Forum

Forum (http://www.coolstreaming.us/forum/)
-   Società e Politica (http://www.coolstreaming.us/forum/societa-e-politica/)
-   -   Grazie Chavez (http://www.coolstreaming.us/forum/societa-e-politica/18471-grazie-chavez.html)

Guaido 05-28-2007 01:43 PM

Grazie Chavez
 
Riporto notizia ansa, che in un forum come questo dovrebbe interessare

CARACAS - Alle 00,01 di oggi (le 06,01 italiane), il segnale dell'emittente televisiva privata Radio Caracas Television (Rctv) è scomparso dagli schermi venezuelani dopo 53 anni, ed è stato sostituito da quello della nuova Tv di servizio pubblico voluta dal presidente Hugo Chavez, Televisione venezuelana sociale (TVes).

Grida di giubilo dei sostenitori del governo si sono levate nel Teatro Teresa Carreno di Caracas dove è previsto uno spettacolo per tutta la notte, mentre anche all'esterno del Centro culturale, molte centinaia di persone in camicia rossa e con bandiere rosse, arcobaleno e con i volti del Libertador Simon Bolivar e di Che Guevara, sono in festa. Con una ambiziosa programmazione di 24 ore, TVes si presenta come "emittente pubblica, pluralista, educativa e partecipativa" con la dichiarata ambizione di "cambiare la vita di tutti i venezuelani".


PERSONALE RCTV SALUTA PUBBLICO, 'PRESTO TORNEREMO'
Giornalisti, presentatori e artisti del canale televisivo privato venezuelano Rctv, che non ha ottenuto dal governo il rinnovo della concessione che gestiva da 53 anni, si sono congedati dal pubblico ieri, ultimo giorno di trasmissioni, con critiche al governo ritenuto responsabile di ridurre la liberta' di espressione, ma con la promessa di ''ritornare presto''.

Per tutta la giornata, i programmatori del canale di proprieta' della societa' 1BC di Marcel Granier hanno proposto materiale d'archivio ricostruendo la lunga storia del canale e il materiale che ha reso popolare Rctv fra il pubblico. Negli studi della tv si sono avvicendati esponenti politici ed artisti di altre emittenti che hanno espresso la loro solidarieta', mentre all'esterno dell'edificio e nei quartieri di classe media e alta dimostranti dell'opposizione al presidente Hugo Chavez hanno fatto strillare le sirene ed inscenato rumorosi concerti di pentole e coperchi. Clima totalmente diverso si respirava invece nel Centro culturale e nel Teatro Teresa Carreno della capitale, dove centinaia di sostenitori del governo hanno festeggiato l'inizio delle trasmissioni del nuovo canale di servizio pubblico TVes.


TVES PARTE CON INNO NAZIONALE DIRETTO DA DUDAMEL
L'Inno nazionale venezuelano 'Gloria al Bravo Pueblo', interpretato dalla Orchestra sinfonica nazionale della gioventu' venezuelana diretta dal maestro Gustavo Dudamel ha avviato le trasmissioni della nuova emittente di servizio pubblico TVes. Il programma iniziale prevede anche uno spettacolo musicale con la partecipazione dei gruppi Cabijazz, la Banda Sigilosa, el Calipso de El Callao, e con gli artisti Francisco Pacheco e Eneas Perdomo. Durante i primi 90 minuti di trasmissione, inoltre, un video illustrera' i contenuti del palinsesto ed il loro significato.

Al termine, sara' proiettato il film 'Bolivar Eterno', lungometraggio sul Libertador Simon Bolivar, scritto dal venezuelano Julio Cesar Marmol, diretto da Efterpi Charalambidis, interpretato da Amado Zambrano e prodotto dalla prima la prima societa' di produzione cinematografica venezuelana, la 'Villa del Cine'


FERITI UNDICI POLIZIOTTI DURANTE INCIDENTI
Undici poliziotti sono rimasti feriti ieri a Caracas durante gli incidenti avvenuti nel corso della manifestazione di protesta contro il mancato rinnovo della concessione all'emittente televisiva. Secondo dirigenti delle forze di sicurezza, alcuni di loro sarebbero stati colpiti da colpi di arma da fuoco. Francisco Romero Figueroa, comandante della polizia municipale, ha dichiarato a media locali che quattro agenti sono stati feriti gravemente, senza pero' fornire altri particolari. Gli incidenti si sono veririficati nella zona est di Caracas, bastione dell'opposizione, davanti alla sede del Consiglio nazionale per le Telecomunicazioni, dove si erano riunite numerose persone per esprimere il loro appoggio alla proprieta' della Rctv.

