Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 07-29-2007, 01:51 PM
mattelan mattelan is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2006
Posts: 109
mattelan is on a distinguished road
Angry Complimenti Sindaco Tosi

CONTROLLI A RAFFICA . Dopo qualche giorno di linea morbida, i vigili urbani passano all’azione. E da domani alcolici vietati nei giardini pubblici
Fioccano le prime multe per il «panino selvaggio»
Una signora condannata a 50 euro, il figlio di 4 anni mangiava un kebab sulle scale del municipio. Il sindaco: «Mi spiace, ma l’ordinanza è nota»





Giorgia Cozzolino
È cominciata la linea dura riguardo all’ordinanza «panino selvaggio». Ieri sono fioccate le prime multe a veronesi e turisti che, contravvenendo al divieto segnalato nella nuova cartellonistica, si sono seduti a mangiare sulle scalinate di Palazzo Barbieri. E, proprio come prescrive l’ordinanza, i vigili urbani non si sono lasciati impietosire dalle lacrime di ragazzini, nè convincere dalle scuse dei grandi. Il corpo del reato, il panino o il kebab, era sotto gli occhi di tutti e quindi andava punito: 50 euro in contanti o tramite bollettino postale. Ed è solo l’inizio della linea imposta dal sindaco Tosi: da domani infatti sarà in vigore una nuova ordinanza che vieta di consumare alcolici nei giardini pubblici.
I PRIMI MULTATI. Il primo «blitz» dei vigili urbani ha sollevato un polverone, perché a farne le spese sono stati dei ragazzini provenienti da Andria (Bari). La comitiva accompagnata da un giovane sacerdote sostava all’ombra del municipio. Ma non appena estratti i sandwich, una pattuglia di vigili è arrivata chiedendo i documenti e compilando il tanto odiato verbale. Alcune ragazzine sono scoppiate in lacrime dallo spavento mentre i giovanotti con gli occhi lucidi domandavano: «Ma non bastavano 5 euro di multa?». A calmare le acque ci ha pensato il sacerdote che ha pagato subito la multa, evitando ogni polemica con gli agenti.
Poi è toccata a una mamma con il suo bambino di quattro anni. «Venivamo da via Leoncino, dove avevamo preso dei kebab, stavamo andando giardini, ma il bambino ha cominciato a correre sulle scale e così io e mio marito lo abbiamo seguito», racconta Elena Filippini di Grezzana. «Non volevamo di fermarci lì e soprattutto, non stavamo ancora mangiando». A quel punto gli agenti l’hanno fermata: «Ci hanno trattato come delinquenti comuni, molto rigidi e fermi sulle loro posizioni anche se il bambino si era spaventato e stava singhiozzando», dice, «Ci hanno fatto la multa scrivendo che stavamo consumando cibo, ma il kebab era ancora integro». Dal verbale dei vigili, però, la versione è diversa: i due agenti sostengono di aver invitato la signora ad andare a mangiare ai giardini prima di staccare la multa.
TOSI «DISPIACIUTO». «Mi spiace, ma l’ordinanza che vieta di consumare cibi sulla scalinata di palazzo Barbieri e di altri monumenti cittadini è ampliamente pubblicizzata ed è sicuramente nota ai veronesi», sostiene il sindaco. «Ho dato comunque disposizione ai vigili di verificare se sia stata corretta e non eccessiva l’applicazione della sanzione».
LINEA DURA. Passato il primo blitz di multe e allontanati i vigili urbani da piazza Bra, altri turisti pranzavano bellamente sui gradini del municipio. Fino a quando una vigilessa è arrivata invitando, con tono deciso ma gentile, a non mangiare e a stare composti. Ma niente multe. Poco dopo, un’altra pattuglia ha fatto capolino e gli agenti, che interpretavano alla lettera l’ordinanza intendendo «bivacchi» anche il semplice fatto di star seduti sui gradini, hanno fatto allontanare tutti dalla scalinata, ignorando però i turisti alle loro spalle che pasteggiavano all’ombra della Gran Guardia.

