Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #31  
Old 09-20-2007, 01:44 PM
ac171073 ac171073 is offline
Senior Member
 
ac171073's Avatar
 

Join Date: Apr 2007
Location: Osaka (Giappone)
Posts: 578
ac171073 is on a distinguished road
Default

Povero IE, non lo vuole nessuno perche' e' piccolo e nero (come Calimero)... dagli una chance...

Passando a cose "serie":

Quote:
Originally Posted by breunzo
Mah! I piloti in una trasmissione su raiuno anni fa dissero che è impossibilile per la turbolenza portare un aereo, e soprattutto quel tipo di aereo, a quella velocità raso terra.

Esatto, e' impossibile per via dell'effetto suolo. E infatti, quell'aereo si e' andato a schiantare dopo pochi metri e probabilmente (da quello che dicono i testimoni) non piu' in condizioni di volo stabile ma bello inclinato... non ha mica volato rasoterra per chilometri...
Quote:
Originally Posted by breunzo
La prima volta che vedo un aereo schiantarsi su un prato e fare un buco con 4 bulloni e con cadaveri disintegrati..... I crash-test li ho visti nelle vere tragedie, di schianti non è la prima volta e i prati certamente non sono belli puliti

Infatti l'aereo non si e' schiantato contro un prato, ma contro un muro bello spesso di cemento armato... se si fosse schiantato contro un prato, avresti trovato pezzi molto piu' grossi (come succede in molte tragedie aeree... anche qui pero' dipende da COME si schianta: se lo fa cercando un atterraggio di emergenza e quindi in posizione piu' o meno orizzontale o quantomeno inclinata, come di solito succede nelle tragedie aeree, o se da' direttamente una "musata" di punta contro il prato... le due cose sono molto diverse...)
Quanto ai cadaveri, non e' vero che si sono disintegrati... a quanto ne so, di una buona parte i resti sono stati recuperati e consegnati alle famiglie (a meno che non siano anche loro complici del grande complotto...)


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #32  
Old 09-20-2007, 02:05 PM
breunzo breunzo is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2005
Location: Serapo beach
Posts: 1,152
breunzo is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ac171073
Infatti l'aereo non si e' schiantato contro un prato, ma contro un muro bello spesso di cemento armato... se si fosse schiantato contro un prato, avresti trovato pezzi molto piu' grossi


Forse dovresti documentarti un pò di più...infatti ti sfugge l'altro aereo che ti fa andare in contraddizione....adesso non vorrai negare anche le parole da te ora dette? Questo è uno schianto di un aereo?



Last edited by breunzo : 09-20-2007 at 02:32 PM.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #33  
Old 09-20-2007, 02:13 PM
ABNormal ABNormal is offline
Administrator
 
ABNormal's Avatar
 

Join Date: May 2005
Posts: 4,002
ABNormal is on a distinguished road
Send a message via ICQ to ABNormal Send a message via MSN to ABNormal Send a message via Yahoo to ABNormal
Default


quello è il pentagono
quello è il buco
quello è il presunto aereo.

se si è schiantato contro un muro penetrandolo solo in uno sfinterino grande quanto... un missile i pezzi non penetrati dovrebbero essere tutt'intorno (soprattutto i motori che sono la parte più dura)
se invece ha superato la resistenza del muro, dov'è il buco adeguato?
3a ipotesi, quella ufficiale ed inverosimile, il tutto si è piegato e ridotto con uno strano effetto "spugnetta stanhome" (quelle vendute che sembrano un bastoncino e si gonfiano sotto l'acqua)...

