Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 08-03-2007, 09:23 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,830
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default Ospedali italiani meglio di quelli inglesi??

Medici e infermieri che mostrano professionalità ed efficienza, ospedali pulitissimi e un servizio ineccepibile: la qualità della sanità italiana ha lasciato a bocca aperta una giornalista inglese che oggi sulle pagine del Times ne tesse le lodi. Distruggendo il mito dell'impeccabilità dei servizi pubblici britannici, la reporter, il cui fratello è stato ricoverato all'ospedale di Todi, afferma senza alcun dubbio: la sanità italiana ha tutto da insegnare a quella inglese. Rosemary Righter, questo il nome della giornalista, aveva organizzato una festa nella sua casa in Umbria alla quale aveva partecipato anche il fratello Sholto, il quale, il giorno dopo, aveva accusato forti dolori al torace ed era andato al pronto soccorso. Da qui in poi, nel suo articolo-testimonianza, la Righter racconta nei dettagli tutte le cose che l'hanno convinta che, sotto ogni aspetto, "l'ospedale di Todi fosse tutto ciò che l'Nhs (la sanità britannica) dovrebbe essere, ma non è". Laddove in un ospedale londinese il fratello "quasi certamente avrebbe dovuto aspettare diverse ore per essere visitato da un praticante", a Todi, racconta incredula la giornalista, "dieci secondi dopo aver suonato il campanello del pronto soccorso, a mio fratello veniva fatto un elettrocardiogramma da due medici". E poi ancora: "Entro poco più di un'ora era stato sottoposto a raggi X, ultrasuoni e 30 controlli del sangue. Era stato visto da un radiologo e dal cardiologo. Gli era stata diagnosticata un'infiammazione acuta pericardiale e lo avevano sistemato in un stanza fresca e immacolata, con due letti di cui uno vuoto e con una splendida vista". La giornalista si meraviglia poi della pulizia della struttura: a differenza degli ospedali britannici in cui imperversano le infezioni da MRSA, uno stafilococco resistente agli antibiotici che si diffonde a causa della scarsa igiene, a Todi " non c'é ombra di sporcizia nelle stanze, nei corridoi e nei bagni. l'igiene viene presa così sul serio che quando il carrello del cibo è in corridoio, nessuno ci può passare di fianco". Oltre a restare a bocca aperta per l'efficienza e la pulizia, la Righter ha apprezzato anche come, a differenza degli infermieri britannici, quelli italiani siano stati in grado di mostrare flessibilità e calore umano, venendo incontro quanto possibile al fratello che non parlava una parola di italiano. E in questo quadro quasi idilliaco, fa riflettere la reazione del primario del nosocomio, incredulo nel sentirsi dire dalla giornalista come "nessun ospedale di Londra avrebbe potuto battere l'efficienza, la velocità, l'accuratezza e il calore umano della sua squadra". "Gli italiani - spiega - suppongono quasi automaticamente che i loro servizi pubblici siano di qualità di gran lunga inferiore a quelli di chiunque altro, soprattutto della famosa Nhs. L'ospedale di Todi, poi, è così in basso nelle graduatorie dell'Umbria da essere in costante rischio di chiusura". Dopo l'espressione di incredulità, sul volto del primario é comparso un enorme sorriso. Nel giro di pochi minuti, i complimenti della giornalista avevano fatto il giro del nosocomio. E per questa volta almeno, gli ospedali italiani - protagonisti in questi mesi di numerose brutte storie di malasanità - possono stare tranquilli: proprio nei Paesi dove si credeva la gente stesse meglio, in realtà si sta molto peggio.

ansa.it

secondo me è stato un caso fortunato, avranno voluto far bella mostra davanti agli stranieri...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 08-03-2007, 10:25 PM
romans romans is offline
Senior Member
 
romans's Avatar
 

Join Date: Jan 2006
Location: Roma
Posts: 2,461
romans is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by magikoMILAN198
secondo me è stato un caso fortunato, avranno voluto far bella mostra davanti agli stranieri...


O erano sul set di Medicina Generale...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #3  
Old 08-04-2007, 08:14 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default

Ma no secondo me sospettando un possibile infarto del fratello della Righter gli hanno dato la precedenza e poi è un piccolo ospedale quindi tutto funziona decentemente rispetto ai grandi ospedali dove si fanno le code anche al pronto soccorso.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #4  
Old 08-04-2007, 08:31 PM
tiolucas73 tiolucas73 is offline
Moderatore
 

Join Date: Mar 2005
Posts: 2,902
tiolucas73 is on a distinguished road
Default

Oppure, più semplicemente, anche per gli altri vige
"l'erba del vicino è sempre più verde"?
__________________
FOOTBALAND
Tutto per il VERO tifoso...e molto altro!!
11/11/2008 Milano DatchForum..150 minuti di emozioni...grazie Francesco!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 03:24 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.