Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 08-06-2007, 03:30 PM
yatta yatta is offline
attualmente out
 
yatta's Avatar
 

Join Date: Nov 2005
Location: I live in peace
Posts: 3,619
yatta is on a distinguished road
Default Ci siamo anche Noi: REFERENDUM CONTRO GLI SPRECHI DELLA POLITICA

di Giuseppe Paccione

Cari Amici,

sono finalmente pronti gli strumenti che possono abbattere in maniera concreta e sostanziale gli sprechi della Politica Italiana.
Il successo che sta' avendo la nostra Petizione (continuate comunque a raccogliere firme e ad invitare i vostri conoscenti ad aderire), ci autorizza e ci impegna ad andare avanti in maniera concreta per materializzare l'esasperazione, la delusione e l'indignazione della stragrande maggioranza dei cittadini Italiani.


A Ottobre 2007 presenteremo la nostra proposta di legge, in base all’art. 50 della Costituzione, alle Camere (per questo sono necessarie tantissime adesioni, via Internet e per via cartacea) ma la reale concretezza della nostra proposta si manifestera' con il Referendum Contro gli Sprechi della Politica Italiana, che verra' depositato dal sottoscritto (e vi invito fin da ora a partecipare insieme a me tutti compatti) alla Corte Suprema di Cassazione di Roma il 7 Gennaio 2008.

Di fatto, il Referendum, richiedera' 10 firme - sara' il Referendum piu' impegnativo nella Storia della Repubblica Italiana - che cambieranno per sempre il volto gestionale della Politica Italiana.
"DIECI FIRME PER RIPRENDERCI IL NOSTRO FUTURO"

Allegati troverete i 10 quesiti Referendari (in formato PDF) che, se il Referendum andra' in porto, modificheranno in ordine:
Le indennita' Parlamentari e le loro regole.
L'abrogazione delle Circoscrizioni (inutili e dispendiose), la figura del Presidente del Consiglio Comunale e del Presidente del Consiglio Provinciale (visto che sono pagati, lo possono fare in ordine i Sindaci e i Presidenti di Provincia) e l'obbligatorieta' per Consiglieri Comunali e Provinciali alla presenza obbligatoria per usufruire dell'indennita' di funzione ( e' abrogata l'assenza giustificata).
L'abrogazione dell'autorita' per la vigilanza sui lavori pubblici.
L'abrogazione della Commissione di vigilanza sulle Pensioni.
L'abolizione dell'autorita' per l'energia elettrica e il gas.
L'abolizione del centro Nazionale per l'informatica nella pubblica informazione.
L'abolizione della Commissione per l'accesso agli atti amministrativi.
L'abolizione dell'Istituto per la vigilanza sulle Assicurazioni private e di interesse collettivo (ISVAP).
L'abolizione dell'Istituto per la promozione industriale (IPI).
Tutti questi enti non servono di fatto a nulla e sono solo il contenitore di amici e amici degli amici che costano alla collettivita' un impegno enorme in termini economici. Inoltre tutte le loro funzioni possono essere svolte dai ministeri (assumendo per esempio giovani).
L'abolizione, totale, del finanziamento pubblico ai partiti.

E' stato necessario preparare DIECI referendum per sopperire alle enormi piu’ disparate richieste che ho ricevuto in questi due mesi. Essi, ovviamente, non risolvono tutti i problemi. Per farlo, avrei dovuto preparare 50 referendum o forse piu’! Ma, questi, cambieranno, se approvati dai cittadini, non solo le regole in esse contenute ma il modo di intendere complessivo della gestione politica del paese, dando un indicazione precisa su’ come I Cittadini vogliono amministrato il proprio Paese.
Prima di rendere pubblici i quesiti Referendari, con questo mio messaggio, vi invito a visionare gli stessi e a inviarmi le vostre riflessioni, idee, suggerimenti o critiche, perche’ e’ giusto che condividiamo insieme le scelte che la nostra iniziativa ci chiede di prendere.

Vorrei anche invitarvi a cercare, FIN DA ORA, in tutta Italia, Notai, Sindaci, Segretari Comunali, Consiglieri Comunali o Consiglieri Provinciali, che aderiscono alla nostra proposta referendaria e che, al momento opportuno, saranno disponibili a ricevere i moduli per le firme, a vidimarli, a raccogliere e autenticare le firme dei cittadini, a ritirare i Certificati Collettivi di Iscrizione nelle liste eletto.rali dei firmatari e a reinviarci i moduli pronti per essere consegnati alla Corte di Cassazione. nel proprio.
Tutto questo dovra’ avvenire entro 90 giorni dal primo modulo vidimato!
Cercando fin da ora i soggetti che possono autenticare firme e aiutarci a raccogliere le stesse nel modo corretto, avremo di tempo 8 mesi per l’organizzazione di tutta l’iniziativa, che non e’ molto ma nemmeno poco.
In pratica, la richiesta di Referendum verra’ presentata il 7 Gennaio 2008. Il primo modulo per la raccolta delle firme potra’ essere vidimato subito dopo Pasqua – il 24 Marzo 2008 – , anche per evitare di dover raccogliere le firme nel periodo estivo, e tutte le firme dovranno essere consegnate, autenticate e con i certificati eletto.rali dei firmatari, entro il 21 Giugno 2008.