3 grattacieli che implodono perfettamente, tra l'altro 2 colpiti ed uno no.
un aereo che si autoriduce per penetrare meglio....
quel giorno non fu bin ladin, fu il mago silvan ad attaccare gli USA.

e non lo dico io e pochi creduloni.
ti consiglio una lettura attenta del sito
http://patriot-american.com/
dove piloti civili e militari, esperti di ogni categoria,e soprattutto AMERICANI, gridano che è tutto FALSO.
leggilo
__________________
«Fino a quando il colore della pelle sarà più importante del colore degli occhi ci sarà sempre la guerra.» Bob Marley


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #34  
Old 09-20-2007, 03:03 PM
ac171073 ac171073 is offline
Senior Member
 
ac171073's Avatar
 

Join Date: Apr 2007
Location: Osaka (Giappone)
Posts: 578
ac171073 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by breunzo
Forse dovresti documentarti un pò di più...infatti ti sfugge l'altro aereo che ti fa andare in contraddizione....adesso non vorrai negare anche le parole da te ora dette? Questo è uno schianto di un aereo?




Ok... Ammetto che, se dovessi prevedere forma e dimensioni di un cratere lasciato da un aereo che precipita su un prato, difficilmente direi che sarebbe come quello di questa foto...
... PERO' ...
... come ho scritto nel post precedente, una cosa e' un aereo che si schianta contro un prato tentando un atterraggio di emergenza in posizione piu' o meno orizzontale, e una cosa ben diversa e' un aereo che si schianta al suolo venendo giu' in picchiata e "a vite" (come e' plausibile che sia successo al volo United in questione). In questo caso pero' (e qui posso lasciare aperto un punto interrogativo) e' possibile che l'aereo sia stato abbattuto in volo da un missile per fermare la sua missione suicida, e che poi la vicenda sia stata "coperta" con la storiella della rivolta dei passeggeri per non dare troppe giustificazioni scomode.
Come ho scritto prima, non credo mica che gli americani (specialmente i militari) siano tutti dei santarellini...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #35  
Old 09-20-2007, 03:26 PM
cicciototti cicciototti is offline
Senior Member
 
cicciototti's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Posts: 371
cicciototti is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ABNormal
consiglio una lettura attenta del sito
http://patriot-american.com/
un bel sito in cui, a questa pagina, ci sono molti video interessanti e analisi dettagliate.

a proposito di siti, anche per rientrare in argomento, questo è quello personale di andrew meyer (lo studente "taserato" e arrestato).
per ora lo stanno utilizzando i suoi amici per informare sull'evoluzione della situazione, sulle iniziative (il 18 c'è stato un corteo all'università), e per chiedere sostegno all'opinione pubblica:
"Andrew Meyer is currently incarcerated in Alachua County. While asking U.S. Senator John Kerry a question during a question and answer period following Kerry's speech at the University of Florida, Meyer was attacked by five police officers, manhandled and tasered. Fortunately there are videos and many witnesses to this injustice. Some articles and videos are linked below. Please show your support by educating yourselves and raising awareness by letting others know what has happened."

infine, una curiosità, non tanto casuale (da cui si dimostra che la piega presa dal 3d non era tanto OT): sulla homepage di andrew c'è il link "GLOBAL DAY OF ACTION", per visionare il documentario dal titolo "911 Mysteries Demolitions recut". 90 minuti di accurate ricostruzioni per "demolire" le verità ufficiali sul 11/9


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #36  
Old 09-20-2007, 03:54 PM
ac171073 ac171073 is offline
Senior Member
 
ac171073's Avatar
 

Join Date: Apr 2007
Location: Osaka (Giappone)
Posts: 578
ac171073 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ABNormal

quello è il pentagono
quello è il buco
quello è il presunto aereo.
se si è schiantato contro un muro penetrandolo solo in uno sfinterino grande quanto... un missile i pezzi non penetrati dovrebbero essere tutt'intorno (soprattutto i motori che sono la parte più dura)
se invece ha superato la resistenza del muro, dov'è il buco adeguato?
3a ipotesi, quella ufficiale ed inverosimile, il tutto si è piegato e ridotto con uno strano effetto "spugnetta stanhome" (quelle vendute che sembrano un bastoncino e si gonfiano sotto l'acqua)...
3 grattacieli che implodono perfettamente, tra l'altro 2 colpiti ed uno no.
un aereo che si autoriduce per penetrare meglio....
quel giorno non fu bin ladin, fu il mago silvan ad attaccare gli USA.

