Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 06-25-2007, 04:01 PM
travis bickle travis bickle is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2007
Location: Roma
Posts: 2,761
travis bickle is on a distinguished road
Send a message via MSN to travis bickle Send a message via Yahoo to travis bickle
Default Sanità laziale in crisi,appello al governo

Un incontro, questa mattina, tra governo, regione e sindacati per salvare dal collasso la sanità laziale. E´ quanto ha promesso l´assessore Augusto Battaglia ad Adolfo Pipino, dg del San Filippo Neri, dopo aver visitato l´ospedale che da sabato ha chiuso tutte le dodici **** operatorie per mancanza di personale. Centoquindici infermieri si sono infatti ammalati mandando in tilt il funzionamento delle camere operatorie, ad eccezione di una aperta per le emergenze. Un´epidemia improvvisa, sulla quale la Procura di Roma aprirà un´inchiesta, ma che, secondo il sindacato Ugl, «lancia un grido d´allarme rispetto ai problemi del piano di rientro regionale: dal taglio dei finanziamenti al blocco delle assunzioni e del turnover». E il 28 è confermato lo sciopero.
Nonostante la situazione di emergenza, proprio ieri pomeriggio al San Filippo Neri è stato possibile, grazie al rientro di un medico dalle ferie e di due infermieri dalla malattia, un intervento di espianto. Tre vite - attraverso la donazione di cuore, cornee e fegato - sono state quindi salvate, anche in piena crisi ospedaliera.
«La malattia è una causa insindacabile - mormorano i pochi infermieri rimasti nei reparti - ma certo crediamo che alcuni colleghi si siano ammalati davvero, sfiancati dai turni estenuanti. Da una settimana, poco prima che il turno finisca, ci arriva un ordine di servizio: a causa della malattia del collega, l´infermiere deve rimanere. Lavorare così è un massacro». Nella stessa situazione si trovano il Grassi e il Sant´Eugenio. Con la differenza che lì le malattie hanno bloccato rispettivamente la chirurgia e l´ostetricia. «Abbiamo richiamato da riposo e ferie 20 persone - spiega Climene Pistolesi, direttore sanitario del Grassi - ho mandato loro un telegramma. Così abbiamo fronteggiato la crisi». Intanto appello dalla Federazione degli Ordini degli infermieri: «Anche se le condizioni di lavoro sono inaccettabili, non utilizzate questa forma di protesta, danneggia i cittadini». Ma l´ordine del medici ribatte: «La protesta degli infermieri non è assenteismo».


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 04:17 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.