Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 10-01-2008, 02:43 PM
staff staff is offline
Administrator
 
staff's Avatar
 

Join Date: Mar 2005
Posts: 6,454
staff is on a distinguished road
Default Crisi finanziaria: In italia conti garantiti fino a 103mila euro

I depositi dei correntisti delle banche iscritte al Fondo interbancario di garanzia sono coperti, in caso di fallimento, fino a 103mila euro per conto. Lo spiega all'Agi il presidente dell'Adusbef, Elio Lannutti. "Bisogna sfatare la favola secondo la quale il Fondo interbancario di garanzia garantirebbe il risparmio di tutti i correntisti - afferma Lannutti - se uno ha in banca 20mila euro e' garantito, se ne ha 200mila e' garantito, appunto, solo per 103mila euro". "Mi auguro che Unicredit si riprenda in borsa e non continui il tracollo che l'ha portata a perdere due terzi della propria capitalizzazione da giugno 2008 - prosegue Lannutti - ma nel malaugurato caso che fallisca una banca come Unicredit, che ha 10-12 milioni di correntisti, ci si chiede che capienza possa avere il Fondo interbancario di garanzia". I pronti contro termine, spiega ancora Lanutti, non sono garantiti, mentre i titoli di stato, preferibilmente a scadenza non troppo lunga, costituiscono ancora un investimento relativamente sicuro. Per i depositi titoli, che sono separati dai bilanci delle banche, valgono invece le normative fallimentari. A rischio anche i risparmi di chi ha investito in obbligazioni bancarie, soprattutto quelle rilasciate dalle grandi banche d'affari, ora nell'occhio del ciclone. Le responsabilita', per il presidente dell'Adusbef, sono delle agenzie di rating e degli istituti di credito che hanno diretto i risparmiatori verso investimenti poco sicuri.
"Le banche hanno allontanato i risparmiatori dai titoli di stato, che sono relativamente sicuri, spingendoli ad acquistare obbligazioni a rischio di banche d'affari come la Goldman Sachs - prosegue Lannutti - sto facendo un dossier con piu' di 200 mail di persone che sono state convinte ad investire su obbligazioni come quelle della Lehman Brothers, e i loro risparmi sono andati in fumo". "Faremo causa all'Abi e forse anche alla Banca d'Italia e alla Consob - annuncia poi Lannutti - sul sito 'Patti chiari' venivano considerati a rischio i Btp italiani ultradecennali, e alcuni risparmiatori sono stati spinti a dismetterli". In conclusione, afferma Lannutti, nella fase attuale la forma d'investimento da ritenere piu' sicura sono i titoli di stato". "Noi consigliamo i Btp a scadenza non troppo larga, fino al 2015, garantiscono rendimenti anche del 4,5%" conclude Lanutti. (AGI) - Roma, 1 ott. -
__________________
CoolStreaming on Iphone / Ipad / Android / Android Tablet
Install Now Click Here


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 10-02-2008, 06:54 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default

Beh non è tragica la cosa: basta dividere il prorio conto milionario in "mini conti" da 103 mila euro al massimo e le Banche se la prendono su per il Retto-Colon!


Scherzi a parte siamo di fornte nuovi casi tipo Parlamlat, Cirio e Bond Argentini. La colpa è delle solite banche ed assicurazioni che non informano bene i clineti ma anzi fanno pubblicità ingannevole.
Però anche le associazioni di cxonsumatori: ma quando si decidono a fere un vademecum per il "piccolo investitore"?


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 10:03 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.