Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #11  
Old 11-20-2007, 08:35 AM
ac171073 ac171073 is offline
Senior Member
 
ac171073's Avatar
 

Join Date: Apr 2007
Location: Osaka (Giappone)
Posts: 578
ac171073 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by stefano1982
Recenti studi dulla cannabis dimostrerebbero l'efficacia dei cannabinoidi nella bloccare un gene chiamato Id-1, che e' ritenuto il responsabile della diffusione aggressiva delle cellule cancerose al di fuori del tumore originale. In una parola, della metastasi.


Non mi e' chiaro dove sia la notizia clamorosa. Si sa bene, da tempo, che la cannabis ha delle ottime qualita' medicinali e curative. E con cio'?

Anche la morfina e' stata usata da sempre in medicina, ma se presa al di fuori delle situazioni mediche diventa una pericolosissima e pesantissima droga.

Viceversa: se andiamo in farmacia troviamo tante belle e utili medicine che sono ottime per curare tanti mali... ma questo non vuol dire che sia un bene prenderle quando non si e' malati, cosi' "tanto per stare meglio"!!

Notizie come quella che hai postato, se scritte e presentate in un certo modo (non mi riferisco a te), sono la principale causa della diffusione "tranquilla" della cannabis tra i ragazzini piu' giovani. Che vengono convinti da questa serie di pubblicita' "progresso" che "non e' una droga", che "non fa male, anzi fa addirittura bene", che "se si usa con moderazione, prenderla fa stare meglio" etc. etc. etc.
La verita' e' un'altra: questa roba BRUCIA IL CERVELLO (soprattutto ai ragazzini piu' giovani e ancora in fase di sviluppo). Prima di parlare di "antiproibizionismo" e di "legalizzatela", cerchiamo di pensare soprattutto a loro (ai ragazzi piu' giovani), invece che ai ventenni trentenni e oltre, che per quanto mi riguarda sono liberissimi di decidere e di fumarsi quello che gli pare.

Scusate la durezza, ma ho visto fin troppi amici perdere il cervello per via di questa str****a della cannabis e similari. E' una cosa che proprio non mi va giu'.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #12  
Old 11-20-2007, 10:43 AM
ginolo ginolo is offline
Senior Member
 
ginolo's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Location: Milan
Posts: 864
ginolo is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ac171073
Scusate la durezza, ma ho visto fin troppi amici perdere il cervello per via di questa str****a della cannabis e similari. E' una cosa che proprio non mi va giu'.

Non voglio far polemica... ma i similari della cannabis quali sono? Non penso ne abbia di similari. Forse ti riferisci a altre droguccie considerate "leggere" dai sbarbati ma che in realta' sono completamente chimiche e che quindi non centrano niente con la cannabis...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #13  
Old 11-20-2007, 12:20 PM
ac171073 ac171073 is offline
Senior Member
 
ac171073's Avatar
 

Join Date: Apr 2007
Location: Osaka (Giappone)
Posts: 578
ac171073 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ginolo
Non voglio far polemica... ma i similari della cannabis quali sono? Non penso ne abbia di similari. Forse ti riferisci a altre droguccie considerate "leggere" dai sbarbati ma che in realta' sono completamente chimiche e che quindi non centrano niente con la cannabis...


Io mi riferivo a quello che fumavano i miei amici 15-20 anni fa: hashish e marijuana (in diverse varieta' che sinceramente non sarei in grado di elencare, scusate l'ignoranza...)
Pasticche & affini che vanno di moda oggi, all'epoca non esistevano (almeno non dove vivevo io), cosi' come la cocaina che c'era ma era una droga "da ricchi".
Aggiungo che anche l'alcool, all'epoca (e mi riferisco sempre a dove vivevo io) non era un problema cosi' grosso come lo e' oggi... si, qualche volta ci si prendeva una sbronza, ma sempre con vino e birra e raramente (molto raramente) con superalcolici vari. E le varie bevande alcoliche "fruttate" (senza far nomi per non fare pubblicita' "occulta") erano ancora parecchio di la' dal venire.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #14  
Old 11-20-2007, 12:59 PM
ginolo ginolo is offline
Senior Member
 
