Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #21  
Old 08-11-2007, 12:52 PM
mattelan mattelan is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2006
Posts: 109
mattelan is on a distinguished road
Default

Grillo ha ragione ci vuole pulizia in quei palazzi.Pensiamo che molti deputati e senatori di etrambe le fazioni li hanno scoperti con bollo e assicurazione auto scaduti le Iene.A noi ci fanno la multa e il sequestro a loro niente cos'è altro condono?
Per non parlare i pacs loro c'è li hanno da una vita e La Chiesa muta per i poveri invece.
Che vada a fan c**o la politica e anche la Chiesa!!!!!!!!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #22  
Old 08-16-2007, 11:12 PM
breunzo breunzo is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2005
Location: Serapo beach
Posts: 1,152
breunzo is on a distinguished road
Default



Ascolta Radio V-Day con winamp

Ascolta Radio V-Day con windows media player

Ascolta Radio V-Day con real player

Ascolta Radio V-Day con un lettore generico


Lascia un messaggio relativo al V-Day o alla sua organizzazione nella tua città...
Chiama lo 06-99341737...lo risentirai su V-Radio!....

_______________________

Oggi è nata TeleZero, una televisione libera e collettiva ancora in "beta".

Al suo interno grande spazio al V-Day con il meglio dei video prodotti dai meetup's.



ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #23  
Old 08-30-2007, 09:16 PM
ABNormal ABNormal is offline
Administrator
 
ABNormal's Avatar
 

Join Date: May 2005
Posts: 4,002
ABNormal is on a distinguished road
Send a message via ICQ to ABNormal Send a message via MSN to ABNormal Send a message via Yahoo to ABNormal
Default

attenzione!
al meetup di napoli servirebbe una connessione dsl in piazza dante per permettere la trasmissione dell'evento.
nessuno ha amici (o casa propria) in quella piazza che possa aiutare?

grazie
ABN
__________________
«Fino a quando il colore della pelle sarà più importante del colore degli occhi ci sarà sempre la guerra.» Bob Marley


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #24  
Old 09-10-2007, 05:05 PM
fossa dei leoni 1968 fossa dei leoni 1968 is offline
Moderator
 
fossa dei leoni 1968's Avatar
 

Join Date: Apr 2006
Location: Brianza
Posts: 2,017
fossa dei leoni 1968 is on a distinguished road
Default

che tristezza...a milano il vday era solo al mattino....io avevo inteso(male) che in cairoli lo facevano anche al pomeriggio.....uff
__________________
con la fossa nel cuore..


polisportiva monticellese

CAPO VERDE NO STRESS!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #25  
Old 09-10-2007, 06:29 PM
ginolo ginolo is offline
Senior Member
 
ginolo's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Location: Milan
Posts: 864
ginolo is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by fossa dei leoni 1968
che tristezza...a milano il vday era solo al mattino....io avevo inteso(male) che in cairoli lo facevano anche al pomeriggio.....uff

Ma come? Io sono andato al pomeriggio e c'era!! Ho pure firmato!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #26  
Old 09-10-2007, 08:31 PM
ale24 ale24 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2005
Location: Viareggio
Posts: 1,950
ale24 is on a distinguished road
Default

Il commento sarebbe troppo ovvio...

Last edited by ale24 : 09-10-2007 at 08:43 PM.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #27  
Old 09-10-2007, 09:23 PM
fossa dei leoni 1968 fossa dei leoni 1968 is offline
Moderator
 
fossa dei leoni 1968's Avatar
 

Join Date: Apr 2006
Location: Brianza
Posts: 2,017
fossa dei leoni 1968 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ginolo
Ma come? Io sono andato al pomeriggio e c'era!! Ho pure firmato!


o ero troppo preso da guardare il tipo con la coppa del mondo enorme e il francese con il galletto...ma alle17.30 io non ho trovato nulla!!
__________________
con la fossa nel cuore..


polisportiva monticellese

CAPO VERDE NO STRESS!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #28  
Old 09-12-2007, 04:16 PM
cicciototti cicciototti is offline
Senior Member
 
cicciototti's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Posts: 371
cicciototti is on a distinguished road
Default Luttazzi su Grillo: "Il cosa e il come"

riporto integralmente questo intervento di daniele luttazzi pubblicato ieri sul suo blog, per sottoporlo (se interessa e senza intenti polemici) alle comuni riflessioni.

