Forum

Forum (http://www.coolstreaming.us/forum/)
-   Società e Politica (http://www.coolstreaming.us/forum/societa-e-politica/)
-   -   TAV in Val di Susa alla faccia della CdL (http://www.coolstreaming.us/forum/societa-e-politica/19348-tav-val-di-susa-alla-faccia-della-cdl.html)

Malcom1875 07-18-2007 04:08 PM

TAV in Val di Susa alla faccia della CdL
 
Oggi 19 luglio 2007 con giorno d'anticipo è stato approvato il progetto della TAV Torino-Lione ed in particlare del tratto italiano della Val di Susa.
Ciò ci permette alla faccia della CdL che sperava in fiasco di vare il finanziamento europeo previsto per le opere connesse al corridoio 5 Lisbona-Kiev che nel nostro caso ammonta a 765 milioni di euro.
A ottobre arriverà per oblligo il progetto definitivo e subito doo potranno partire i lavori.
Il nuovo progetto prevede una variante dopo Bussoleno:il tunnel non sfocrà più a Venaus ma vicino Susa per poi entrare nel megatunnelle da 47km che collegherà Italia a Francia.
Ora gli scogli più grossi per la TaV e Trenitalia rimangono il Passo dei Giovi sulla lina Milano_genova (ma non dovrebbero esserci grossi problemi);il San Gottardo sulla MIlano-Chiasso che sarà intera opera della Svizzera e l'uscita verso l'austria dove i Friulani prometto battaglia No-Tav e sono capeggianti no da Comunisti ma partiti loclai vicini alla Lega.
Ma per qusto dovremmo attendere che la Tav arrivi in friuli e cioè qualche anno visto che si prevede di arrivare a Padova per il 2012!

petrescu 07-18-2007 04:10 PM

per evitare problemi basta tirare dritto con gli escavatori...vedi che tutti si spostano
solo in italia si mettono a piangere per ogni minima cosa

romans 07-18-2007 04:49 PM

"Nel progetto che non c’è Il tunnel di base di 53 km che doveva sbucare a Venaus ed è costato ai valsusini tante bastonate ed altrettante notti all’addiaccio non si farà più o meglio non sbucherà più a Venaus, bensì a qualche km di distanza, in un indefinito limbo di Val di Susa e non si comprende per quale ragione la popolazione dovrebbe ritenere questa soluzione migliorativa rispetto alla precedente.

Sempre nel progetto che non c’è il TAV non correrà più sulla sinistra della Dora bensì sulla destra, evitando l’amianto del Musinè ma sventrando la collina Morenica nei pressi di Avigliana in un territorio geologicamente altrettanto problematico. Poi proseguirà il suo cammino in maniera indefinita per lunghi tratti parallelamente alla ferrovia attuale che verrà in parte interrata (o meglio “annacquata” dal momento che nella realtà la falda acquifera in Valle si trova a soli 2 metri di profondità) al fine di ricucire il territorio, con impatti ambientali e costi che non vi è ragione di ritenere inferiori rispetto a quelli del progetto precedente."

fonte

«Come previsto dal movimento No Tav, il progetto presentato oggi dal ministro Di Pietro al commissario Barrot è poco più di uno studio di fattibilità per cui non si è proceduto ad alcuna analisi, rilevamento o sondaggio. Riguardo le normative comunitarie non c’è traccia di tre documenti fondamentali: la Valutazione di Impatto Ambientale (VIA), la Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e la lista dei requisiti tecnici ed economico-finanziari che regolano le procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori».

fonte

Ma sì. ma che fà, che son problemi questi, sù via... ma va là, va là! :confused:

romans 07-18-2007 05:07 PM

«...Alla luce dei fatti, dobbiamo vigilare sul forte rischio che le normative vengano aggirate» ha aggiunto Agnoletto eurodeputato della Sinistra Unitaria Europea. «C’è il pericolo di un accordo già pattuito tra la lobby bipartisan economica-finanziaria e referenti politici, altrettanto bipartisan, che possano garantire l'appoggio della Commissione Europea a prescindere dal rispetto dei procedimenti formali previsti».
«Il movimento valsusino lo ripete da anni: il Corridoio 5potrà funzionerà lo stesso, con o senza la Torino-Lione ad alta velocità. Le mercitrasportate lungo la linea ferroviaria esistente impiegheranno mezz’ora in più per percorrere quella tratta ma lo stato italiano risparmierà oltre 20 miliardi di euro.Ma il ministro Di Pietro e l’intero governo Prodi hanno scelto di non tenerne conto e di forzare suun progetto che non era nel programma dell’Unione».

