Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 09-10-2007, 08:39 PM
romans romans is offline
Senior Member
 
romans's Avatar
 

Join Date: Jan 2006
Location: Roma
Posts: 2,461
romans is on a distinguished road
Default La macchia della Notte Bianca

Due milioni e mezzo di visitatori che hanno animato Roma fino alle luci dell'alba, un fatturato totale di 135,5 milioni di euro, per una festa di musica, teatro, musei aperti all the night long e addirittura libero shopping. Questa la Notte Bianca 2007 di sabato. Ma se al Comune capitolino va il merito di aver saputo portare al successo un evento di tale portata, non si può non ricordare anche un'ipocrisia che il Campidoglio continua a preservare: la questione degli sponsor etici.

IL REGOLAMENTO - Nel 2004 il Comune di Roma ha approvato un regolamento con cui "si impegnava a selezionare i propri sponsor non solo in base alla convenienza economica della sponsorizzazione, ma anche in base all’eticità degli stessi". Erano quindi tagliate fuori le imprese coinvolte in violazioni dei diritti umani, sociali o ambientali. Per rendere più facile l'applicazione del regolamento, venne prevista la creazione di un Comitato

da interpellare per vagliare la responsabilità delle aziende aspiranti. Il 21 giugno 2007, due mesi prima della Notte Bianca, il comitato si è espresso sull'evento, dichiarando nero su bianco che molte imprese sponsor non erano idonee a causa di sospetti comportamenti irresponsabili: è il caso di BNL e Banca di Roma (che detengono anche la tesoreria del Campidoglio), indicate nel rapporto annuale del Premier al Parlamento come "coinvolte nel commercio delle armi". O dell'ENI, per le presunte violazioni ambientali in Nigeria. Ci sono anche Telecom (privacy violata e pubblicità ingannevole) e Unipol (coivolta in uno scandalo finanziario). Al
parere del
comitato, si sono inoltre aggiunte le voci di 54 associazioni tra cui WWF, Grenpeace, Legambiente ed Altraeconomia, che hanno tirato in ballo anche l’Enel, accusandola di fornire un rilevante contributo all’inquinamento. E con una facile ricerca su Internet, si scopre che in realtà le violazioni totali (per tutti gli eventi comunali sponsorizzati) sono ben 404, e vanno dalla presenza di sponsor tacciati di collaborare con regimi oppressivi (Microsoft) a imprese non attente a salute e sicurezza (Nestlè/Motta)

LA MOGLIE UBRIACA - "Una grande festa popolare, gratuita grazie agli sponsor e quindi capace di far fruire la cultura indipendentemente da quanti soldi si hanno in tasca". Questa era la Notte Bianca per Veltroni. E' impossibile trovare uno sponsor etico in grado di coprire la spesa economica sostenuta dalla BNL? Ok, ma allora lo si dica tranquillamente, senza doversi nascondere dietro un dito. Combattere una battaglia poggiandosi a chi di quella battaglia è la principale causa è, quantomeno, poco coerente. Forse, una condotta ipocrita. Di certo, un comportamento tutt'altro che etico.



fonte


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 09-11-2007, 11:16 AM
parzival parzival is offline
Junior Member
 

Join Date: May 2006
Posts: 8
parzival is on a distinguished road
Send a message via MSN to parzival
Default

Illuminante post. Solo una nota: Nestlè è colpevole di "salute e sicurezza" e molto di piu. Date un occhiata a www.ribn.it

GRAZIE.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 05:39 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.