 0.972
06- Ruben Xaus - Ducati 1098 RS - + 1.068
07- Lorenzo Lanzi - Ducati 1098 RS - + 1.097
08- Max Biaggi - Ducati 1098 RS - + 1.117
09- Sebastien Gimbert - Yamaha YZF-R1 - + 1.230
10- Max Neukirchner - Suzuki GSX-R 1000 K8 - + 1.277
11- Michel Fabrizio - Ducati 1098 F08 - + 1.310
12- Karl Muggeridge - Honda CBR 1000RR - + 1.459
13- Carlos Checa - Honda CBR 1000RR - + 1.782
14- Ayrton Badovini - Kawasaki ZX-10R - + 2.050
15- Gregorio Lavilla - Honda CBR 1000RR - + 2.102
16- Jakub Smrz - Ducati 1098 RS - + 2.328
17- David Checa - Yamaha YZF-R1 - + 2.357
18- Roberto Rolfo - Honda CBR 1000RR - + 2.377
19- Regis Laconi - Kawasaki ZX-10R - + 2.473
20- Vittorio Iannuzzo - Kawasaki ZX-10R - + 2.629
21- Ryuichi Kiyonari - Honda CBR 1000RR - + 2.867
22- Luca Morelli - Honda CBR 1000RR - + 3.353
23- Russell Holland - Honda CBR 1000RR - + 3.379
24- Shinichi Nakatomi - Yamaha YZF-R1 - + 3.915
25- Kenan Sofuoglu - Honda CBR 1000RR - + 4.138
26- Shuhei Aoyama - Honda CBR 1000RR - + 4.169
27- Makoto Tamada - Kawasaki ZX-10R - + 4.637
28- Loic Napoleone - Yamaha YZF-R1 - + 6.736

fonte


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 02-23-2008, 03:44 AM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

L'australiano Troy Corser (Yamaha) ha conquistato la pole position nel round di Losail (Qatar). Il Mondiale 2008 di Superbike parte domani. Dopo il successo in entrambe le sessioni di qualifica, Corser si e' imposto nella superpole in 1'58''053 davanti alle Ducati dello spagnolo Ruben Xaus (1'58''689) e di Max Biaggi (1'58''767). Quinta posizione per l'altro ducatista Lorenzo Lanzi. (ANSA)


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #3  
Old 02-23-2008, 05:07 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

Se l'è dovuta sudare. Parecchio. Una gara ad ostacoli per un Troy Bayliss che ha risposto alla missione: portare alla vittoria, al debutto, la nuovissima Ducati 1098. Ha dovuto faticare più del previsto, per errori propri, per una difficile bagarre con i positivi Corser e Neukirchner, per un Max Biaggi stellare, semplicemente vicino alla perfezione. Bayliss ha però fatto la differenza, riuscendo a due curve dalla bandiera a scacchi in un sorpasso, a questo punto, storico: attacco all'interno sul Corsaro, comando acquisito, missione compiuta. Vince, ed è la 42° volta in Superbike, Troy Bayliss, con l'infortunio di Phillip Island ormai alle spalle e tanta voglia di portarsi a casa questo (terzo) mondiale. Trionfa la Ducati, 1-2 tra moto "ufficiale" e "clienti" con ben tre 1098 nelle prime quattro posizioni, tenendo conto del rimontante Ruben Xaus in grado di piazzarsi ai margini di un podio completato da un rabbuiato Troy Corser. E' andata come doveva andare, direbbe qualcuno, ma le emozioni del duello Bayliss-Biaggi hanno contraddistinto una contesa viva ed accesa sin dai primissimi passaggi, con sorpassi e contatti che faranno discutere. Parliamo dell'incomprensione tra Biaggi e Haga, con quest'ultimo volato a terra dopo un attacco "duro" del romano; ripartito dal fondo dello schieramento, Nori ha chiuso 14°, per due punti inutili alla propria causa iridata e per la Yamaha, sul podio con Troy Corser. Bilancio dolce-amaro per la Suzuki, con Neukirchner impressionante 5° con una "Gixxer" ibrida, a lungo leader di gara. Inesistente Kagayama, ha ben figurato Nieto con il settimo posto alle spalle di Carlos Checa, ancora di salvezza Honda in una giornata dove gli italiani, eccetto Biaggi, hanno faticato parecchio. Lanzi ha avuto problemi, Fabrizio è nono con tante ombre e poche luci, qualche punticino per Rolfo 11°, fuori dalla top-15 la coppia Pedercini, Badovini/Iannuzzo, e Luca Morelli, out verso metà gara. Tra poche ore Gara 2, Bayliss vuole la doppietta, Biaggi il riscatto... Haga la vendetta.

