Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #21  
Old 05-06-2007, 12:03 AM
nino88 nino88 is offline
Member
 

Join Date: Sep 2006
Posts: 34
nino88 is on a distinguished road
Default

non merita l'attenzione sto zingaro......


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #22  
Old 05-06-2007, 02:31 AM
corso corso is offline
Senior Member
 
corso's Avatar
 

Join Date: Jan 2007
Location: RIO DE JANEIRO
Posts: 2,547
corso is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by pietrosanero
ma che c'entra....se il mio amico qui si chiama napoleone che ci posso fare io?


ho deciso che alle prossime elezioni, qualsiasi esse siano e ovunque siano io voto per la rula gebrael.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #23  
Old 05-06-2007, 11:54 AM
travis bickle travis bickle is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2007
Location: Roma
Posts: 2,761
travis bickle is on a distinguished road
Send a message via MSN to travis bickle Send a message via Yahoo to travis bickle
Default

Palermo, 5 mag . (Adnkronos/Ign) - "Non c'è solo il conflitto di interessi, ma c'è anche la legge ammazza Mediaset, che è una legge che farebbe sparire completamente dalla nostra scena tutti i fondi di investimenti internazionali". Dopo aver parlato di ''killeraggio'' a propostito della legge sul conflitto d'interessi, l'ex premier Silvio Berlusconi torna ad attaccare il Governo-Prodi. Nel mirino odierno finisce il ddl del ministro Gentiloni sulle telecomunicazioni. Secondo il leader di Forza Italia si tratta di "una legge che rovina le aziende che sono nella proprietà privata del proprio oppositore". E aggiunge: "Sono convinto che questa legge non avrà l'approvazione del Parlamento".

Ma il Cavaliere torna anche a parlare di conflitto d'interessi. O meglio della legge su cui sta lavorando il Governo che ha l'unico obiettivo di eliminarlo dalla scena politica italiana. "Sono come un nemico pericoloso da eliminare dalla vita politica - ha detto - E non lo penso solo io, lo pensano tutti. Non si può chiedere di affidare il proprio patrimonio ad uno sconosciuto soprattutto quando questo patrimonio è il frutto di una vita di lavoro e, soprattutto, se una persona ha cinque figli come me". E ancora: "non si può chiedere ad una persona un sacrificio folle di questo tipo quindi l'intenzione di togliermi dalla possibilità di essere ancora al governo di questo paese è chiara". Poi, l'ex presidente del Consiglio, si è detto, ancora una volta convinto che questo ddl non possa "diventare legge dello Stato". Perché "sarebbe una cosa molto grave, non ci sarebbe più una vera democrazia in un paese dove una parte politica, non avendo neppure vinto le elezioni, ma andando al governo si proponesse di andare addosso al principale avversario politico". Poi l'ex premier fa sapere che il 12 maggio non sarà in piazza per il 'Family Day': "Non credo che andrò. Non ho l'abitudine di partecipare a tutte queste manifestazioni. Però, parteciperò certamente con il cuore. Quindi, Forza Italia sarà assolutamente presente".

Dal capoluogo siciliano il leader azzurro commenta anche la decisione del giudice costituzionale Vaccarella di lasciare la Consulta: "Le dimissioni di Vaccarella sono un fatto che ci preoccupa, perché la sua presenza contribuiva a rendere meno forte la dominanza della sinistra nella Corte Costituzionale in cui ci sono state tutte le nomine da parte di due capi di Stato appartenenti alla sinistra che hanno messo lì persone di loro fiducia e della stessa area".

"Quindi -aggiunge Berlusconi- oggi nella Corte Costituzionale c'è una presenza politica di area di sinistra che riguarda 11 componenti e soltanto quattro che riguardano l'area del centrodestra. Tra questi quattro un personaggio autorevolissimo era proprio Vaccarella". E parlando ancora del giudice dimissionario, il leader di Forza Italia sottolinea: "La sua è una grande perdita, non solo per la Corte Costituzionale, non solo per il centrodestra, ma credo per tutti gli italiani che credono nella democrazia e nell'indipendenza di un organo che deve essere di garanzia e non di parte come la Corte Costituzionale. Ahahaha le solite stronzate...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 11:26 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.