In questo modo, si rispetteranno tutti I modi e I termini di legge ma per fare questo e’ necessario avere un aderente/attivista in almeno 600 Comuni d’Italia, oppure 10 attivisti per ogni grande Citta’ e almeno 200 nei piccoli Comuni (in Italia ci sono piu di 8.100 Comuni). Il numero di firme da raccogliere dovra’ essere non meno di 650.000 (la legge ne richiede 500.000 ma bisogna calcolare errori, doppioni e altri problemi).

Questo referendum puo’ essere memorabile per il nostro paese e questo descritto e’ l’unico modo migliore che mi e’ venuto in mente per organizzarlo (vista anche la scarsezza di fondi economici e l’inesistenza dell’aiuto da parte dei mass media, per poter essere in grado di organizzarlo diversamente).
Resto in attesa di Vostre indicazioni, suggerimenti, critiche, consigli.
Fra una settimana esatta, pubblichero’ il tutto sul nostro sito e chiedero’ a tutti gli aderenti di iniziare ad attivarsi per questa grande battaglia
Un cordiale saluto.
DIEGO PASCALE

Fonte


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 08-06-2007, 03:42 PM
cicciototti cicciototti is offline
Senior Member
 
cicciototti's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Posts: 371
cicciototti is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by yatta
L'abolizione, totale, del finanziamento pubblico ai partiti.


... bell'idea, così resterà solo il caimano (l'unico a potersi permettere di mantenere un partito da sè) e nessuno lo disturberà più...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #3  
Old 08-06-2007, 03:45 PM
cicciototti cicciototti is offline
Senior Member
 
cicciototti's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Posts: 371
cicciototti is on a distinguished road
Default

[QUOTE=yatta]
L'abrogazione della Commissione di vigilanza sulle Pensioni.

... e abrogare direttamente le pensioni, no? pensa che risparmio ...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #4  
Old 08-06-2007, 03:54 PM
cicciototti cicciototti is offline
Senior Member
 
cicciototti's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Posts: 371
cicciototti is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by yatta
sara' il Referendum piu' impegnativo nella Storia della Repubblica Italiana

... a proposito di sprechi di denaro pubblico ...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #5  
Old 08-06-2007, 04:04 PM
djvezz82 djvezz82 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Milan
Posts: 1,783
djvezz82 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by cicciototti
... a proposito di sprechi di denaro pubblico ...


Ma secondo te è meglio tenerci tutto così??
Secondo me è meglio provare a fare qualcosa, far sentire la nostra voce e il referendum è uno dei pochi mezzi adeguati che abbiamo a disposizione...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #6  
Old 08-06-2007, 04:20 PM
cicciototti cicciototti is offline
Senior Member
 
cicciototti's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Posts: 371
cicciototti is on a distinguished road
Default

Franca Rame: "...Contributi... - ci deve essere una storia d'amore e abbandono, dietro... - alla "Casa secolare delle zitelle di Udine"!
Contributi all'associazione che cura i rapporti culturali tra Trieste e la Mongolia!
Questi non ricordo da chi siano stati elargiti… (fonte Raffaele Costa) 30 miliardi per il progetto "Leopardi nel mondo"
Il poeta o i felini?
Abbiamo a Roma due bei palazzotti dove ha sede l'Ispettorato Gestione Enti Disciolti. Pensavo a un refuso. No, proprio disciolti!
In Italia avevamo a quel tempo..., indagherò su oggi, 50.000 enti di cui 634 decretati inutili, ufficialmente disciolti ma in realtà ancora esistenti.
300 impiegati, costo annuo di soli stipendi: 12 miliardi.
Ve ne indico qualcuno di questi Enti: la G.I.L. Gioventù Italiana del
Littorio
... L'Ente Tre Venezie che si occupava, ancora, dei beni degli altoatesini che nel '44 optarono per il Terzo Reich... Che son tutti morti gli altoatesini, ma l'Ente è lì!!
L'Ente Orfani di Guerra...
E per finire l'Ente per la distribuzione dei medicinali offertici dagli
americani alla fine della guerra del '45
... che se mandi giù un cachet... TAK morto secco!"

fonte


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #7  
Old 08-06-2007, 09:06 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default

OK raga ditemi dove devo andare a firmare che ci vado subitoooo!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 06:41 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.