Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 10-10-2007, 12:52 AM
cicciototti cicciototti is offline
Senior Member
 
cicciototti's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Posts: 371
cicciototti is on a distinguished road
Default Un invito: andiamo tutti a votare!

Se ne parla davvero troppo poco in giro. Per questo ritengo opportuno rivolgere questo esplicito invito a tutti gli utenti e frequentatori del forum: andiamo tutti a votare!
Con la consultazione dei lavoratori in merito all’accordo del 23 luglio si realizza nel nostro Paese un evento democratico di straordinaria importanza. Le lavoratrici ed i lavoratori hanno già espresso in migliaia di assemblee i loro dubbi e i loro dissensi sul protocollo siglato dalle parti sociali. Ora è necessario partecipare in massa al referendum. Poi verrà il momento di una lettura analitica del risultato. Solo così si aprirà la possibilità di produrre in Parlamento le modifiche necessarie sul versante della previdenza, del welfare, della lotta alla precarietà.
Possono votare tutti, lavoratori iscritti e non iscritti al sindacato, italiani e stranieri, precari (interinali, collaboratori continuativi e a progetto, a tempo determinato, stagionali), in mobilità e cassa integrazione, disoccupati e pensionati.
Si vota fino alle ore 14 del 10 ottobre, nei seggi aziendali, interaziendali e territoriali, presso le sedi sindacali o dei patronati, nelle leghe dei pensionati, nei circoli sociali e ricreativi. Il voto è segreto e certificato. Chi vota fuori dei seggi aziendali è tenuto a esibire l’ultima busta paga, o l’attestato di disoccupazione, o il libretto di pensione.
Invito tutti a diffondere l'invito per promuovere nelle prossime ore la più ampia partecipazione alla consultazione.
ct


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 10-10-2007, 11:29 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default

Condivido in pieno,io ho votato ed ho postato i riusltati parziali con mio breve commento!!
Le critiche rivolte da certe parti politiche a questo Referendum sono assurde,anti-Democratiche e pretestuose nonchè strumentali.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #3  
Old 10-10-2007, 11:43 PM
ABNormal ABNormal is offline
Administrator
 
ABNormal's Avatar
 

Join Date: May 2005
Posts: 4,002
ABNormal is on a distinguished road
Send a message via ICQ to ABNormal Send a message via MSN to ABNormal Send a message via Yahoo to ABNormal
Default

per un attimo pensavo che invitassi a votare tra walter asburgo di sassonia e rosy borbone parma alla carica di consorte di sua maestà il potere.. insomma le primarie farse di quel partito farsa che vorrebbe candidarsi a rappersentare la gente di sinistra socialdemocratica...
per il referendum io sono il padrone e non voto .
mi chiedo perplesso se, in caso di sconfitta della posizione a favore degli accordi pattuiti, se i capi-in-testa della triplice avranno il buon gusto di andarsene affan....
come molti operai sentit in questi giorni, questo è un accordo che poteva proporre maroni, ma se lo avesse proposto lui avrebbero spaccato in due le montagne con le urla. concordo con chi dice che, tanto per cambiare, prodi ha tradito il programma dell'unione... come la tassazione delle rendite che ora non si toccano, la battaglia ai conflitti di interesse, alla regolamentazione televisiva (ciao ciao, di stefano!) e così via. auguro che ci sia la batosta.

e a proposito di parlar poco di cose... hai sentito qualcuno, ma dico uno almeno che abbia parlato dei primi risultati delle gestioni medie dei fondi liquidazione? con tutti i casini estivi sulle borse mondiali qualche rischio lo avranno potuto vedere anche quei fondi? possibile che nessuno abbia la curiosità di vedere se mediamente stanno rendendo o, come si diceva, erano l'ennesimo regalo alle compagnie di assicurazione e alle banchette per rifilare un pò di munnezza ai pivelli?
se qualcuno ha dati a riguardo sarei curioso di averne notizia.