Fonte L'Arena

Senza parole.Povera Verona


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 07-29-2007, 02:10 PM
tiolucas73 tiolucas73 is offline
Moderatore
 

Join Date: Mar 2005
Posts: 2,902
tiolucas73 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by mattelan
Senza parole.Povera Verona



L'avete stra-votato, ve lo tenete!
__________________
FOOTBALAND
Tutto per il VERO tifoso...e molto altro!!
11/11/2008 Milano DatchForum..150 minuti di emozioni...grazie Francesco!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #3  
Old 07-29-2007, 02:59 PM
travis bickle travis bickle is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2007
Location: Roma
Posts: 2,761
travis bickle is on a distinguished road
Send a message via MSN to travis bickle Send a message via Yahoo to travis bickle
Default

Quote:
Originally Posted by tiolucas73
L'avete stra-votato, ve lo tenete!

Esatto..."chi è causa del suo mal pianga se stesso"...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #4  
Old 07-29-2007, 03:09 PM
yatta yatta is offline
attualmente out
 
yatta's Avatar
 

Join Date: Nov 2005
Location: I live in peace
Posts: 3,619
yatta is on a distinguished road
Default

Non è detto che solo perchè sia stato votato possa fare come gli pare ... lui ha il potere di amministrare e tutelare i beni del comune ed i cittadini ... ma se una sua iniziativa non ha senso è giusto manifestare civilmente nelle giuste sedi ... anche perchè così facendo nuoce al turismo ...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #5  
Old 07-29-2007, 06:12 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

Ha scelto la linea dura per ridare lustro alla città: prima ha cominciato con le prostitute e i loro clienti, poi i senzatetto, le vecchie cartiere ecc ecc e adesso con le multe salate ai turisti o a chi mangia in posti non consoni
secondo me il turismo non ne risentirà affatto e la città sarà più bella e pulita per chi viene a visitarla


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #6  
Old 07-29-2007, 10:22 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default

Quote:
Originally Posted by mattelan
CONTROLLI A RAFFICA . Dopo qualche giorno di linea morbida, i vigili urbani passano all’azione. E da domani alcolici vietati nei giardini pubblici
Fioccano le prime multe per il «panino selvaggio»
Una signora condannata a 50 euro, il figlio di 4 anni mangiava un kebab sulle scale del municipio. Il sindaco: «Mi spiace, ma l’ordinanza è nota»





Giorgia Cozzolino
È cominciata la linea dura riguardo all’ordinanza «panino selvaggio». Ieri sono fioccate le prime multe a veronesi e turisti che, contravvenendo al divieto segnalato nella nuova cartellonistica, si sono seduti a mangiare sulle scalinate di Palazzo Barbieri. E, proprio come prescrive l’ordinanza, i vigili urbani non si sono lasciati impietosire dalle lacrime di ragazzini, nè convincere dalle scuse dei grandi. Il corpo del reato, il panino o il kebab, era sotto gli occhi di tutti e quindi andava punito: 50 euro in contanti o tramite bollettino postale. Ed è solo l’inizio della linea imposta dal sindaco Tosi: da domani infatti sarà in vigore una nuova ordinanza che vieta di consumare alcolici nei giardini pubblici.
I PRIMI MULTATI. Il primo «blitz» dei vigili urbani ha sollevato un polverone, perché a farne le spese sono stati dei ragazzini provenienti da Andria (Bari). La comitiva accompagnata da un giovane sacerdote sostava all’ombra del municipio. Ma non appena estratti i sandwich, una pattuglia di vigili è arrivata chiedendo i documenti e compilando il tanto odiato verbale. Alcune ragazzine sono scoppiate in lacrime dallo spavento mentre i giovanotti con gli occhi lucidi domandavano: «Ma non bastavano 5 euro di multa?». A calmare le acque ci ha pensato il sacerdote che ha pagato subito la multa, evitando ogni polemica con gli agenti.
Poi è toccata a una mamma con il suo bambino di quattro anni. «Venivamo da via Leoncino, dove avevamo preso dei kebab, stavamo andando giardini, ma il bambino ha cominciato a correre sulle scale e così io e mio marito lo abbiamo seguito», racconta Elena Filippini di Grezzana. «Non volevamo di fermarci lì e soprattutto, non stavamo ancora mangiando». A quel punto gli agenti l’hanno fermata: «Ci hanno trattato come delinquenti comuni, molto rigidi e fermi sulle loro posizioni anche se il bambino si era spaventato e stava singhiozzando», dice, «Ci hanno fatto la multa scrivendo che stavamo consumando cibo, ma il kebab era ancora integro». Dal verbale dei vigili, però, la versione è diversa: i due agenti sostengono di aver invitato la signora ad andare a mangiare ai giardini prima di staccare la multa.
TOSI «DISPIACIUTO». «Mi spiace, ma l’ordinanza che vieta di consumare cibi sulla scalinata di palazzo Barbieri e di altri monumenti cittadini è ampliamente pubblicizzata ed è sicuramente nota ai veronesi», sostiene il sindaco. «Ho dato comunque disposizione ai vigili di verificare se sia stata corretta e non eccessiva l’applicazione della sanzione».
LINEA DURA. Passato il primo blitz di multe e allontanati i vigili urbani da piazza Bra, altri turisti pranzavano bellamente sui gradini del municipio. Fino a quando una vigilessa è arrivata invitando, con tono deciso ma gentile, a non mangiare e a stare composti. Ma niente multe. Poco dopo, un’altra pattuglia ha fatto capolino e gli agenti, che interpretavano alla lettera l’ordinanza intendendo «bivacchi» anche il semplice fatto di star seduti sui gradini, hanno fatto allontanare tutti dalla scalinata, ignorando però i turisti alle loro spalle che pasteggiavano all’ombra della Gran Guardia.