Su Beppe Grillo ho tutta una serie di riserve che riguardano il cosa e il come. Spunti per una riflessione, niente di più: Grillo è ormai un tesoro nazionale come ( fatevi da soli il paragone: è la "democrazia dal basso" ) e a caval donato non si guarda in bocca. Certo non mi auguro che finisca come Benigni, a declamare Dante in braccio a Mastella. ( Il Benigni di vent'anni fa si sarebbe fatto prendere in braccio da Mastella solo per pisciargli addosso. E una volta l'ha fatto! Bei tempi. )

AVVERTENZA AI FIGLI DI BUONA DONNA
I figli di buona donna che allignano nei bassifondi della repubblica mediatica saranno tentati di strumentalizzare questo post ( "LUTTAZZI CONTRO GRILLO" ) per dare addosso in modo becero a Beppe, come hanno già fatto inventandosi l'insulto a Marco Biagi durante il V-day. L'alternativa è che me ne stia zitto per evitare l'ennesimo circo: ma dovete ammettere che il tema è troppo interessante; e tacere sarebbe, in fondo, come subire il ricatto dei figli di buona donna. Ho aspettato tre giorni, così almeno ho evitato il rendez-vous immediato. ( L'informazione all'italiana prevede infatti: giorno uno, la notizia; giorno due, la polemica; giorno tre, i commenti sulla polemica; giorno quattro: parlare d'altro. E invece eccomi qua. ) Se questa precauzione non dovesse bastare, vorrà dire che chi ne approfitterà finirà dritto dritto in uno speciale elenco dei bastardi che mi stanno sulle palle. ( Sul quaderno apposito ho già scritto " volume uno ". )

IL COSA
In soldoni, la proposta di legge per cui Grillo ha raccolto 300mila firme mi sembra che faccia acqua da tutte le parti.

Primo, perchè un parlamentare con più di due legislature è una persona la cui esperienza può fare del bene al Paese. Pensiamo a gente del calibro di Berlinguer o di Pertini ( talenti che non ci sono più, ma questo è un problema che non risolvi con una legge, ci vorrebbe il voodoo ). Grillo li manderebbe a casa dopo due legislature, in automatico. Perchè "i politici sono nostri dipendenti." Le accuse di populismo che gli vengono rivolte sono qui fondatissime, specie quando le rigetta usando non argomenti che entrino nel merito, ma lo sfottò, che è sempre reazionario. ( "Gli intellettuali con il cuore a sinistra e il portafoglio a destra hanno evocato il qualunquismo, il populismo, la demagogia, uno con la barba ha anche citato, lui può farlo, Aristofane, per spiegare il V-day. " Non è "uno con la barba": è il sindaco di Venezia Massimo Cacciari, filosofo, che ha espresso civilmente il suo parere contrario, argomentando. )

Due, perchè chi è condannato in primo e secondo grado non lo è ancora in modo definitivo. In Italia i gradi di giudizio sono tre. Il problema da risolvere è la lentezza della giustizia. I magistrati devono avere più mezzi, tutto qui. ( "Tutto qui" è ovviamente l'understatement del secolo. )

C, perchè poter esprimere la preferenza per il candidato ha dei pro e dei contro che si bilanciano ( come capita nel modo attuale ). In passato, ad esempio, poter esprimere la preferenza non ha impedito ai partiti di far eleggere chi volevano ( collegi preferenziali eccetera ) . Nè ha impedito alla gente di scegliere, col voto di preferenza, degli autentici filibustieri.

L'illusione alimentata da Grillo è che una legge possa risolvere la pochezza umana. Questa è demagogia.

Ma non è solo il cosa. E' soprattutto IL COME. Un esempio: dato che Di Pietro ha aderito alla sua iniziativa, Grillo ha detto:-Di Pietro è uno per bene.- Brrrr. Quindi chi non la pensa come Grillo non lo è? Populismo.

L'anno scorso, a Padova, gli "amici di Grillo" avevano riempito il palazzetto dove avrei fatto il mio monologo con volantini WANTED che mostravano la foto dei politici condannati. Li ho fatti togliere spiegandone la demagogia: gli amici di Grillo puri e buoni contro i nemici cattivi. Quando arriva Django?

Lenny Bruce sosteneva, a ragione, che chi fa satira non è migliore dei suoi bersagli. Se parli alla pancia, certo che riempi le piazze, ma non è "democrazia dal basso": al massimo è flash-mobbing.