Secondo la versione di Romero, gli agenti hanno lanciato lacrimogeni e getti d'acqua con gli idranti dopo il sopraggiungere dalla folla dei manifestanti di colpi di arma da fuoco. ''Qualcuno vuole che di scappi il morto per dare la colpa al governo e dire che non c'e' liberta' - ha detto il capo della polizia - mentre tutti sanno che non siamo stati noi a caricare. Certo, quando si comincia a sparare - ha aggiunto - io credo che si debba rispondere''. Un dirigente dell'opposizione, Oscar Pérez, ha sostenuto che tra i manifestanti contrari al governo ci sarebbero stati alcuni 'infiltrati' che sarebbero stati gli artefici della provocazione contro la polizia.


E' un copia-incolla.
Bravo Hugo Chavez, agli operai hai tolto pure i cartoni animati! Se solo Bush avesse semplicemente criticato un canale TV, apriti cielo! Ma siccome lui è comunista e difende i peones può fare tutto! Mica è un caso se questo dominio è .us mi sa tanto. E' l'unico paese che ci lascia fare quello che vogliamo!

ginolo 05-28-2007 01:57 PM

Quote:
Originally Posted by Guaido
Bravo Hugo Chavez, agli operai hai tolto pure i cartoni animati! Se solo Bush avesse semplicemente criticato un canale TV, apriti cielo! Ma siccome lui è comunista e difende i peones può fare tutto! Mica è un caso se questo dominio è .us mi sa tanto. E' l'unico paese che ci lascia fare quello che vogliamo!

Effetttivamente Chavez guida un paese che ha la stessa influenza nel mondo degli USA di Bush :rolleyes: :rolleyes:
Proprio un paragone azzeccato..... :rolleyes:
Perche' non parli allora anche dei dittatori africani? O ti va di parlare solo di quelli comunisti? Altro che Berlusconi fissato con i comunisti. Tu gli fai un baffo....

tiolucas73 05-28-2007 02:07 PM

Quote:
Originally Posted by Guaido

[B]Bravo Hugo Chavez, agli operai hai tolto pure i cartoni animati! Se solo Bush avesse semplicemente criticato un canale TV, apriti cielo! Ma siccome lui è comunista e difende i peones può fare tutto! Mica è un caso se questo dominio è .us mi sa tanto. E' l'unico paese che ci lascia fare quello che vogliamo!



hahahahauhauau....questa poi!!!!!!!!! hai mai provato a prendere un volo per gli stati unit, per esempio??? uahauhauahauhauhaa....

ABNormal 05-28-2007 02:29 PM

Quote:
Originally Posted by Guaido
dominio .us: E' l'unico paese che ci lascia fare quello che vogliamo!


dire, in un thread sul Venezuela, "unico paese che ci lascia fare quello che vogliamo" dopo due tentativi di golpe finanziati dagli USA, dopo aver cercato di impedire, bloccando in remoto i computer delle società di estrazione venezuelane, la produzione del greggio, mi sembra una tesi un pochino forzata.
ciò premesso non mi è piaciuta la mossa di Chavez

ABN

breunzo 05-28-2007 03:21 PM

E' bene che le persone sentano più campane:

La libertà di espressione al tempo di Bruno Vespa, Simona Ventura e RCTV


Ma siete davvero sicuri che "libertà d'espressione" è permettere a Bruno Vespa di condurre "Porta a porta" fino a che morte non ci separi?

Rispetto al trasferimento sul cavo e sul satellite del canale venezuelano RCTV siamo di fronte ad una duplice campagna, di disinformazione e di negazione di un dibattito che sarebbe vitale anche in Italia. E' possibile che gli stessi che approvarono la legge che trasferiva Rete4 sul satellite, oggi utilizzano gli stessi argomenti di Emilio Fede (che a parole disprezzano) per attaccare il governo venezuelano?

Vi hanno detto che Marcelo Granier (il padrone della ferriera RCTV), ha in passato più volte dichiarato di proibire ai suoi figli di vedere la stessa RCTV? I vostri media hanno scritto o vi hanno nascosto che negli ultimi tre anni RCTV ha quotidianamente violato la legge di responsabilità civile dei media che limitava ****ografia e violenza? E' forse RCTV al di sopra della legge?

E' possibile che una mozione presentata dalle destre al Parlamento Europeo, che ha avuto il voto a favore di appena 43 parlamentari europei su 800 in un'aula deserta, venga spacciata per "una censura del Parlamento Europeo contro Chávez"? E' possibile edulcorare un colpo di stato come quello dell'11 aprile 2002 a Caracas, ribattezzandolo "tentata sollevazione popolare"? Lo fa il GR3 delle 8.45 di stamane 27 maggio. Il GR3 è quello stesso media che paragonò Salvador Allende ad Adolf Hitler. E' libertà d'espressione pure questa?