Fonte L'Arena

Senza parole.Povera Verona


La solita cagata stile centro-destra per farsi fighi agli occhi della gente ma stavolta non hanno ottenuto l'effetto sperato. Verona è incazzatissima.Bell'esordio per il neosindaco leghista eletto con l'appoggio del Vescovo!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #7  
Old 07-30-2007, 02:26 AM
ABNormal ABNormal is offline
Administrator
 
ABNormal's Avatar
 

Join Date: May 2005
Posts: 4,002
ABNormal is on a distinguished road
Send a message via ICQ to ABNormal Send a message via MSN to ABNormal Send a message via Yahoo to ABNormal
Default

Quote:
Originally Posted by magikoMILAN1982
Ha scelto la linea dura per ridare lustro alla città: prima ha cominciato con le prostitute e i loro clienti, poi i senzatetto, le vecchie cartiere ecc ecc e adesso con le multe salate ai turisti o a chi mangia in posti non consoni
secondo me il turismo non ne risentirà affatto e la città sarà più bella e pulita per chi viene a visitarla

a proposito l'avete sentita l'iniziativa delle prostitute veronesi?
rimborseranno "in natura" le eventuali multe che i loro clienti avranno beccato. insomma se ti multano perchè avevi rallentato davanti una squillo (i verbali verranno fatti anche a chi si ferma a guardare, non solo a chi caricherà in auto la squillo) puoi portare alle signorine il verbale e loro ti faranno prestazioni fino a pareggiare l'importo.
una volta tanto sono le squillo ad averlo messo a quel posto agli altri! geniali.
__________________
«Fino a quando il colore della pelle sarà più importante del colore degli occhi ci sarà sempre la guerra.» Bob Marley


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #8  
Old 07-30-2007, 08:13 AM
juve juve is offline
Senior Member
 

Join Date: Sep 2005
Posts: 1,413
juve is on a distinguished road
Default

per salvare le città dal degrado qualcosa bisogna fare,senza esagerare........


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #9  
Old 07-30-2007, 03:57 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

ORDINANZA ANTIPANINO. Domenica senza contravvenzioni, anche se molti, sia turisti sia veronesi hanno continuato a consumare spuntini e gelati in piazza Bra
«Prima il buon senso, poi le multe»
Gli albergatori temono le ripercussioni negative di un provvedimento che reputano comunque «giusto»