e non lo dico io e pochi creduloni.
ti consiglio una lettura attenta del sito
http://patriot-american.com/
dove piloti civili e militari, esperti di ogni categoria,e soprattutto AMERICANI, gridano che è tutto FALSO.
leggilo


Ok, ragazzi... io non so se l'attacco dell'11 settembre sia stato fatto da Bin Laden, dal Mago Silvan, da David Copperfield o dal Presidente degli Stati Uniti (ma non Bush... quello del film "Indipendence Day" che si mette a pilotare il caccia nell'attacco all'astronave madre, ve lo ricordate? )
Francamente la cosa mi interessa si', ma fino a un certo punto.
Quello che sto cercando di farvi vedere qui, e' che la "teoria del complotto" non regge proprio.

Cominciamo dalla foto che hai postato. La conosco bene, e' una foto usata molto spesso dai "complottisti". Tanto per cominciare, e' poco accurata perche' e' un collage che fa vedere parti diverse della facciata dell'edificio fotografate in momenti tempor.ali diversi. Anche cosi', pero', e' interessante.
1) Il "buco" principale e' esattamente delle dimensioni del muso dell'aereo (e non di un missile Cruise o altro tipo di missile militare, che e' MOLTO piu' piccolo).
2) Come vi ho scritto nel mio primo post, se un aereo si schianta "di muso" contro un muro, le ali e il piano di coda si accartocciano e disintegrano quasi istantaneamente, PRIMA di schiantarsi contro il muro. Per questo, le linee rosse disegnate nella foto hanno poco senso. Anche cosi', pero', si puo' vedere sul palazzo una traccia abbastanza chiara della coda (in corrispondenza della linea rossa in alto).
3) Anche i motori, come ho gia' scritto, si disintegrano abbastanza rapidamente dopo l'urto, almeno nelle parti interne contenenti la maggior parte dell'acciaio "pesante". L'involucro esterno del motore invece e' piu' probabile che resista piu' a lungo prima di distruggersi... e INFATTI... date un' occhiata piu' attenta alla foto, e tracciate una linea immaginaria dal motore sinistro verso la parete, nella direzione di marcia dell'aereo: non vedete anche voi un bel buco nero circolare, delle dimensioni piu' o meno del motore? E un buco simile, anche se meno eidente, c'e' anche sulla destra (un po' piu' in alto, all'altezza del primo piano...)
4) Le (piccole) parti dell'aereo e dei motori, dopo lo schianto, erano effettivamente tutto intorno nel prato, oltre che ovviamente all'interno dell'edificio colpito... fatevi un giretto in rete e troverete CENTINAIA di foto, comprese quelle di parte delle pale del compressore del motore e addirittura del CARRELLO dell'aereo (non ho mai sentito parlare di un missile con il carrello...)
Se non trovate le foto ditemelo, che vi do io i link...