....quisquiglie, bazzegole... pinzellacchere. :rolleyes:

Malcom1875 07-18-2007 07:47 PM

Certo che se le fonti soo di parte...trovi quelle neutre e non quelle NO-Tav. Ti ricordo che quelli dicevano che c'era l'uranio e l'amianto a Venaus e invece dai sondagggi non è uscito niente. Poi mi chiedo come hanno fatto ha raccogliere 104000 mila firme se in val di Susa nemmeno ci sono 104000 abitanto maggiorenni!

Ma parliamo sul serio di Val di Susa:quella valle è stra inquinata dai Tir che sono sempre di più ogni giorno mettendo a repentaglio la vita dei valsusisni.

Quindi se anche la TAV non si facesse,i Val susini, sono comunque condannati a vivere in una valle inquinata e quindi a morire di malattia.

Se si facesse la TAV forse con un pò di fortuna le cose andrebbero meglio,ma se anche non fossè così almeno i Valsusini sarebbero sacrificati per un nobile causa nazionale.

Il progetto ipotizzato tempo fà da pecoraro Scanio di potenziare la ferrovia esistente,sarebe per la valle disatroso quanto la Tav se non di più. Tale progetto infatti dovrebbe oblligatoriamente prevedere la quadruplicazione della linea (passare da 2 a 4 binari cioè due linee parallele accoppiate) ed essendo il territorio montuosoper rendere più retilinea la ferrovia significa fare nuovi ponti è a viadotti e raddoppiare il tunnel del Frejus che è lungo 18Km!

Costi ed impatto ambientale sarebbero comunque notevoli e tanto vale quindi fare la Tav. I NoTav poi sono un tantino disonesti in quanto spacciano per valsusini molte persone arrivate dal resto della provincia perchè comunisti e verdi, ma soprattutto in 20 anni che si discute di Tav ( e non se ne può più) non hanno mai fatto una proposta seria ma si sono limitati semplicemente e sistematicamente i progetti di RFI.

Infine informo chiunque legga che essendo abitante a Beinasco (TO) ed essendo stato spesso in Val di Susa conosco la situazione molto bene! Quindi sò ciò che affermo!

romans 07-18-2007 08:30 PM

...non c’è traccia di tre documenti fondamentali: la Valutazione di Impatto Ambientale (VIA), la Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e la lista dei requisiti tecnici ed economico-finanziari che regolano le procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori.

Finchè mancheranno questi requisiti le chiacchiere stanno a zero.

...il Corridoio 5potrà funzionerà lo stesso, con o senza la Torino-Lione ad alta velocità. Le mercitrasportate lungo la linea ferroviaria esistenteimpiegherannomezz’ora in più per percorrere quella tratta ma lo stato italiano risparmierà oltre 20 miliardi di euro.

Forse ti sfuggono le vere ragioni di una tale opera, inutile visto che solo per il 15% circa si usano le rotaie di oggi per il trasporto merci. Poi dimmi come si fà a fare una previsione di qui a 30 anni?

Il prof, Marco Ponti del politecnico di Milano, ssssicuramente di parte:



...ma poi n'do l'hai letto 104.000 :confused: ma se so' 4.000. Mah...:rolleyes:


Quote:
Originally Posted by Malcom1875
...se anche non fossè così almeno i Valsusini sarebbero sacrificati per un nobile causa nazionale.


magari certe frasi potresti pure risparmiartele.

tiolucas73 07-18-2007 08:34 PM

Quote:
Originally Posted by Malcom1875
Oggi 19 luglio 2007 con giorno d'anticipo è stato approvato il progetto della TAV Torino-Lione ed in particlare del tratto italiano della Val di Susa.
Ciò ci permette alla faccia della CdL che sperava in fiasco di vare il finanziamento europeo previsto per le opere connesse al corridoio 5 Lisbona-Kiev che nel nostro caso ammonta a 765 milioni di euro.
A ottobre arriverà per oblligo il progetto definitivo e subito doo potranno partire i lavori.
Il nuovo progetto prevede una variante dopo Bussoleno:il tunnel non sfocrà più a Venaus ma vicino Susa per poi entrare nel megatunnelle da 47km che collegherà Italia a Francia.
Ora gli scogli più grossi per la TaV e Trenitalia rimangono il Passo dei Giovi sulla lina Milano_genova (ma non dovrebbero esserci grossi problemi);il San Gottardo sulla MIlano-Chiasso che sarà intera opera della Svizzera e l'uscita verso l'austria dove i Friulani prometto battaglia No-Tav e sono capeggianti no da Comunisti ma partiti loclai vicini alla Lega.
Ma per qusto dovremmo attendere che la Tav arrivi in friuli e cioè qualche anno visto che si prevede di arrivare a Padova per il 2012!