Superbike Losail - Gara 1 - Classifica

01- Troy Bayliss - Ducati 1098 F08 - 18 giri
02- Max Biaggi - Ducati 1098 RS - + 0.396
03- Troy Corser - Yamaha YZF-R1 - + 1.878
04- Ruben Xaus - Ducati 1098 RS - + 4.487
05- Max Neukirchner - Suzuki GSX-R 1000 K7 - + 7.505
06- Carlos Checa - Honda CBR 1000RR '08 - + 9.639
07- Fonsi Nieto - Suzuki GSX-R 1000 K8 - + 9.725
08- Yukio Kagayama - Suzuki GSX-R 1000 K8 - + 19.537
09- Michel Fabrizio - Ducati 1098 F08 - + 23.156
10- Jakub Smrz - Ducati 1098 RS - + 24.429
11- Roberto Rolfo - Honda CBR 1000RR '08 - + 27.595

C'è voluto un Fonsi Nieto semplicemente esemplare per scongiurare, preventivamente, l'ipotesi di un Mondiale Superbike formato "Ducati Desmochallenge". Alfonso Gonzales Nieto ha conquistato la sua prima vittoria con le derivate di serie all'esordio con la Suzuki del team Alstare, riuscendo nella seconda manche di Losail a tener testa a ben 5 Ducati, subito alle spalle della "Gixxer" #10. Il nipote del 13 volte campione del mondo ha dimostrato di essere più forte delle critiche (ingenerose ed immotivate) piovute nel corso dell'inverno per la scelta di Francis Batta, che ha puntato su di lui e su Max Neukirchner per sostituire un top rider come Max Biaggi. I due giovanotti, parlando strettamente di esperienza ad alti livelli come piloti ufficiali, hanno raccolto una vittoria ed un quinto posto in due manche, unica 4 cilindri a tenere il passo delle, mostruose, 1098 made in Bologna. Fonsi è stato fantastico e calcolatore: attendista nelle fasi iniziali, ha lasciato sfogare gli avversari. Compreso il proprio potenziale ha spinto nel finale, riuscendo a passare in un colpo solo Biaggi e Xaus, portando così alla Suzuki la quinta vittoria in quattro anni a Losail (5 su 8), confermando l'ottimo lavoro svolto, in silenzio e lontano dalle luci dei riflettori, dal team Alstare nel corso dell'inverno. Nieto rappresenta inoltre una momentanea "salvezza" per un bilancio altrimenti sin troppo drastico nei confronti del nuovo regolamento: vince una 4 cilindri, ma tutte le 1098 sono nella top ten, cinque delle quali tra "Factory" ed "RS" alle spalle del pilota spagnolo. A podio hanno infatti chiuso, nell'ordine, Ruben Xaus e Max Biaggi, con a seguire gli ufficiali Bayliss e Fabrizio, più staccato Lorenzo Lanzi. Bayliss, sempre in testa nel campionato (+2 su Biaggi, +4 su Nieto), ha perso terreno nel finale per un decadimento eccessivo degli pneumatici, raggiunto da un Fabrizio rimontante e motivato, al primo risultato di rilievo con Ducati. Peggio è andata alle Yamaha: Corser ha chiuso settimo, Haga addirittura 13°, sempre per problematiche relative all'usura delle coperture Pirelli. A Phillip Island, prossimo weekend, bisognerà lavorare parecchio, considerando che si parla di un tracciato particolarmente esigente sotto questo aspetto. Buon lavoro, perchè Ducati e Suzuki sono già in fuga...