Passiamo ai 3 grattacieli che "implodono" perfettamente... e qui, ragazzi, ci sarebbe davvero da ridere (se non fosse che in questa tragedia sono morte, poverine, migliaia di persone... )
Tutti i filmati dei "complottisti" ci propongono dei bellissimi confronti: a sinistra la torre gemella che crolla, a destra un esempio di edificio fatto implodere con demolizione controllata... e la voce o la scritta in sottofondo che dicono "guardate: sono esattamente UGUALI!!".
Ad una prima molto superficiale analisi di un occhio poco allenato, i due crolli possono effettivamente sembrare del tutto uguali. Ma in realta' sono COMPLETAMENTE diverse. Per rendersene conto, basta guardare uno qualsiasi di quei filmati con piu' attenzione o magari al rallentatore.
In una demolizione controllata, l'esplosivo e' generalmente posizionato ai piani bassi dell'edificio. In questo modo si risparmia (e non poco) esplosivo: infatti si indebolisce la struttura portante alla base dell'edificio e si fa in modo che il resto, non piu' sopportato dalla base, cada praticamente sotto il proprio stesso peso. Infatti, in TUTTE le demolizioni controllate, il crollo dell'edificio comincia dal basso, e solo dopo crollano i piani piu' alti (guardate con attenzione un qualsiasi filmato e ve ne renderete conto da soli).
Tutte e due le torri gemelle, invece, cominciano a crollare DALL'ALTO... e piu' precisamente, cede per prima la parte della torre che e' stata colpita dall'aereo. In tutti i filmati si vede con chiarezza che i piani colpiti cedono di schianto, dopodiche' tutta la parte di edificio sopra lo schianto viene giu' sotto il proprio stesso peso (perche' non piu' supportata da niente, proprio come dopo la prima esplosione di una demolizione controllata) e travolge tutto il resto dell'edificio, facendolo crollare.
Nell'altro edificio crollato (quello non colpito dagli aerei), la cosa e' ancora piu' evidente: il crollo comincia addirittura DAL TETTO... l'esatto contrario di quello che succede nelle demolizioni controllate!! (avete visto la puntata di Matrix di qualche giorno fa? c'era un filmato che lo faceva vedere chiarissimamente!!)
Sempre nella puntata di Matrix di qualche giorno fa, e' stata messa in evidenza un'altra cosa che secondo me taglia definitivamente la testa al toro: il problema del RUMORE. In una demolizione controllata, ci sono una serie di cariche esplosive che esplodono in sequenza e che danno una serie di botti chiara e ben evidente: BOOM BOOM BOOM BOOM... a intervalli regolari...
Invece nel crollo delle torri non si sente nessuna serie di BOOM: solo un boato continuo e assordante... questi fantomatici esplosivi usati per questa straordinaria demolizione controllata, sarebbero anche super-silenziosi? Mah...

Vi basta o vogliamo continuare?


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #37  
Old 09-20-2007, 04:24 PM
breunzo breunzo is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2005
Location: Serapo beach
Posts: 1,152
breunzo is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ac171073
Ok... Ammetto che, se dovessi prevedere forma e dimensioni di un cratere lasciato da un aereo che precipita su un prato, difficilmente direi che sarebbe come quello di questa foto...
... PERO' ...
... come ho scritto nel post precedente, una cosa e' un aereo che si schianta contro un prato tentando un atterraggio di emergenza in posizione piu' o meno orizzontale, e una cosa ben diversa e' un aereo che si schianta al suolo venendo giu' in picchiata e "a vite" (come e' plausibile che sia successo al volo United in questione). In questo caso pero' (e qui posso lasciare aperto un punto interrogativo) e' possibile che l'aereo sia stato abbattuto in volo da un missile per fermare la sua missione suicida, e che poi la vicenda sia stata "coperta" con la storiella della rivolta dei passeggeri per non dare troppe giustificazioni scomode.
Come ho scritto prima, non credo mica che gli americani (specialmente i militari) siano tutti dei santarellini...


Azz e meno male che dici che le tesi dei complottisti non reggono....stai facendo certe capriole ingegneristiche ahahaahah se tu abbatti un aereo in volo non è che l'aereo scompare e te ne lavi le mani....vabè va io finisco qui.

C'è un filmato di un'intervista ad un ingegnere della più famosa ditta di demolizioni controllata e ha detto chiaramente che l'edificio numero 7 è stata una demolizione controllata....però il bello è che non sapesse che quell'edificio fosse stato abbattuto in quel giorno.
Gli edifici che cadono perpendicolarmente alla velocità di caduta, una persona che rimane viva nell'edificio colpito dall'aereo perchè si è infilato sotto la scrivania...Travi di tonnellate che vengono lanciate a centinaia di metri....ma stiamo scherzando?