Giancarlo Beltrame Piazza Bra, ore 18. La pattuglia dei vigili staziona all’angolo di via Mazzini, le volanti della polizia e le gazzelle dei carabinieri passano e ripassano, due graduati della polizia municipale attraversano tra l’Arena e i giardini. Tutto sembra tranquillo e sotto controllo. Eppure moltissimi tra quelli che riempiono la piazza, il Listòn, i giardini e la scalinata della Gran Guardia sono fuorilegge. O meglio, «fuoriordinanza». Da via Roma sbucano cinque-sei ragazzotti, età apparente tra i 15 e 17 anni, i maschi con giganteschi kebab che divorano a piene ganasce, le femmine con maxi gelato. Percorrono tutto il marciapiede che costeggia la Gran Guardia e si fermano in piedi alla fermata dell’autobus con cui se ne tornano a casa dopo il giro in centro. Per l’ordinanza numero 65 del 10 luglio 2007 del sindaco Flavio Tosi hanno un comportamento vietato: «consumano cibo “da asporto” in prossimità degli ingressi ai monumenti». Pure il gelato, infatti, anche se non è citato espressamente nell’ordinanza tosiana, è a rigor di logica un «cibo» e «da asporto», tanto è vero che per portarlo via bar e gelaterie ti danno il cono, la coppetta o la vaschetta. Anche se l’assessore Paolo Tosato ha rassicurato che non sarà multato. Passano tre minuti, il bus tarda e i giovanotti affamati e golosi si spostano di quattro metri e si siedono a finire il pasto fuori orario sulla scalinata. Adesso non ci sarebbe scampo: dovrebbe scattare la multa di 50 euro. Come per la coppietta dieci metri più in là alle prese con lo scambio di coni dai gusti diversi o i bimbi nordici che si gustano le loro palline a bordo marciapiede sul Listòn, proprio davanti al cinquecentesco Palazzo degli Honorii o Palazzo Guastaverza, di Michele Sanmicheli. L’applicazione rigorosa e rigida del dettato dell’ordinanza ricreerebbe immediatamente ciò che è già successo ieri con le prime multe ai genitori di un bambino di 4 anni di Grezzana e a una quindicenne di Andria (Bari). Ossia un ritorno mediatico negativo sui quotidiani nazionali, come La Stampa o Repubblica. GLI ALBERGATORI. E l’eco negativa comincia a far nascere qualche preoccupazione nei professionisti del settore, albergatori in testa, anche se dicono di condividere in pieno «in linea di principio» lo spirito dell’ordinanza. «L’ordinanza è partita con troppa fretta», dice Sergio Cucini, presidente di Verona Tutto intorno e degli albergatori di Confcommercio. «Prima bisognava formare il personale chiamato ad applicarla, poi informare chi deve evitare di cadere nella sanzione e solo alla fine sanzionare il recidivo o l’arrogante che vuole comunque sedersi a mangiare dove non può. Avrei preferito anche», continua Cucini, «una presentazione meno “poliziesca”, meno vicina alla sanzione tout court. Anche perché chi vuole mangiare un panino dove può andare? Sabato mattina due clienti dell’albergo mi hanno detto che volevano mangiare al sacco e informati del rischio multa mi hanno chiesto dove potevano andare. Non ho saputo rispondere. Avrei voluto mandarli ai giardini Lombroso, ma hanno messo il cartello che vieta di mangiare anche lì. Li ho indirizzati al parco delle Colombare, ma non so se sia vietato anche lì. Mi aspetto», conclude Cucini, «che l’Amministrazione comunale crei spazi appositi e informi noi professionisti del settore. Altrimenti si ripete la storia della Ztl senza prima aver fatto i parcheggi». Al buon senso di chi applica l’ordinanza fa invece appello Giovanni Zenatello, presidente degli albergatori di Confindustria, «senza accanirsi contro i turisti, altrimenti si pagherà uno scotto troppo alto». Ieri, intanto, zero multe.

larena.it


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #10  
Old 07-30-2007, 08:02 PM
mattelan mattelan is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2006
Posts: 109
mattelan is on a distinguished road
Default

Ragazzi cmq io non l'ho votato.Non m'inchino maco se è arrivato Silvio è ha parsgonato Tosi a Inzaghi (Povero Pippo).I giovani devono solo vergognarsi ma lo hanno votato anche gli anziani.Tosi è esponente della Chiesa luteriana molto conservatrice e estremista ha criticato Woytila quando si è recato in Moschea.Pi dicono che Verona è cattolica per me è BIGOTTA.Ma Bigotto non vuol dire Cattolico.La campagna elett****e una vergogna da essere condannata.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 01:49 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.