ginolo's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Location: Milan
Posts: 864
ginolo is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ac171073
Io mi riferivo a quello che fumavano i miei amici 15-20 anni fa: hashish e marijuana (in diverse varieta' che sinceramente non sarei in grado di elencare, scusate l'ignoranza...)
Pasticche & affini che vanno di moda oggi, all'epoca non esistevano (almeno non dove vivevo io), cosi' come la cocaina che c'era ma era una droga "da ricchi".
Aggiungo che anche l'alcool, all'epoca (e mi riferisco sempre a dove vivevo io) non era un problema cosi' grosso come lo e' oggi... si, qualche volta ci si prendeva una sbronza, ma sempre con vino e birra e raramente (molto raramente) con superalcolici vari. E le varie bevande alcoliche "fruttate" (senza far nomi per non fare pubblicita' "occulta") erano ancora parecchio di la' dal venire.

Giusto per informazione la cannabis e' SOLO hashish e marijuana ( sono le uniche sostanze naturali che contengono la molecole del delta-9-tetraidrocannabinolo LINK Wiki )
Tutto il resto non centra nulla ( sostanze legali o meno ). Ha effetti, danni e modalita' completamente diverse.
Non caschiamo anche in questo forum nel solito discorso ignorante : "Non e' leggera, e' droga!!" Se no iniziamo a parlare di alcool, medicine e sigarette...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #15  
Old 11-20-2007, 01:18 PM
ac171073 ac171073 is offline
Senior Member
 
ac171073's Avatar
 

Join Date: Apr 2007
Location: Osaka (Giappone)
Posts: 578
ac171073 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ginolo
Non caschiamo anche in questo forum nel solito discorso ignorante : "Non e' leggera, e' droga!!" Se no iniziamo a parlare di alcool, medicine e sigarette...


E' proprio questo il problema: che, per quella che e' la mia esperienza personale e gli effetti che gli ho visto fare agli amici intorno a me, e' tutt'altro che "leggera".
Il discorso del paragone con alcool, tabacco etc., poi, proprio non lo capisco: si sposta il problema su altre sostanze che sono ALTRI problemi, da affrontare separatamente (e questo non significa che non facciano male, anzi) e che niente hanno a che vedere con la cannabis o le altre droghe... ogni sostanza ha il suo effetto o i suoi effetti negativi, diversi da quelli delle altre, e va affrontata con un discorso diverso.
Qui si parlava di hashish e marijuana, quindi parliamo di quelle.
Il mio discorso era riferito soprattutto ai ragazzini di 14-15 anni, che leggono su internet, sui libri o sui giornali "non e' una droga", "non fa male", "ha proprieta' terapeutiche", addirittura "guarisce dal cancro"... e si cominciano a fare qualche canna qua e la', senza farsi problemi viste queste rosee e meravigliose decantazioni delle qualita' eccelse della sostanza.
E poi, magari, gli chiedi cosa hanno mangiato quel giorno a pranzo e NON SE LO RICORDANO (esperimento tipico che facevo con i miei amici dopo che si erano fatti una canna). Per non parlare della sonnolenza continua, dello sguardo assente e perso nel vuoto, della totale mancanza di voglia non solo di studiare (e quello si potrebbe anche capire ), ma di fare qualsivoglia attivita' che presupponga un uso del cervello tipo leggere, scrivere etc....
Che faccio, continuo?