AMBIGUITA'
Grillo si guarda bene dallo sciogliere la sua ambiguità di fondo: che non è quella di fare politica ( satira e teatro sono politici da sempre, anche se oggi c'è bisogno di scomodare Luciano Canfora per ricordarcelo ) ( -Canforaaaaa!- ), ma quella di ergersi a leader di un movimento politico volendo continuare a fare satira. E' un passo che Dario Fo non ha mai fatto. La satira è contro il potere. Contro ogni potere, anche quello della satira. La logica del potere è il numero. Uno smette di fare satira quando si fa forte del numero di chi lo segue. Grillo il problema manco se lo pone. ( La demagogia è naif. Lo sa bene Bossi, che ieri gli ha pure dato dell'esagerato: perchè una cosa sono i fucili, una cosa ben diversa è il vaffanculo. )

Scegli, Beppe! Magari nascesse ufficialmente il tuo partito! I tuoi spettacoli diventerebbero a tutti gli effetti dei comizi politici e nessuno dei tuoi fan dovrebbe più pagare il biglietto d'ingresso. Oooops!

- I partiti sono il cancro della democrazia.- dice Grillo, servendosi di una cavolata demagogica che era già classica all'epoca di Guglielmo Giannini. Come quell'altra, secondo cui " in Italia nulla è cambiato dall'8 settembre del 1943 ". Ma va' là!

Adesso Grillo esalta la democrazia di internet con la stessa foga con cui dieci anni fa sul palco spaccava un computer con una mazza per opporsi alla nuova schiavitù moderna inventata da Gates. La gente applaudiva estasiata allora, così come applaude estasiata ora. Si applaude l'enfasi.

Il marketing di Grillo ha successo perchè individua un bisogno profondo: quello dell'agire collettivo. Senza la dimensione collettiva, negata oggi dallo Stato e dal mercato, l'individuo resta indifeso, perde i suoi diritti, non può più essere rappresentato, viene manipolato. E' questo il grido disperato che nessuno ascolta. La soluzione ai problemi sociali, economici e culturali del nostro Paese può essere solo collettiva. A quel punto diventerebbe semplice, anche per Grillo, dire:- Non sono il vostro leader. Pensate col vostro cervello. Siate voi il cambiamento che volete vedere nel mondo.-

fonte

p.s. mi sono tovato in imbarazzo nel decidere dove postare. forse si potrebbero unificare i 3d sul dopo v-day?
in questi giorni ho letto (anche sulla stampa) alcuni interventi, con opinioni divergenti, che hanno affrontato l'argomento in maniera seria e con onestà intellettuale (non parlo ovviamente delle polemiche sterili e preconcette). mi piacerebbe condividerle sul forum, ma vorrei evitare di aprire altrettanti nuovi 3d


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #29  
Old 09-13-2007, 07:50 PM
romans romans is offline
Senior Member
 
romans's Avatar
 

Join Date: Jan 2006
Location: Roma
Posts: 2,461
romans is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by cicciototti

IL COSA
In soldoni, la proposta di legge per cui Grillo ha raccolto 300mila firme mi sembra che faccia acqua da tutte le parti.


Il Danieluzzo mi dà tanto di chi sta a rosikà.

Ma era lui che diceva che il sistema elett****e della prima repubblica, quello di un governo l'anno, andava bene così com'era perchè se ci avevamo convissuto per così tanto tempo allora per noi era quello giusto?

Spara a zero con mezzucci e colpi bassi, pare proprio non gli vada giù il coraggio mostrato da Beppe.

Quote:
Primo, perchè un parlamentare con più di due legislature è una persona la cui esperienza può fare del bene al Paese. Pensiamo a gente del calibro di Berlinguer o di Pertini ( talenti che non ci sono più, ma questo è un problema che non risolvi con una legge, ci vorrebbe il voodoo ). Grillo li manderebbe a casa dopo due legislature, in automatico. Perchè "i politici sono nostri dipendenti." Le accuse di populismo che gli vengono rivolte sono qui fondatissime...


Ma chi mai impedirebbe di modificarla all'occorrenza?
Possibile non si riesca a inserire nel contesto in cui si vive certe scelte? Faziosità? Ad esempio in Venezuela vige da sempre il limite delle due legislature, ma visto quanto di buono e il larghissimo consenso che sta raccogliendo il suo presidente, Chavez sta pensando di proporre a referendum, la possibilità di modificare tale legge, mentre qui è indiscutibile il fatto che è urgentissima una sterzata, vista l'abitudine ad approriarsi di un vitalizio ad uso esclusivamente personale più che a votarsi al bene del popolo. Poi sarà sempre il popolo, se vi sono i presupposti, ad accordare maggiore fiducia alla classe politica.