che 2 BALLS con sta TAV....ma quando capirete che non serve ad una mazza?? mah....

caneca80 07-18-2007 09:15 PM

A Sara Dura
 
Caro Malcom1875,
io sono di Mompantero, anche se forse a molti non dice niente ma si ricorderanno della sua frazione Seghino dove c'e stata la gloriosa battaglia con le forze dell'ordine del 31 ottobre 2005 senti qua:

1: le vero che le fonti sono solo quelle di pro e contro la TAV ma le tesi pro TAV sono sempre smontate da gli esperti che si schierano contro la TAV e mai l'incontrario;

2: dove ahanno fatto i sondaggi non c'era amianto ne tanto meno uranio e li hanno fatti li probabilmente apposta;

3: le 104000 mila firme di cui parli probabilmente riguardano la raccolta firme che si sta effettuando i questo periodo, di cui non serve la maggior età, che serve a far capire al europarlamento che la TAV non deve passare di qui

4: per limitare i Tir basta mettere un tetto massimo di passaggi, cosi chi deve passare in Val susa userebbe obbligatoriamente i treni adibiti al trasporto dei medesimi, che attualmente e quasi sempre vuoto;

5: se la TAV si facesse avremmo minimo 20 anni di lavori con camion adibiti al trasporto terra che viaggiano in continuazione per le strade e forse un nastro trasportatore di un paio di chilometri per il trasporto dello smarino che alzera anche un sacco di polvere, poi ti devi preoccupare anche dei torinesi noi abbiamo il vento del Moncenisio che portera tutto anche alla Madama Bresso;

6: per finire la TAV è una fregatura per tutti i cittadini europei, che pagano le tasse naturalmente, perchè sara un buco senza fondo.

Chiediti una cosa se e un opera cosi utile ed importante come mai i privati non hanno messo un euro per farla?

A sara dura

Malcom1875 07-18-2007 09:37 PM

Quando mai i privati hanno messo i soldi per fare le opere pubbliche. Tetto ai tir? Ok uccidiamo le imprese che devono mandare le merci in francia o riceverle da lì.
Il fatto che oggi sulla Torino-Modane passano pchi treni merci è una balla mostruosa ne ho visti passare più lì che sulle altre linee Nazionali passanti da Torino!
I carotaggi li hanno fatti dove erano in progetto fin dall'inizio!
Per legge le petizioni può firmarle solo chi ha diritto al voto,informati!
I lavori durerebbero solo 5 anni che io sappia. I carri per il trasport dei Tir non possono passare nell'attuale tunnel del Moncenisio in quanto troppo basso!
Consiglio a tutti di andare in giro per internet a leggere le storie delle ferrovie Italiane per capire quanto le si è remato contro e perchè oggi prevale il trasposto su gomma di gran lunga più inquinante.
In ultimo x Romans: ho letto bene c'era scritto 104000 mila firme!

romans 07-18-2007 09:52 PM

"...In soli cinque giorni sono state raccolte in val Susa oltre 4.000 firme"




tiolucas73 07-18-2007 09:54 PM

Quote:
Originally Posted by Malcom1875
Quando mai i privati hanno messo i soldi per fare le opere pubbliche


ahi,ahi,ahi....per BRE-BE-MI e pedemontana gran parte dei soldi sarebbero privati...;)

ELJ 07-18-2007 10:20 PM

Quote:
Originally Posted by petrescu
per evitare problemi basta tirare dritto con gli escavatori...vedi che tutti si spostano
solo in italia si mettono a piangere per ogni minima cosa


....chissà se un escavatore per fare i lavori butta giù casa tua e ti devi spostare anche se piangi.....forse dovresti rivedere questo post.......

ELJ 07-18-2007 10:51 PM

Quote:
Originally Posted by Malcom1875
Certo che se le fonti soo di parte...trovi quelle neutre e non quelle NO-Tav. Ti ricordo che quelli dicevano che c'era l'uranio e l'amianto a Venaus e invece dai sondagggi non è uscito niente. Poi mi chiedo come hanno fatto ha raccogliere 104000 mila firme se in val di Susa nemmeno ci sono 104000 abitanto maggiorenni!

Ma parliamo sul serio di Val di Susa:quella valle è stra inquinata dai Tir che sono sempre di più ogni giorno mettendo a repentaglio la vita dei valsusisni.

Quindi se anche la TAV non si facesse,i Val susini, sono comunque condannati a vivere in una valle inquinata e quindi a morire di malattia.