Last edited by ac171073 : 11-20-2007 at 01:22 PM.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #16  
Old 11-20-2007, 01:31 PM
ABNormal ABNormal is offline
Administrator
 
ABNormal's Avatar
 

Join Date: May 2005
Posts: 4,002
ABNormal is on a distinguished road
Send a message via ICQ to ABNormal Send a message via MSN to ABNormal Send a message via Yahoo to ABNormal
Default

Quote:
Originally Posted by ac171073
...ragazzini di 14-15 anni, che leggono su internet "non e' una droga", "non fa male", "ha proprieta' terapeutiche", addirittura "guarisce dal cancro"...

sul tuo messaggio ho mille punti di disaccordo. però questa rasenta la farsa...
caspita c'entra questo messaggio "come stimolo" per iniziare a fumare?
anche la cobaltoterapia guarisce dal cancro, ma nessun teenager si mette a masticare barrette di materiali radiattivi solo perchè lo faccio notare..

la cannabis ha già note proprietà antiansmatiche. ora si scoprono proprietà coaviuvanti alle cure antitumorali. lo devo nascondere alla conoscenza della gente?
e questo solo perchè negli anni venti si inventarono una campagna anticannabis che ancora regge, nonostante la mancanza assoluta di una prova di danni gravi -almeno superiori a quelli di altre sostanze lecite- nè di morti a causa della canapa indiana, nonostante ci avviciniamo al secolo di proibizione.
__________________
«Fino a quando il colore della pelle sarà più importante del colore degli occhi ci sarà sempre la guerra.» Bob Marley


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #17  
Old 11-20-2007, 02:53 PM
ginolo ginolo is offline
Senior Member
 
ginolo's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Location: Milan
Posts: 864
ginolo is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ac171073
E' proprio questo il problema: che, per quella che e' la mia esperienza personale e gli effetti che gli ho visto fare agli amici intorno a me, e' tutt'altro che "leggera".
Il discorso del paragone con alcool, tabacco etc., poi, proprio non lo capisco: si sposta il problema su altre sostanze che sono ALTRI problemi, da affrontare separatamente (e questo non significa che non facciano male, anzi) e che niente hanno a che vedere con la cannabis o le altre droghe... ogni sostanza ha il suo effetto o i suoi effetti negativi, diversi da quelli delle altre, e va affrontata con un discorso diverso.
Qui si parlava di hashish e marijuana, quindi parliamo di quelle.
Il mio discorso era riferito soprattutto ai ragazzini di 14-15 anni, che leggono su internet, sui libri o sui giornali "non e' una droga", "non fa male", "ha proprieta' terapeutiche", addirittura "guarisce dal cancro"... e si cominciano a fare qualche canna qua e la', senza farsi problemi viste queste rosee e meravigliose decantazioni delle qualita' eccelse della sostanza.
E poi, magari, gli chiedi cosa hanno mangiato quel giorno a pranzo e NON SE LO RICORDANO (esperimento tipico che facevo con i miei amici dopo che si erano fatti una canna). Per non parlare della sonnolenza continua, dello sguardo assente e perso nel vuoto, della totale mancanza di voglia non solo di studiare (e quello si potrebbe anche capire ), ma di fare qualsivoglia attivita' che presupponga un uso del cervello tipo leggere, scrivere etc....
Che faccio, continuo?

Breve vademecum sulla cannabis: LINK
e sulla storia del proibizionismo : LINK
Nei puoi trovare a mazzi su Internet....
Il discorso e' che se tu abusi di cannabis o alcool o sigarette o costolette di maiale o coca cola o patatine fritte o televisione o Berlusconi ( ) ti fa male. L'importante e' capire qual'e' il limite. I ragazzini di 14-15 anni iniziano ( come ho fatto anch'io... ) per svariati motivi che non sono sicuramente quelli della propaganda pro-cannabis che dice cha fa bene alla salute. Iniziano perche' e' probito, perche' e' divertente, perche' fa "compagnia" e perche' molto piu' probabilemente risolve un po' di problemi psicologici legati con l' adolescenza ( chiedi a qualche psicologo molto piu' esperto di me.. ).


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #18  
Old 11-20-2007, 02:56 PM
ac171073 ac171073 is offline
Senior Member
 
ac171073's Avatar
 

Join Date: Apr 2007
Location: Osaka (Giappone)
Posts: 578
ac171073 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ABNormal
sul tuo messaggio ho mille punti di disaccordo. però questa rasenta la farsa...
caspita c'entra questo messaggio "come stimolo" per iniziare a fumare?
anche la cobaltoterapia guarisce dal cancro, ma nessun teenager si mette a masticare barrette di materiali radiattivi solo perchè lo faccio notare..


