Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


 
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
Prev Previous Post   Next Post Next
  #1  
Old 07-31-2007, 04:50 PM
cicciototti cicciototti is offline
Senior Member
 
cicciototti's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Posts: 371
cicciototti is on a distinguished road
Default Alt a Rocchetta: "il nostro fiume non si tocca!"

Acqua
Nuovo sit in di protesta dei cittadini umbri contro Rocchetta:
«Il fiume non si può depredare ancora»


«Rocchetta non la spunterà». I cittadini di Gualdo Tadino e Nocera Umbra ne sono convinti. Ed è di ieri notte l'ultimo presidio che ha sventato il tentativo di prendere altra acqua dal Rio Fergia. «Non ne possiamo più. La situazione - denuncia Cristian Napolitano, segretario di Rifondazione di Foligno nonché promotore del comitato per la difesa del fiume Topino (Rio Fergia è un affluente, ndr) - si sta facendo davvero pesante». E piuttosto insostenibile per questo stretto angolo di terra umbra. Anche perché la Regione, guidata dal centrosinistra, ha deciso (con la contrarietà di Rifondazione e dei Verdi, ndr) di concedere a Rocchetta, il 25 maggio scorso, con l'opposizione di tutta la popolazione e di forze politiche della stessa maggioranza una nuova autorizzazione ad un prelievo di 12 litri al secondo (vale a dire un milione di litri al giorno, ndr) delle acque del Rio Fergia. E Rocchetta, sì, proprio Rocchetta, resta al centro di una controversia per l'acqua e sull'acqua che ormai dura da anni. Da quando da piccola azienda quasi a gestione familiare divenne appunto multinazionale. Con i rischi annessi per l'ambiente.
«Il tutto - continua Napolitano - a danno dei cittadini». Ora, in piena estate, con un fiume, il Topino, a rischio siccità, la situazione è di vera emergenza, e proprio, anzi soprattutto, per gli abitanti che a stento riescono ad usufruire dell'acqua. Lo scorso giovedì le ruspe hanno tentato di aggredire il fiume. Ma la protesta non è mancata. E anche quel tentativo è stato sventato. Ora la protesta dilaga. Anche i comuni a valle di Nocera Umbra sono pronti a mobilitarsi. «La Regione - sottolinea ancora Napolitano - non ha voluto ascoltare le ragioni della protesta». E cedendo, di fatto, solo agli interessi di una multinazionale. Ma l'acqua - dicono i cittadini - è un bene primario». «Non rinunceremo al "nostro" fiume». Rocchetta è avvertita.

(da Liberazione del 31/07/2007)


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
 







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 12:44 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.