ABN
__________________
«Fino a quando il colore della pelle sarà più importante del colore degli occhi ci sarà sempre la guerra.» Bob Marley

Last edited by ABNormal : 10-10-2007 at 11:46 PM.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #4  
Old 10-11-2007, 01:00 AM
cicciototti cicciototti is offline
Senior Member
 
cicciototti's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Posts: 371
cicciototti is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ABNormal
per un attimo pensavo che invitassi a votare tra walter asburgo di sassonia e rosy borbone parma alla carica di consorte di sua maestà il potere..
mi son reso conto solo dopo che dal titolo si poteva anche equivocare.
Quote:
Originally Posted by ABNormal
per il referendum io sono il padrone e non voto
in effetti cominciavo a chiedermi, visto che nessuno rispondeva, se il forum non fosse in realtà frequentato solo da imprenditori, liberi professionisti, ecc.
Quote:
Originally Posted by ABNormal
auguro che ci sia la batosta
A quanto pare i sì - come previsto -prevalgono (tra 70 e 80%). A parte le polemiche sulle irregolarità (mi dicono di seggi in cui i votanti non hanno avuto possibilità di segretezza ). Sta di fatto che nelle urne di Mirafiori, all'Iveco, alla Fiat di Termini Imerese, a Cassino, a Pomigliano, per quanto se ne sa, ha stravinto il no. Qualche domanda i supersegretari dovranno anche porsela! Tipo: c'è una qualche corrispondenza tra la condizione sociale e lavorativa dei votanti di una fabbrica e il risultato ottenuto in quella stessa fabbrica?
Ma naturalmente diranno che i risultati sono ottimi e che i lavoratori hanno dimostrato ancora una volta saggezza e maturità.

Quote:
Originally Posted by Malcom1875
...perchè è sempre meglio che niente
A scanso di equivoci io ho votato no, perchè da questo governo PRETENDO di meglio (e il rispetto degli impegni di programma presi con gli elettori mi pare - quello sì - davvero il minimo).


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #5  
Old 10-11-2007, 01:13 AM
cicciototti cicciototti is offline
Senior Member
 
cicciototti's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Posts: 371
cicciototti is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ABNormal
e a proposito di parlar poco di cose... possibile che nessuno abbia la curiosità di vedere se mediamente stanno rendendo o, come si diceva, erano l'ennesimo regalo alle compagnie di assicurazione e alle banchette per rifilare un pò di munnezza ai pivelli?

figurati se parlano di questo. l'importante era trovare un modo nuovo e ardito per speculare e fare cassa con il dei lavoratori, mettendo le mani sulle loro sacrosante liquidazioni ( bisogna riconoscerlo: un'idea davvero geniale, criminale, ma geniale! )

E' un ottimo spunto ABN, per una ricerca davvero interessante e utile


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #6  
Old 10-11-2007, 03:56 AM
breunzo breunzo is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2005
Location: Serapo beach
Posts: 1,152
breunzo is on a distinguished road
Default

Un referendum farsa, chi lo ha organizzato era allo stesso tempo il promotore del si e serviva come per rivoltare ai votanti stessi le colpe. L'accordo era già stato siglato e quindi per questo lo reputo una presa per i fondelli e lo hanno indetto per le critiche e i vaffancool presi nelle fabbriche.


Ma sì, citiamoli i brogli perpetrati dalla trimurti, tanto per far capire alla gente che cosa sia in realtà la “democrazia”, quale sia la sua reale funzione.

Scrive Gianandrea Zagato su “Il Giornale”:

Che al referendum sul welfare si potesse votare non una ma due e, perché no, anche tre volte era solo un sospetto. Adesso, abbiamo la certezza, con tanto di fotografia. Scatti di un broglio avvenuto nel seggio che Cgil-Cisl-Uil hanno impiantato a due passi da piazza San Babila e che ha avuto replay alla Camera del lavoro.


Due crocette sul pacchetto Damiano che si sommano ai 150mila voti - dato della Triplice - raccolti a Milano e Provincia nella giornata di ieri. Centocinquantamila preferenze che, naturalmente, non conteggiano i voti espressi da «una signora, casualmente seguita dalla troupe televisiva di Annozero»: simulazione di un broglio scoperto e denunciato dai confederali che vagheggiano di «tentativo di inquinamento di una straordinaria prova di democrazia sindacale» e di «attacco all’autonomia e al potere contrattuale del sindacato».


Sindacalese che, sua fortuna, Manuela non pratica. Chi è Manuela? Be’, è la venticinquenne impiegata di un’azienda tipografica che nel pomeriggio di ieri ha votato due volte (vedi foto a fianco, ndr) sotto l’occhio attento del vostro cronista e sempre presentando la propria busta paga. Busta paga leggera, «neanche ottocento euro», e sempre, anche se non richiesto, un documento d’identità.


