Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 04-11-2008, 03:37 PM
yatta yatta is offline
attualmente out
 
yatta's Avatar
 

Join Date: Nov 2005
Location: I live in peace
Posts: 3,619
yatta is on a distinguished road
Default Amato ai presidenti di seggio: «Timbrare subito le schede bianche»

Amato ai presidenti di seggio: «Timbrare subito le schede bianche»

di Nicoletta Cottone

Timbrare subito le schede bianche. È la direttiva del Viminale a tutti i presidenti di seggio per le elezioni politiche: il ministero dell'Interno Giuliano Amato suggerisce di timbrare le schede bianche subito dopo averle verificate. L'iniziativa nasce da alcune segnalazioni da parte di forze politiche e, ha sottolineato il Viminale, «è giusto eliminare ogni elemento di preoccupazione». Elezioni complesse, quelle del 13 e 14 aprile, tanto che Amato, durante la conferenza stampa di presentazione dello svolgimento degli scrutini, ha rivelato, di avvertire «una certa tensione allo stomaco».

In passato, ha spiegato il ministro, sono stati adottati metodi elastici nello scrutinio per fare prima, ma quest'anno il metodo dei mucchietti non ci sarà. Quest'anno le schede saranno trattate una ad una, evitando i mucchietti. «È chiaro - spiega Amato - che una osservanza scrupolosa di questa e altre regole possa far sì che i risultati di singole realtà arrivino con maggiore lentezza. Per converso, la trattazione delle schede una a una faciliterà la rilevazione di chi fa le proiezioni». Amato sottolinea anche che «i risultati reali dipendono dalla tempestività di ciascuno dei seggi, se si ferma un seggio per un motivo qualsiasi questo si ripercuote sull'insieme dei dati di quella circoscrizione che arriveranno per ultimi».

Nella lunga notte dello scrutinio elettorale il ministro dell'Interno Giuliano Amato non sarà solo: al Viminale sono stati invitati gli ex ministri dell'Interno Roberto Maroni, Claudio Scajola, Giuseppe Pisanu ed Enzo Bianco. «Mangeremo - dice Amato - un boccone insieme, è possibile che qualcuno di loro preferisca piuttosto stare dove si commentano i risultati in diretta». Ma non saranno privati della possibilità di commentare l'andamento dei risultati in sala stampa, dove «alla fine è più facile che si affaccino loro più di me». L'iniziativa, spiega Amato, vuole anche contribuire a rasserenare gli animi, nell'ottica di un Viminale che Amato garantisce essere «una casa di vetro. Non c'è un cassetto segreto - ha aggiunto scherzando - con una leva dalla quale si modifica il risultato elettorale. Assolutamente nulla di questo».

Fonte


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 11:54 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.