Last edited by breunzo : 09-20-2007 at 04:39 PM.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #38  
Old 09-20-2007, 04:28 PM
ac171073 ac171073 is offline
Senior Member
 
ac171073's Avatar
 

Join Date: Apr 2007
Location: Osaka (Giappone)
Posts: 578
ac171073 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by breunzo
Azz e meno male che dici che le tesi dei complottisti non reggono....stai facendo certe capriole ingegneristiche ahahaahah


Non esistono soltanto il bianco e il nero... esistono anche moltissimi livelli diversi di grigio...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #39  
Old 09-20-2007, 04:34 PM
breunzo breunzo is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2005
Location: Serapo beach
Posts: 1,152
breunzo is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ac171073
Non esistono soltanto il bianco e il nero... esistono anche moltissimi livelli diversi di grigio...


Esiste anche la logica e la matematica


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #40  
Old 09-20-2007, 04:36 PM
romans romans is offline
Senior Member
 
romans's Avatar
 

Join Date: Jan 2006
Location: Roma
Posts: 2,461
romans is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ac171073
Nel sito che mi hai consigliato, luogocomune, c'e' un post che addirittura mette in dubbio i fatti di Pearl Harbor nel 1941. Ognuno e' liberissimo di avere le proprie idee in merito, ma francamente questo modo di leggere la storia non e' molto diverso da quello di chi pensa che i campi di concentramento non siano mai esistiti e che Hitler fosse un benefattore dell'umanita'. Ancora oggi i giapponesi (sbagliando, secondo me) NON insegnano ai ragazzi nelle scuole i fatti della Seconda Guerra Mondiale, proprio per coprire le porcherie che avevano fatto all'epoca (Pearl Harbour su tutte) e non far loro provare vergogna per la propria nazione. Molti ragazzi giapponesi, se interrogati, non sono in grado di dire i nomi delle citta' colpite dall'atomica o spiegare i fatti che portarono a quella drammatica conclusione della guerra.

Appunto, informazioni di regime. E per noi... qualche bazzecola.



Quote:
Relativamente falso. Con la moderna tecnologia, pilotare un Boeing non e' molto piu' difficile che giocare ad un simulatore di volo. Le difficolta' principali (e il motivo per cui non tutti noi possiamo salire a bordo di un Boeing e pilotarlo) sono relative al decollo e all'atterraggio (che i dirottatori dell'11 settembre non hanno affrontato) e alla capacita' di affrontare con freddezza situazioni potenzialmente pericolose (tempeste, turbolenze etc...) Inoltre i "veri" piloti sono addestrati per cercare di governare l'aereo anche quando i sistemi elettronici di pilotaggio vanno in tilt (pilotaggio totalmente manuale), e per cercare di salvare i passeggeri in condizioni di emergenza (perdita di un motore etc.). Tutte cose che, presumibilmente, i dirottatori dell'11 settembre non sapevano fare. Ma a loro non servivano...


Interessante il "relativo"... che sarebbe "se me lo fai vedere allora ti credo", intanto i piloti definiscono pura follia pensare che un "incapace", come lo aveva definito il suo istruttore di volo, neppure a guidare un chesna, poter fare quella manovra al pentagono.

