Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 07-22-2007, 09:55 AM
petrescu petrescu is offline
Moderatore
 

Join Date: Mar 2006
Location: Salentu:lu sule,lu mare,lu jentu
Posts: 3,543
petrescu is on a distinguished road
Default E alle 4 Prodì disse: così o lascio

Erano da poco trascorse le quattro di mattina: dopo quasi sette ore di trattativa il tanto sospirato accordo ancora non si materializzava. Anzi, l'aria che si respirava a Palazzo Chigi era quella della rottura. Il Governo era già da tempo sceso a quota 95, così come chiedevano i sindacati e Rifondazione. E si era anche dichiarato disponibile ad allungare da 18 a 24 mesi l'intervallo tra quota 96 e quota 97.

Ma i leader sindacali continuavano a prendere tempo. Soprattutto Guglielmo Epifani. È questo il momento in cui Romano Prodi rompe gli indugi e gioca il tutto per tutto. Il premier guarda in faccia i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil a fa capire chiaramente che "big ben" ha detto stop. Mi dovete dare una risposta, avrebbe intimato Prodi: se è un no abbandono il tavolo e mi dimetto; se è un sì mi impegno a portare l'accordo in Consiglio dei ministri senza cambiare neppure una riga.

L'aut aut sembra avere l'effetto di una frustata. Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti dicono "sì". E anche a Epifani, che comunque voleva l'intesa, non resta che dare il suo ok per «presa d'atto», come è precisato nel documento firmato un'ora più tardi, nonostante le perplessità su quella eccessiva vicinanza tra le tre quote. Il pericolo di un nuovo stop, dopo quello decretato nella note tra il 26 e il 27 giugno quando l'intesa sembrava fatta, è scongiurato. E con esso, a differenza di quella notte, anche la possibile crisi di Governo.

Prodi, insieme ai ministri Padoa-Schioppa e Damiano e al sottosegretario Letta, incassa il risultato. E incassa anche un accordo che, almeno sulla carta, appare più oneroso per i sindacati e meno "costoso" per il Governo di quello lasciato sul tavolo meno di un mese fa fai leader sindacali, Epifani e Angeletti in testa: un solo gradino seguito da incentivi e poi, solo dopo tre anni, da una clausola di salvaguardia.

http://www.ilsole24ore.com/art/Sole...ulesView=Libero
__________________
VISITA LA MIA PAGINA FACEBOOK


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 07-22-2007, 08:13 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default

Grande,grandissimo Prodi,dovrebbe fare sempre così!! Tutti a frustate deve prendere da Sindaca a Confindustraia e da Mastalla a Diliberto. Fustigazione oggi e sempre, ai tavoli di concertazione come in parlamento!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 10:01 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.