Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 07-10-2007, 07:50 PM
romans romans is offline
Senior Member
 
romans's Avatar
 

Join Date: Jan 2006
Location: Roma
Posts: 2,461
romans is on a distinguished road
Default Beppe Grillo parla di Signoraggio

Qui, nello spettacolo "Apocalisse morbida" del 1998



Ci ritornerà nel 2005 in "beppegrillo.it"


Qui invece il signoraggio in soldoni



ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 07-10-2007, 10:15 PM
romans romans is offline
Senior Member
 
romans's Avatar
 

Join Date: Jan 2006
Location: Roma
Posts: 2,461
romans is on a distinguished road
Default

...e per par condicio

L'on. Buontempo AN.... (notate la reazione di Bertinotti )




....e l'on. Di Pietro IdV



ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #3  
Old 07-11-2007, 02:11 PM
stefano.vitali84 stefano.vitali84 is offline
Senior Member
 

Join Date: Sep 2006
Location: Italy
Posts: 514
stefano.vitali84 is on a distinguished road
Default

in effetti il ragionamento non fa una piega: bisognerebbe rivolgere la domanda e sentire cosa ne pensa un professore di economia


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #4  
Old 07-11-2007, 03:46 PM
romans romans is offline
Senior Member
 
romans's Avatar
 

Join Date: Jan 2006
Location: Roma
Posts: 2,461
romans is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by stefano.vitali84
in effetti il ragionamento non fa una piega: bisognerebbe rivolgere la domanda e sentire cosa ne pensa un professore di economia


Il fatto non è tanto che ne "pensa" un professore di economia, ma quali sono i fatti, i numeri insomma. Spesso un economista neppure lo sà, perchè alle università non te lo fanno sapere mica, (è ovvio ).

Se vuoi soddisfazione leggiti "Euroschiavi" (che puoi scaricarti anche in digitale e sai dove ) e troverai tutti i dati che potrai tranquillamente verificare. Poi chiedi magari ad un economista o meglio più di uno, perchè sai com'è, l'onesta non è come l'ossigeno, non ce n'è in abbondanza.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #5  
Old 07-11-2007, 04:01 PM
stefano.vitali84 stefano.vitali84 is offline
Senior Member
 

Join Date: Sep 2006
Location: Italy
Posts: 514
stefano.vitali84 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by romans
Il fatto non è tanto che ne "pensa" un professore di economia, ma quali sono i fatti, i numeri insomma. Spesso un economista neppure lo sà, perchè alle università non te lo fanno sapere mica, (è ovvio ).

Numeri: bisognerebbe sapere quanto monetame e banconotame circola in Italia (o in europa visto che c'è l'euro) al quale si sottrae il costo di produzione della carta inchiostro, filigrana, etc. etc., mazzetta di qualsiasi provenienza...

In effetti sì, pure io vedendo in televisione da bambino un blocco di banconote fresche fresche (ricordi le 500'000 lire?) non mi ero mai posto il problema, però un economista se lo potrebbe porre eccome. E pure inc..zzarsi, perchè si tratta anche di soldi suoi...
Ma poi come è che all'univ. non te lo dicono, se sei uno studente un po' sveglio che cosa ti risponderebbe un prof.? La questione verrebbe fuori subito.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #6  
Old 07-11-2007, 05:21 PM
romans romans is offline
Senior Member
 
romans's Avatar
 

Join Date: Jan 2006
Location: Roma
Posts: 2,461
romans is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by stefano.vitali84
Numeri: bisognerebbe sapere quanto monetame e banconotame circola in Italia (o in europa visto che c'è l'euro) al quale si sottrae il costo di produzione della carta inchiostro, filigrana, etc. etc., mazzetta di qualsiasi provenienza...

In effetti sì, pure io vedendo in televisione da bambino un blocco di banconote fresche fresche (ricordi le 500'000 lire?) non mi ero mai posto il problema, però un economista se lo potrebbe porre eccome. E pure inc..zzarsi, perchè si tratta anche di soldi suoi...
Ma poi come è che all'univ. non te lo dicono, se sei uno studente un po' sveglio che cosa ti risponderebbe un prof.? La questione verrebbe fuori subito.


Numeri, dati di fatto, la banca d'ialia, la BCE, la federal reserve sono di proprietà di privati che stampano moneta senza valore perchè senza copertura di oro prestandola alla collettività chidendone la restituzione con tanto di interesse che si chiama debito pubblico.

Questo significa che non è lo stato, la collettività, che distribuisce denaro a chi lo chiede e restituito, con il valore che ha acquisito con il lavoro svolto da chi lo ha chiesto, lo riusa per la collettività.

I libri di testo non insegnano questo, chi lo studia lo sà. poi come tu stesso hai detto non ti eri mai posto il problema, hai preso per scontato una cosa che consideri ovvia, come giusto che sia, perchè ti insegnano che la banca nazionale stampa, punto. Quello che dice la legge italiana, è che la banca d'italia non è un s.p.a, che è di proprietà di enti pubblici. Invece che le cose stiano in un'altro modo è uscito fuori solo negli ultimi anni, dal 189... (non ricordo bene) solo nel 2005 sono state rese note le partecipazioni di bank'italia.

Tutto questo, come detto prima è verificabile.

Last edited by romans : 07-11-2007 at 05:24 PM.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 08:35 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.