In quale paese al mondo è possibile fare costantemente campagna per il rovesciamento VIOLENTO del proprio governo, essere pagati da un paese straniero (vedi documenti Golinger) per farlo e spacciare ciò come libertà di espressione? Cosa succederebbe se in Italia, quella stessa Italia dove non si può trasmettere un documentario della BBC, Canale5 o Rai2 incitassero quotidianamente all'eversione? E' possibile che i giornalisti italiani siano così ignoranti o così malintenzionati da considerare "eversione" e "opposizione" come sinonimi?

In Venezuela negli ultimi due anni sono nate più di 300 radio comunitarie di ogni tendenza politica e religiosa. In Venezuela, nell'ultima campagna elettorale, l'80% dei media era ancora controllato dall'opposizione. I media italiani, nel trattare il caso RCTV, hanno preferito non solo omettere questi dati ma mentire ai propri lettori arrivando a sostenere che RCTV fosse l'unico media rimasto all'opposizione. E Globovision? E Televen? E Venevision? E tutti i canali locali? E i grandi quotidiani, El Universal, El Nacional, tutti strenuamente all'opposizione? E "Tal cual" di Teodoro Petkoff? Che giornalismo è quello che omette del tutto di verificare i dati e sposa solo la posizione più conveniente?

Cerchiamo di essere intellettualmente onesti. La TV commerciale è oramai così importante nelle nostre società da essere intoccabile e non governabile in nessun modo da organismi democraticamente eletti? La TV è al di sopra della democrazia?

Giova ricordare che la programmazione delle TV commerciali è decisa dal potere supremo degli azionisti e degli sponsor che decidono cosa dobbiamo sapere e cosa dobbiamo pensare. Tutto questo non ha nulla a che vedere con la libertà di espressione. Nonostante il "pensiero unico" neoliberale pretenda che perfino l'acqua che beviamo sia una merce, sempre più persone sono convinte che così non possa essere. E quindi che anche quel che dobbiamo sapere e pensare non sia una merce sulla quale fare profitti.

E' semmai il "pensiero unico" a violare la libertà di espressione. Magari senza proibire, ma riducendola ad una nicchia di mercato. Come a Caracas l'11 d'aprile 2002, quando il 100% dei canali commerciali fu parte dell'organizzazione del colpo di stato. Ma proprio quel giorno una minuscola TV di quartiere di una delle peggiori favelas di Caracas, CatiaTV, diede una lezione al mondo, chiamando i venezuelani a non arrendersi al colpo di stato e affermando che "un'altra comunicazione è possibile".

Il caso RCTV non riguarda solo il Venezuela, riguarda l'Italia e il mondo. Se la libertà di espressione è solo quella dei Bruno Vespa e dei Marcelo Granier di dominare il mercato ed essere intoccabili, se la libertà di espressione è solo quella degli sponsor che stabiliscono chi e cosa va in onda e chi e cosa non conviene che ci vada, va denunciato che siamo di fronte ad una concezione oligarchica ed antidemocratica della libertà di espressione stessa. A parole si appella a questa, ma solo per monopolizzarla e negare tutte le altre libertà di espressione, a partire da quella di chi non ha voce.

Criticano la TV spazzatura, criticano la TV diseducativa fatta di sesso e violenza, sostengono che reality show e simili producono guasti gravissimi sulla società. Ma sarebbero disposti a morire per difendere il diritto di Simona Ventura a condurre l'Isola dei Famosi.

http://www.gennarocarotenuto.it

Guaido 05-28-2007 03:59 PM

Quote:
Originally Posted by breunzo
E' bene che le persone sentano più campane:

La libertà di espressione al tempo di Bruno Vespa, Simona Ventura e RCTV


http://www.gennarocarotenuto.it[/url]



Ho quotato solo il titolo perchè l'intervento è molto lungo.

Gli stati liberi di solito non chiudono le TV. Neanche se mandano un paio di ****azzi. Quando ero piccolo io, ci fu la cd "rivolta dei Puffi" che costrinse Craxi in viaggio all'estero a firmare un decreto d'urgenza per non chiudere Rete4. Ora, si può anche pensare che Fede sia un pagliaccio, che la programmaione di Rete 4 sia per rimbecilliti, ma se togli il segnale dal ripetitore in una città, vedi come le gente si incavola se non può vedere i film della domenica pomeriggio!

Comunque, auguro ai Venezuelani di stare sempre meglio in futuro, e se dovessero stare peggio... possono sempre bersi il Petrolio !

zibibbo 05-28-2007 04:04 PM

Quote:
Originally Posted by Guaido
Ora, si può anche pensare che Fede sia un pagliaccio, che la programmaione di Rete 4 sia per rimbecilliti, ma se togli il segnale dal ripetitore in una città, vedi come le gente si incavola se non può vedere i film della domenica pomeriggio!

purtroppo dimentichi che è lì illegalmente da anni :rolleyes: e non è che se lo levano non fanno film... anzi trasmette un palinsesto tutto suo chi ne ha diritto ;)
...le cose diciamole come stanno ;)

breunzo 05-28-2007 04:12 PM

Quote:
Originally Posted by Guaido
Ho quotato solo il titolo perchè l'intervento è molto lungo.