Vedo che non vuoi capire il senso del mio messaggio. Avevo gia' chiarito che gli effetti terapeutici sono una cosa, e quelli per chi la prende senza avere nessuna malattia particolare (soprattutto se molto giovane) sono un'altra cosa. Io trovo pericoloso il fatto che si continui a dire che non fa niente di male (anche nel tuo post lo fai) e che si cerchi di aggirare il problema parlando degli effetti dannosi di alcool o tabacco e cambiando di fatto discorso.

Ti faccio una domanda: quali sono secondo te gli effetti di (esempio) una canna al giorno su (esempio) un ragazzo di 15 anni? Gli fa bene? Gli fa male? Non gli fa niente?


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #19  
Old 11-20-2007, 03:04 PM
ginolo ginolo is offline
Senior Member
 
ginolo's Avatar
 

Join Date: Aug 2005
Location: Milan
Posts: 864
ginolo is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by ac171073
Vedo che non vuoi capire il senso del mio messaggio. Avevo gia' chiarito che gli effetti terapeutici sono una cosa, e quelli per chi la prende senza avere nessuna malattia particolare (soprattutto se molto giovane) sono un'altra cosa. Io trovo pericoloso il fatto che si continui a dire che non fa niente di male (anche nel tuo post lo fai) e che si cerchi di aggirare il problema parlando degli effetti dannosi di alcool o tabacco e cambiando di fatto discorso.

Ti faccio una domanda: quali sono secondo te gli effetti di (esempio) una canna al giorno su (esempio) un ragazzo di 15 anni? Gli fa bene? Gli fa male? Non gli fa niente?

Non capisco perche' ti accanisci con chi sceglie ( nel bene o nel male ).
Tu fumi? No, buon per te. Un tuo amico fuma? Si, bene buon per lui. Non mi pare il caso di giudicare le azioni di qualcun'altro. Ognuno ha i suoi motivi.
Io mi incazzerei di piu', come faccio io, per il fatto che non per causa mia, vivendo a Milano, respiro un aria che moltro probabilmetne di fara' venire il cancro ai polmoni. E nessuno ha proibito le macchine e il petrolio.... E questo non e' spostare l'attenzione. E' fare un paragone. Come ho gia' detto l'abuso di qualsiasi cosa e' il problema, non la cosa in se.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #20  
Old 11-20-2007, 03:47 PM
ABNormal ABNormal is offline
Administrator
 
ABNormal's Avatar
 

Join Date: May 2005
Posts: 4,002
ABNormal is on a distinguished road
Send a message via ICQ to ABNormal Send a message via MSN to ABNormal Send a message via Yahoo to ABNormal
Default

Quote:
Originally Posted by ac171073
Vedo che non vuoi capire il senso del mio messaggio. Avevo gia' chiarito che gli effetti terapeutici sono una cosa, e quelli per chi la prende senza avere nessuna malattia particolare (soprattutto se molto giovane) sono un'altra cosa. Io trovo pericoloso il fatto che si continui a dire che non fa niente di male (anche nel tuo post lo fai) e che si cerchi di aggirare il problema parlando degli effetti dannosi di alcool o tabacco e cambiando di fatto discorso.

Ti faccio una domanda: quali sono secondo te gli effetti di (esempio) una canna al giorno su (esempio) un ragazzo di 15 anni? Gli fa bene? Gli fa male? Non gli fa niente?

risponde, in mia vece, l'apposita pagina di Wikipedia:
Quote:
Gli effetti indotti dall'uso di marijuana sono svariati, hanno differente intensità a seconda del soggetto, dalle circostanze psico-fisiche in cui la si assume, e dell'assuefazione del consumatore; i principali effetti possibili sono:

* distorsione del reale (capacità recettive), sensazione di aumento delle percezioni
* attenuazione della reattività fisica e mentale
* temporaneo abbassamento della pressione sanguigna
* tendenza all'ilarità con lieve effetto euforizzante
* aumento dell'appetito, soppressione della sensazione di sazietà
* se assunta in ingenti quantità, nei soggetti predisposti, può provocare stati d'ansia e nausea.