Superbike Losail - Gara 2 - Classifica

01- Fonsi Nieto - Suzuki GSX-R 1000 K8 - 18 giri
02- Ruben Xaus - Ducati 1098 RS - + 0.301
03- Max Biaggi - Ducati 1098 RS - + 1.321
04- Troy Bayliss - Ducati 1098 F08 - + 6.452
05- Michel Fabrizio - Ducati 1098 F08 - + 7.627
06- Lorenzo Lanzi - Ducati 1098 RS - + 9.117
07- Troy Corser - Yamaha YZF-R1 - + 10.806
08- Max Neukirchner - Suzuki GSX-R 1000 K7 - + 11.661
09- Jakub Smrz - Ducati 1098 RS - + 13.269
10- Kenan Sofuoglu - Honda CBR 1000RR '08 - + 14.563
11- Carlos Checa - Honda CBR 1000RR '08 - + 15.953

fonte


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #4  
Old 03-02-2008, 05:24 AM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

Superpole ricca di colpi di scena a Phillip Island nel Gp d'Australia. Troy Bayliss (Ducati) cade nella qualifica del mattino e sembra fuori gioco,ma nonostante una profonda ferita al gomito conquista la superpole con il tempo di 1'31"493 davanti alla Yamaha dell'altro veterano Corser. Bene Michel Fabrizio, che coglie il terzo tempo davanti alla Honda di Checa. Giornata no per Biaggi: nel giro di lancio rompe il comando del cambio ed è costretto a partire all'ultimo posto nella superpole, mentre in gara partirà 16°.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #5  
Old 03-02-2008, 03:39 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

La sfortuna continua a perseguitare Max Biaggi. Dopo la rottura del cambio che gli aveva impedito di girare al meglio nella superpole, fa una corsa strepitosa fino a sei giri dalla fine quando cade nel tornantino in discesa fratturandosi il radio del braccio sinistro. Max, partito 16°,era arrivato a un secondo e mezzo da Bayliss, poi la caduta. A Phillip Island domina l'australiano che fa bottino pieno e dopo due soli Gp ha già un margine di 52 punti su Biaggi. Fabrizio,investito in partenza da Iannuzzo,riesce a ottienere un terzo posto mentre Iannuzzo si frattura una mano.

Classifica mondiale SBK
01.Troy Bayliss 88
02.Fonsi Nieto 61
03.Ruben Xaus 59
04.Troy Corser 45
05.Carlos Checa 45
06.Max Neukirchner 39
07.Max Biaggi 36
08.Michel Fabrizio 34
09.Noriyuki Haga 22
10.Gregorio Lavilla 18


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #6  
Old 03-15-2008, 04:14 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

'Di anno in anno il mondiale Superbike diventa sempre piu' tosto'. A parlare e' Troy Bayliss, oggi a Fieramilano. 'Ci sono molti piloti in grado di vincere una gara ma sono tre quelli che mi preoccupano: Checa, Max Biaggi e Haga', afferma il pilota australiano. Moto nuova e prima posizione in classifica dopo Qatar e Australia, Bayliss e' raggiante: 'Non avrei pensato di vincere subito con la nuova 1098 e fare una doppietta in casa mia e' stata una cosa speciale'. (ANSA)


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #7  
Old 04-06-2008, 03:39 AM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

Sorpresa Suzuki a Valencia: Max Neukirchner conquista la superpole. Subito dietro il collaudatore Suzuki Yukio Kagayama. In terza posizione partira' Troy Bayliss con la Ducati. Impresa di Max Biaggi che, a soli 33 giorni dall'incidente di Phillip Island, migliora la sua posizione dal 24/o posto al 9/o posto. ''E' stata una giornata estremamente positiva - ha detto - le mie condizioni sono precarie e non dovrei essere qui oggi'. (ANSA)


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #8  
Old 04-07-2008, 12:09 AM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

Grande prova di Lorenzo Lanzi in gara-1 al Gran Premio di Valencia di superbike. Nella terza prova del Mondiale, il pilota Ducati ha preceduto gli australiani Troy Bayliss e Troy Corser. Gara decisa all'ultimo giro: il tedesco Max Neukirchner e lo spagnolo Carlos Checa, che erano in testa, sono caduti e usciti di pista a pochi metri dal traguardo. Niente da fare per Max Biaggi, autore ieri di una buona prestazione, ma oggi solo 16/o.

Il giapponese Noriyuki Haga (Yamaha) vince gara-2 del Gran Premio di Valencia, 3/a prova del Mondiale superbike. Bayliss in testa al campionato. Haga ha preceduto l'australiano Troy Bayliss (Ducati) e lo spagnolo Carlos Checa (Honda). Ottavo Max Biaggi mentre Lorenzo Lanzi, vincitore di gara-1, si e' piazzato 12/o. In classifica generale Bayliss e' al comando con 128 punti. Seguono lo spagnolo Nieto (Suzuki) a 80, l'australiano Corser e Checa con 72 e l'altro iberico Xaus a 68. (ANSA)


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 05:36 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.