Quote:
...perchè chi è condannato in primo e secondo grado non lo è ancora in modo definitivo. In Italia i gradi di giudizio sono tre. Il problema da risolvere è la lentezza della giustizia. I magistrati devono avere più mezzi, tutto qui. ( "Tutto qui" è ovviamente l'understatement del secolo. )


Ma nel "frattempo" dovremmo restare a guardare, vero?

Quote:
C, perchè poter esprimere la preferenza per il candidato ha dei pro e dei contro che si bilanciano ( come capita nel modo attuale ). In passato, ad esempio, poter esprimere la preferenza non ha impedito ai partiti di far eleggere chi volevano ( collegi preferenziali eccetera ) . Nè ha impedito alla gente di scegliere, col voto di preferenza, degli autentici filibustieri.


Bella mossa, davvero, di bassisima leva, intanto perchè qualcuno dovrebbe ricordare a Luttazzi che lor signori hanno violentato una volontà popolare espressa nel '92 che semmai potrebbe esserne riproposta la modifica, sempre che si voglia far credere che siamo in una democrazia; poi siccome scegliamo filibustieri allora non dovremmo farlo (e qui mi fai pensare male), ma perlomeno sarà nostra la responsabilità come una democrazia degna di tale nome esigerebbe. Magari si potrbbero anche eleggere sti filibustieri, esigendo perlomeno, come lo stesso Grillo ha detto a Cirini Pomicino che affianco alla preferenza sulle canditature vi sia in bella mostra la fedina penale di costoro.

Quote:
L'illusione alimentata da Grillo è che una legge possa risolvere la pochezza umana. Questa è demagogia.


Questa è una falsità pura, Beppe Grillo questo non lo ha mai detto.

Quote:
Ma non è solo il cosa. E' soprattutto IL COME. Un esempio: dato che Di Pietro ha aderito alla sua iniziativa, Grillo ha detto:-Di Pietro è uno per bene.- Brrrr. Quindi chi non la pensa come Grillo non lo è? Populismo.

L'anno scorso, a Padova, gli "amici di Grillo" avevano riempito il palazzetto dove avrei fatto il mio monologo con volantini WANTED che mostravano la foto dei politici condannati. Li ho fatti togliere spiegandone la demagogia: gli amici di Grillo puri e buoni contro i nemici cattivi. Quando arriva Django?


Va bene, allora lasciamo i fuorilegge, a fare le leggi. Questa è demagogia.

Quote:
Lenny Bruce sosteneva, a ragione, che chi fa satira non è migliore dei suoi bersagli. Se parli alla pancia, certo che riempi le piazze, ma non è "democrazia dal basso": al massimo è flash-mobbing.


Ma chi era che faceva satira su Berlusconi?

Quote:
AMBIGUITA'
Grillo si guarda bene dallo sciogliere la sua ambiguità di fondo: che non è quella di fare politica ( satira e teatro sono politici da sempre, anche se oggi c'è bisogno di scomodare Luciano Canfora per ricordarcelo ) ( -Canforaaaaa!- ), ma quella di ergersi a leader di un movimento politico volendo continuare a fare satira. E' un passo che Dario Fo non ha mai fatto. La satira è contro il potere. Contro ogni potere, anche quello della satira. La logica del potere è il numero. Uno smette di fare satira quando si fa forte del numero di chi lo segue. Grillo il problema manco se lo pone. ( La demagogia è naif. Lo sa bene Bossi, che ieri gli ha pure dato dell'esagerato: perchè una cosa sono i fucili, una cosa ben diversa è il vaffanculo. )


Meravigliosa contraffazione della realtà, dal momento che Luttazzi, da buon cittadino passivo, nulla ha mai cercato di fare di concreto, visto che tutti i cittadini possono raccogliere firme per proporre leggi, parla di un movimento politico, di potere che solo lui vede, quando Beppe dice: "Bisogna dare spazio ai cittadini. Alle liste civiche. Ai movimenti."

Quote:
Scegli, Beppe! Magari nascesse ufficialmente il tuo partito! I tuoi spettacoli diventerebbero a tutti gli effetti dei comizi politici e nessuno dei tuoi fan dovrebbe più pagare il biglietto d'ingresso. Oooops!