Se si facesse la TAV forse con un pò di fortuna le cose andrebbero meglio,ma se anche non fossè così almeno i Valsusini sarebbero sacrificati per un nobile causa nazionale.

Il progetto ipotizzato tempo fà da pecoraro Scanio di potenziare la ferrovia esistente,sarebe per la valle disatroso quanto la Tav se non di più. Tale progetto infatti dovrebbe oblligatoriamente prevedere la quadruplicazione della linea (passare da 2 a 4 binari cioè due linee parallele accoppiate) ed essendo il territorio montuosoper rendere più retilinea la ferrovia significa fare nuovi ponti è a viadotti e raddoppiare il tunnel del Frejus che è lungo 18Km!

Costi ed impatto ambientale sarebbero comunque notevoli e tanto vale quindi fare la Tav. I NoTav poi sono un tantino disonesti in quanto spacciano per valsusini molte persone arrivate dal resto della provincia perchè comunisti e verdi, ma soprattutto in 20 anni che si discute di Tav ( e non se ne può più) non hanno mai fatto una proposta seria ma si sono limitati semplicemente e sistematicamente i progetti di RFI.

Infine informo chiunque legga che essendo abitante a Beinasco (TO) ed essendo stato spesso in Val di Susa conosco la situazione molto bene! Quindi sò ciò che affermo!


.........guarda che fra AVIGLIANA/BUSSOLENO/SUSA......siamo oltre i 100.000
ti informo che io abito da sempre a BUSSOLENO....la situazione la conosciamo
molto meglio di te.....giusto per capirsi........e continueremo a dire che...
Sarà dura!!!!!!!!

romans 07-18-2007 11:21 PM

"Secondariamente, il WWF Italia sottolinea come anche per l’Europa la soluzione dell’AV relativamente ad alcuni progetti italiani non sia scontata.
L’Europa chiede semplicemente un potenziamento dell’asse merci e passeggeri trasver**** individuato e questo, secondo gli ambientalisti e gli stessi coordinamenti di sindaci e comitati, potrebbe essere realizzato dopo aver compiuto un serio esame delle potenzialità residue dei 5 principali valichi ferroviari di attraversamento dell'arco alpino (Moncenisio/Frejus, Sempione/Loetschberg, Gottardo, Brennero e Tarvisio), che sono sfruttati solo per il 30% circa delle loro potenzialità complessiva."

fonte

"La sagoma ridotta dei tunnel della Valle della Maurienne e del Moncenisio limita lo sviluppo del combinato (non possono passare tutti i container) e limita la sperimentazione dell’autostrada ferroviaria alle sole cisterne o cassoni bassi.

Le azioni in corso

Sono in corso o in progetto degli ammodernamenti di linee che mirano a migliorare le pos-sibilità d’accesso alla Valle della Maurienne in particolare attraverso il Sillon Alpin (Valence - Grenoble - Montmélian). Tali ammodernamenti consistono anche in incrementi dell’energia di trazione elettrica e dell’ampliamento della sagoma a GB1 tanto sugli assi Ambérieu - Maurienne che nel tunnel del Moncenisio. Questa sagoma è compatibile con il passaggio della maggior parte dei container marittimi su vagoni classici o con il passaggio dei tre quar ti del parco di automezzi pesanti su vagoni del tipo “Modalohr”.
La fine delle operazioni di ampliamento della sagoma è prevista per l’inizio del 2009.
Al termine di questi interventi la capacità operazionale della Linea Storica attraverso il
tunnel del Moncenisio potrebbe raggiungere 17,5 milioni di tonnellate, come indicato nel dossier dell’indagine di pubblica utilità."

fonte

Ma la domanda non è se si può ma se saranno sfruttati? Beh, no dirà qualcuno, con l'alta velocità invece. :eek: Beh, mezz'ora in meno.... :rolleyes:

poi per 20 miliardi, più non si sà quanti per la manutenzione....

...Ma insomma a chi serve? :confused: cercare alla voce costruttori!

Malcom1875 07-19-2007 12:08 AM

Ho letto il rapporto del WWF su un sito,sparano una valanga di cofre ma non ti danno nulla per verificarle. In particolare vorrei sapre su che base valutano la potenzialità di una linea ferroviaria. Concetti come armamento ferroviario e numerro di carri ammessi in composizione trani per linea,ed altri tecnicismi mi paionio a loro sconosciuti. Vorrei poter verificare in qualche modo le loro cifre. Mi paiono decisamente gonfiate.
Dopodichè vorrei far presente che più si si sfruta qualcos e più salgono i costi di esercizio di questo qualcosa:aumento dei costi che non è contingentato nel rapporto WWF.....


All times are GMT +2. The time now is 09:58 PM.

Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.