Al primo voto, quello in piazza San Carlo, Manuela è tirata o quasi per la giacchetta. «Dài, compagna, dì la tua sul welfare» e lei - jeans, giubbetto militare e coda di cavallo - non se lo fa ripetere due volte. Documenti alla mano e, oplà, ottiene una scheda di votazione già siglata dalla commissione sindacale. Foglietto che invita a sciogliere tutti i dubbi: «favorevole» o «contrario» sull’«Accordo sottoscritto il 23 luglio 2007 tra Cgil Cisl Uil e governo su previdenza, lavoro e competitività per l’equità e la crescita sostenibile». La risposta di Manuela? «Non mi ricordo che cosa ho votato».


Va be’, anche senza conoscere il voto di Manuela il risultato comunque non cambia. Almeno così sostengono i pasdaran confederali: il referendum, dicono, l’organizzano loro e sempre loro danno il responso del test che incide sull’agenda politica del governo Prodi. Sarà, anche se nelle fabbriche, nei luoghi di lavoro si respira un’altra aria: gli eredi delle tute blu non la pensano né come Guglielmo Epifani né come i suoi colonnelli milanesi.


Dettagli senza alcuna importanza per Manuela che, attenzione, a votare ci ha preso gusto. E mentre da piazza San Carlo avvertono i dirigenti sindacali che «una troupe tv guasta la festa» - è la troupe di Annozero che in serata sarà denunciata dai sindacati milanesi - Manuela se la fa a piedi sino al seggio pubblico più vicino. Quando mancano dieci minuti alle diciassette entra al civico 43 di corso Porta Vittoria, sede della Camera del lavoro. Sì, nel cuore pulsante del sindacalismo ambrosiano, dove in due minuti scarsi presenta la busta paga, ottiene la scheda e appone un’altra crocetta. Ah, stavolta, Manuela spiega di «aver già votato» ma la bionda scrutatrice intenta a far chiacchiera con la collega di seggio non sembra dar pesa alla notizia. Evvai, un’altra prova provata che questo referendum è falso, che il voto si può truccare e senza troppi problemi.


Giochetto da ragazzi che potrebbe proseguire ancora in qualche sede dello Spi-Cgil, magari al Gratosoglio ma Manuela si è già stancata: per lei, generazione low cost, è solo tempo perso. Quello che non è, invece, per alcuni dirigenti milanesi dei Comunisti italiani che inondano il telefonino di sms con nomi e cognomi di pensionati disposti a dare il voto «ics» volte.


Anche questo un giochetto facile facile, confida un sindacalista di peso in cambio dell’anonimato: «Si sa il pensionato ha tempo, tanto tempo a disposizione e in qualche sezione sindacale di periferia dà un voto dietro l’altro». L’ultima raffica per chi è fuori dal mondo del lavoro e non s’accorge (o finge) del mal di pancia che quotidianamente esplode nei magazzini, nelle mense operaie e davanti alle macchine utensili. Malessere di un generazione che al «sì» imposto da Epifani and company risponde truccando il referendum, «tanto fanno quello che vogliono».





Chissà cosa penseranno gli operai di Mirafori di questi mirabili esempi di democrazia diretta. Chissà cosa faranno nell’apprendere che secondo i tre marpioni confederati il loro voto avrebbe dato l’avallo alla stessa politica che essi contestano da mesi davanti ai cancelli delle fabbriche.

Last edited by breunzo : 10-11-2007 at 04:00 AM.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #7  
Old 10-11-2007, 02:53 PM
cicciototti cicciototti is offline
Senior Member
 
cicciototti's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Posts: 371
cicciototti is on a distinguished road
Default la strana coppia...



(ANSA) - ROMA, 11 OTT - h.11:59
Incontro stamani tra i vertici dei sindacati e di Confindustria. Il leader della Cgil Guglielmo Epifani si e' recato da Luca di Montezemolo. Lasciando l'incontro, il sindacalista non ha voluto rilasciare commenti. Il colloquio si è svolto all'indomani de referendum sul welfare e alla vigilia dell'atteso consiglio dei ministri che dovrebbe approvare il protocollo.

(ANSA) - ROMA, 11 OTT - h.13:32
Luca di Montezemolo e Guglielmo Epifani sono d'accordo: l'accordo sul Welfare non deve essere modificato. 'E' un punto di cui non abbiamo nemmeno parlato anche perché l'abbiamo ripetuto tante volte e quindi quello della modifica é tema che non si pone', ha detto Montezemolo riferendo dell'incontro con Epifani. 'E' parados**** che si parli di modifiche anche dopo quello che é successo, quando si fanno i contratti una volta firmati si chiude il discorso'.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 07:57 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.