Meschino. Va ricordato sempre, che un'uomo che raccoglieva milioni di telespettatori avrebbe deciso che per fare gli stessi soldi (forse) era meglio farsi il "mazzo" un centinaio di sere l'anno che una decina invece, con da contorno una ventina di processi a carico. Cercava il potere? Allora Cosa c'è di meglio di un bel leader politico?

Quote:
- I partiti sono il cancro della democrazia.- dice Grillo, servendosi di una cavolata demagogica che era già classica all'epoca di Guglielmo Giannini. Come quell'altra, secondo cui " in Italia nulla è cambiato dall'8 settembre del 1943 ". Ma va' là!


E far qualcosa al riguardo?

Quote:
Adesso Grillo esalta la democrazia di internet con la stessa foga con cui dieci anni fa sul palco spaccava un computer con una mazza per opporsi alla nuova schiavitù moderna inventata da Gates. La gente applaudiva estasiata allora, così come applaude estasiata ora. Si applaude l'enfasi.


Che grave peccato, cambiare idea. Il problema semmai è se la gente continuerà a cercare leader che facciano per loro allora bisognerà aspettare sempre un Beppe Grillo che organizzi un movimento popolare.

Quote:
Il marketing di Grillo ha successo perchè individua un bisogno profondo: quello dell'agire collettivo. Senza la dimensione collettiva, negata oggi dallo Stato e dal mercato, l'individuo resta indifeso, perde i suoi diritti, non può più essere rappresentato, viene manipolato. E' questo il grido disperato che nessuno ascolta. La soluzione ai problemi sociali, economici e culturali del nostro Paese può essere solo collettiva. A quel punto diventerebbe semplice, anche per Grillo, dire:- Non sono il vostro leader. Pensate col vostro cervello. Siate voi il cambiamento che volete vedere nel mondo.-


L'invidia caro Daniele, ti fa dire cose giuste contro chi sta dicendo e "facendo" quelle cose. Lui ha lanciato il sasso... poi se noi vogliamo che un Grillo pensi e faccia e non discutiamo con spirito critico qualunque cosa dica chiunque, allora... Insomma la sveglia suona. I meetup ci provano.


Non è mia intenzione difendere nessuno, quel che voglio dire è che Beppe Grillo può avere in mente di tutto e di più, ma quello che sta facendo al momento non dà prova di tali accuse, perchè un conto è dire guardate che Grillo non è la verità un'altro è additare cattivi motivi.

Si diceva in un'altro thread che è meglio far qualcosa che non fare nulla, questo secondo me nello specifico vale perchè la direzione è quella giusta, lo smuoverci, ma ovviamente non senza necessità di correttivi.

La mia idea è questa e ben vengano iniziative che servano a tal sprone, poi se senza un Beppe Grillo tutto finirà in una bolla di sapone allora non avremo capito niente.




ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #30  
Old 09-19-2007, 03:35 PM
cicciototti cicciototti is offline
Senior Member
 
cicciototti's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Posts: 371
cicciototti is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by romans
...è meglio far qualcosa che non fare nulla...

esatto romans.
per questo il 20 ottobre a roma dobbiamo essere in tanti (e anche - ne sono convinto - con tanti di quelli dei meetup).
per far capire che gli italiani che hanno scelto questo governo (pur tra tante incaxxature, mal digerendo lo scippo della preferenza, ecc.) lo hanno fatto per ottenere un reale cambiamento. non per vedere consegnate regolarmente tutte le grandi scelte nelle mani dei padroni dell'economia e ridotto tutto il resto ad essere solo spettacolo; trasformata la nostra voglia di fare in rassegnazione e dirottata la nostra attenzione verso questioni totalmente marginali.
in piazza, democraticamente, per dire che la politica, quella vera, fatta di conflitti, lotte, scelte, idee, rappresentanza di interessi di massa, non è morta e sepolta, ma viva e necessaria oggi più che mai.
per pretendere che i parlamentari della maggioranza e il governo facciano il loro dovere su questioni come lavoro, precarietà, pensioni, casa, equità fiscale, redistribuzione della ricchezza, sanità pubblica, servizi sociali, ambiente, acqua, diritti civili, laicità, pace, legalità democratica...
in poche parole, per chiedere prima di tutto una cosa:
il rispetto del programma!

p.s. sono andato un po' OT?

ct


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 03:02 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.