Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 04-07-2008, 11:59 AM
yatta yatta is offline
attualmente out
 
yatta's Avatar
 

Join Date: Nov 2005
Location: I live in peace
Posts: 3,619
yatta is on a distinguished road
Default Ponte Messina, D'Antoni: ''Troppa ideologia nei sì e nei no''

Ponte Messina, D'Antoni: ''Troppa ideologia nei sì e nei no''

l candidato del Pd alla Camera in Sicilia allo 'Speciale Elezioni 2008' dell'Adnkronos: ''Bisogna concentrare l'intervento statale su strade e ferrovie. Il Ponte sullo Stretto, invece, si può fare benissimo ricorrendo ai soldi privati''. Video 1 - 2 - 3 - 4. Vai allo speciale. Partecipa ai nostri forum

Roma, 3 apr. (Adnkronos/Ign) - "Nei sì e nei no al Ponte sullo Stretto c'è troppa ideologia". Se ne dice convinto il viceministro delle Attività produttive Sergio D'Antoni, candidato del Pd alla Camera in Sicilia, nel corso dello 'Speciale Elezioni 2008' dell'Adnkronos. "Lo dico con assoluta franchezza, sia al centrosinistra che al centrodestra, sia ai fautori che ai negatori dell'utilità dell'opera", afferma.

"La decisione - raccomanda D'Antoni - va presa non sulla base di atteggiamenti ideologici ma sulla scorta di una valutazione concreta, soprattutto sui costi. Strade e ferrovie si possono costruire o ammodernare solo con i soldi pubblici e su questo bisogna concentrare l'intervento statale. Il Ponte sullo Stretto, invece, si può benissimo farlo ricorrendo alle risorse del mercato, ai soldi privati che finanzino interamente il progetto in cambio di una concessione che permetta loro di incassare i pedaggi".

Quanto al caro-vita, precisa D'Antoni, "nella fase in cui ormai siamo, a una decina di giorni dalle elezioni, senza il sì dell'opposizione è impossibile procedere a misure su accise e aliquote''. Il viceministro sottolinea che "si tratta di provvedimenti che devono avere un largo consenso. Il governo che arriverà dopo le elezioni deciderà sulla base dei suoi convincimenti. Noi riteniamo che queste misure siano talmente popolari da ottenere il sì di tutti. In tal senso - accusa - troviamo assolutamente ingiustificato e strumentale il no che finora è stato espresso dal centrodestra".

Quindi la vicenda Alitalia. D'Antoni ritiene che ''il sì dei sindacati nella trattativa su Alitalia sia davvero vincolante". Per il candidato del Pd, infatti, "un'azienda che va rilanciata ma, al tempo stesso, profondamente ristrutturata, ha bisogno di un consenso sociale importante. Si parla di misure forti, di esuberi, di assetti, di piani industriali: senza un convinto assenso di coloro che ci lavorano e dei loro rappresentanti sindacali, tutte queste cose diventano molto più difficili e complicate da decidere e da attuare".

Fonte


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 04-08-2008, 01:05 PM
mimmo-44 mimmo-44 is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2006
Location: germania
Posts: 936
mimmo-44 is on a distinguished road
Wink Te la do"io una proposta!!

Perche non privatizzate le ferrovie come e successo in Germania?un un paio d"anni dal deficit finanziario sono riusciti a portare l "azienda a quadagni e nello stesso tempo modernizzandola!!! Il ponte lascialo nei sogni del berlusca non serve a nessuno,ristrutturare i porti del sud e togliere dalla strade i Tir.far navigare merce anche sui fiumi,facendo si che la catena di distribuzione si allarga e i prodotti non subiscono aumenti anzi il contrario.Facendo questo si creano nuove prospettive su tutti i settori.Ma questa per voi e solo utopia!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #3  
Old 04-08-2008, 05:27 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default

IN Italia si è già fatto qualcosa di importante come separe le rete dei vettori...RFI gestisce la rete mentre chinque può fare il vettore....
Gli imprenditri itliani non hanno la mentalità per gestire una cosa pubblica come fanno all'estero. Basta vedere com'è messa Trenitlia che è privata!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #4  
Old 04-09-2008, 12:16 PM
mimmo-44 mimmo-44 is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2006
Location: germania
Posts: 936
mimmo-44 is on a distinguished road
Wink Caro malcom!!

Basta mettere al posto giusto le persone giuste,costa quel che costa,il problema e farle dirigere senza clientelismo o cose assurde!!questa e la ricetta!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 08:00 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.