Quote:
Sul fatto che il TOTALE dei rottami di aereo ritrovati al Pentagono fosse di qualche kg, ho seri dubbi (hai qualche sito o link in cui questo viene dimostrato con certezza?) Sul fatto che un aereo, schiantandosi contro un palazzo "solido" come il Pentagono, lasci al suo posto solo dei "ridicoli" (nel senso di piccoli) ammassi di ferraglia, posso metterti la mano sul fuoco quando vuoi. Gli aerei sono progettati per volare, non per schiantarsi. A differenza delle auto di serie o di altri mezzi di trasporto, non devono sopportare particolari crash-tests o assicurare l'integrita' in caso di schianto (questo perche', se dovessero rispettare norme del genere, diventerebbero semplicemente troppo pesanti per poter volare). Ci sono alcune parti dell'aereo, per esempio le estremita' delle ali, in cui il metallo che le riveste ha lo stesso spessore della carta di alluminio che usiamo in cucina (vi siete mai chiesti perche' sulle ali leggete la scritta "non camminare oltre questa linea"? Perche' se qualcuno ci camminasse sopra, l'ala si sfonderebbe... figuratevi in uno schianto contro un palazzo!!). Non parliamo poi dei motori che, per effetto della velocita' di rotazione altissima dei componenti al loro interno, al primo piccolissimo problema (forte urto, schianto, etc.) e' abbastanza normale che si disintegrino in mille pezzettini (soprattutto le parti interne). Chi, come me, ha REALMENTE visto rompersi un oggetto con parti rotanti a forte velocita' (anche se per fortuna nel mio caso era una piccola pompa e non un motore di aereo), sa che dopo la rottura i pezzi sono EFFETTIVAMENTE ridicoli ammassi di ferraglia sparsi in tutta la stanza (e per fortuna in quel momento non c'era nessuno in quella stanza).


Manca una qualunque traccia dei fori provocati dai due motori Rolls Royce - cinque tonnellate l'uno, lanciati a 850 Km/h - che debbono necessariamente aver sfondato la parete, visto che all'esterno dell'edificio non sono mai stati trovati. I motori sono notoriamente la parte più robusta di tutti i grossi aerei commerciali. Soprattutto la parte interna - il "core" - è fatta di speciali leghe in acciaio e titanio, che le permettono di resistere alle temperature di 2000°/2500° gradi normalmente sviluppate dalle turbine.



Se c'è una parte dell'aereo che non si distrugge nemmeno cadendo da diecimila metri di altezza, sono proprio i suoi motori. O quando sbattono contro montagne, un po' più dure delle pareti del pentagono.

Poi anche si fosse disintegrato il buco 6 pareti dopo come è venuto non si sà. Sta fusoliera tanto fragile, quanto resistente.

Quote:
Questo non e' un particolare "tecnico", ma mi sembra di ricordare che non piu' tardi di un anno fa tutti i quotidiani on-line avevano dato il filmato di uno degli attentatori che passava il check-in in aeroporto l'11 settembre, e che era stato addirittura fermato per ulteriori verifiche...
http://it.wikipedia.org/wiki/Cronologia_degli_attentati_dell'11_settembre_2001# _note-2
Estratto dalla pagina linkata sopra:
07:15: Hani Hanjour, Khalid al-Mihdhar, Majed Moqed, Nawaf al-Hazmi e ****m al-Hazmi iniziano le procedure per l'imbarco sul volo American Airlines 77. I primi ad arrivare sono al-Midhar e Moqed, gli altri giungono circa venti minuti dopo. Al momento dei controlli, Hanjour, al-Mihdhar e Moqed vengono selezionati per un controllo più accurato del loro bagaglio a mano, superato senza problemi. Il loro imbarco è stato registrato da una telecamera di sorveglianza dell'aeroporto. Il filmato è stato a lungo secretato, prima di essere ottenuto e diffuso dalla Associated Press.





Invece, l'unica immagine di questo genere in cui un terrorista sia riconoscibile - Mohammed Atta - non corrisponde al volo da lui dirottato contro la Torre Nord, ma al precedente volo
"in coincidenza", da Portland a Boston, che ci avrebbe regalato la sua valigia stracolma di informazioni utili.

Curiosamente, solo nel 2005 è comparsa una seconda ripresa, relativa all'imbarco di Boston, nella quale però i due dirottatori non sono affatto riconoscibili con chiarezza. La stessa ripresa inoltre è stata contestata da alcuni ricercatori, in quanto pare che la luce solare - che si intravvede sullo sfondo, all'esterno della struttura - indichi che la ripresa è stata fatta in un'ora completanmente diversa da quella in cui si sarebbero imbarcati i dirottatori la mattina dell'undici settembre.


[/QUOTE]


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 01:19 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.