Gli stati liberi di solito non chiudono le TV. Neanche se mandano un paio di ****azzi. Quando ero piccolo io, ci fu la cd "rivolta dei Puffi" che costrinse Craxi in viaggio all'estero a firmare un decreto d'urgenza per non chiudere Rete4. Ora, si può anche pensare che Fede sia un pagliaccio, che la programmaione di Rete 4 sia per rimbecilliti, ma se togli il segnale dal ripetitore in una città, vedi come le gente si incavola se non può vedere i film della domenica pomeriggio!

Comunque, auguro ai Venezuelani di stare sempre meglio in futuro, e se dovessero stare peggio... possono sempre bersi il Petrolio !



Guarda che Rete4 è abusiva, al posto suo ha vinto la gara della concessione EUROPA7 e non gli è mai stato permesso di trasmettere. E so due!!!

ALLA FACCIA DEGLI STATI LIBERI!!!! COMPLIMENTI PER LA TUA VISIONE DI DEMOCRAZIA!!!

voglio vedere se in Italia ci fosse un canale che promuovesse e incoraggiasse alla sovversione delle istituzioni e ai COLPI DI STATO

Guaido 05-28-2007 04:24 PM

Quote:
Originally Posted by breunzo
Guarda che Rete4 è abusiva, al posto suo ha vinto la gara della concessione EUROPA7 e non gli è mai stato permesso di trasmettere. E so due!!!

ALLA FACCIA DEGLI STATI LIBERI!!!! COMPLIMENTI PER LA TUA VISIONE DI DEMOCRAZIA!!!

voglio vedere se in Italia ci fosse un canale che promuovesse e incoraggiasse alla sovversione delle istituzioni e ai COLPI DI STATO


E allora tu guarda Europa 7 su coolstreaming!
Chi telo vieta?

p.s.: c'era RAI 3, ma da quando Milosevich ha dato una regolata alla Annunziata, pare che stiano più attenti.

ABNormal 05-28-2007 04:56 PM

Quote:
Originally Posted by Guaido
E allora tu guarda Europa 7 su coolstreaming!
Chi telo vieta?

p.s.: c'era RAI 3, ma da quando Milosevich ha dato una regolata alla Annunziata, pare che stiano più attenti.


farò uno sforzo emorme ed eviterò una replica a un siffatto messaggio.

ginolo 05-28-2007 05:10 PM

Quote:
Originally Posted by Guaido
E allora tu guarda Europa 7 su coolstreaming!
Chi telo vieta?

p.s.: c'era RAI 3, ma da quando Milosevich ha dato una regolata alla Annunziata, pare che stiano più attenti.

Prima di scrivere, informati, che fai piu' bella figura!!!
http://www.tutteletv.com/europa7.html

breunzo 05-28-2007 06:07 PM

Quote:
Originally Posted by Guaido
E allora tu guarda Europa 7 su coolstreaming!
Chi telo vieta?

p.s.: c'era RAI 3, ma da quando Milosevich ha dato una regolata alla Annunziata, pare che stiano più attenti.



Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero

Guaido 05-28-2007 06:34 PM

Glazie!
 
Quote:
Originally Posted by breunzo
Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero


Glazie Confucio!
Ma questo ela un tlead contlo la chiusula di rctv, e è diventato un folum pel la chiusula di lete 4.

corso 05-28-2007 06:35 PM

oggi a rio c'e' un sole che spacca le pietre. il popolo brasiliano e' anti usa per eccellenza, ma ancora di piu' giudicano chavez come un pericoloso imbecille che pregiudica il gia' precario equilibrio mondiale con politicuzze retrograde e opprimenti che ha anche minacciato di statalizzare (ovvero appropriarsi arbitrariamente) i pozzi petroliferi della maggiore compagnia del settore carioca, la petrobras. ed ora torno al mare. :p :cool:

Guaido 05-28-2007 06:41 PM

Rimedio!
 
Quote:
Originally Posted by ginolo
Prima di scrivere, informati, che fai piu' bella figura!!!
http://www.tutteletv.com/europa7.html



Ed ecco che Guaido aiuta Europa 7 a risolvere il suo problema:

Digli di leggere qui: http://www.coolstreaming.us/forum/s...1594#post211594

Ciauuuuu !!!!


All times are GMT +2. The time now is 04:13 PM.

Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.