Consumatori abituali riferiscono che in alcuni soggetti questi effetti tendono a scomparire o attenuarsi, probabilmente per via dell'instaurarsi di un certo grado di tolleranza specifica [2] . Oltre all'azione cancerogena causata dal fumo indipendentemente dalla sostanza fumata, l'uso di tali sostanze può provocare, nei soggetti ove siano già presenti a livello latente, anche effetti quali:

* disorientamento e forte opacità cognitiva
* apatia (in caso di assunzione prolungata)

In quei paesi nei quali è consentito l'uso medicale di questa sostanza, si cerca di proporre all'utilizzatore l'impiego di apparecchi atti a ridurre il danno da fumo, come ad esempio vaporizzatori che evitano la combustione delle infiorescenze estraendone, comunque, i cannabinoidi.

Non sono documentati in letteratura medica casi di morte collegabili direttamente all'uso di marijuana. Al pari di ogni altra molecola attiva, anche gli effetti collaterali dei cannabinoidi sono in stretta relazione col metabolismo e con le dosi assunte dal soggetto. Ad esempio: la nausea è uno degli effetti collaterali che si presenta con maggiore frequenza ad alti dosaggi, nonostante una delle applicazioni terapeutiche sia legata proprio alle proprietà antiemetiche di alcuni tra i princìpi attivi. Uno studio dei dottori Thomas F. Densona dell' University of Southern California e Mitchell Earleywineb dell' University of New York ha mostrato una diminuzione della depressione nei consumatori di cannabis.[3]

L'assunzione di questi derivati può avere interazioni con farmaci. Un ulteriore e recente studio statunitense ha comunque escluso danni cardiaci dovuti ad un utilizzo anche non moderato dei principi attivi della canapa indica. Secondo alcuni, con l'uso cronico intensivo sarebbero possibili danni neuronali, ma l'aspetto è controverso dato che in ricerche scientifiche sia in vitro che in vivo, si sono evidenziate le potenzialità neuroprotettive dei cannabinoidi.

I vari effetti, come detto in precedenza, possono essere condizionati in maniera influente anche da due fattori psicologici: il set (lo stato d'animo di chi consuma) e il setting (la compagnia con cui si trova ed il luogo dove si trova il consumatore).

Nel Marzo 2007 la rivista scientifica The Lancet pubblica uno studio che evidenzia minore pericolosità della marijuana rispetto ad alcool,nicotina o benzodiazepine.


vuoi ora la mia risposta?
meglio se non fuma, nè canne, nè sigarette, e tantomeno bersi una birretta o un bacardi breezer che tanto vanno tra i teen, soprattutto se come chiedi tu in forma continuativa giornaliera.
ma preferisco che fumi una canna per avere un poco di ebbrezza, anzichè farsi analogo effetto procurato con alcoolici. papale papale.

piuttosto tu perchè (soprattutto leggendo il finale del testo di wikipedia, non certo la pagina di antiproibizionismo.org) ogni volta che affianchiamo la cannabis ad altre droghe (alcool, nicotina) ti impunti a scartarne l'abbinamento?
l'unico motivo perchè fa "paura" è perchè è l'unica di quelle nominate ad essere proibita, e questo nonostante la sua minore pericolosità nell'assunzione (leggi anche qui)

per evidenziare la minore pericolosità della cannabis ecco le analoghe descrizione di
Tabagismo
Quote:
Il tabagismo, meglio conosciuto come fumo, è l'atto di bruciare le foglie secche della pianta del tabacco e inalare il fumo derivato per piacere, per fini rituali, come abitudine o dipendenza. La pratica era comune tra i Nativi Americani sia del nord che del sud America e fu in seguito introdotto anche nel resto del mondo per via commerciale dopo l'esplorazione delle Americhe da parte degli Europei.
La sigaretta è il metodo più comune per fumare tabacco

Il fumo di tabacco contiene nicotina, uno stimolante che crea dipendenza e che migliora temporaneamente la memoria, l'umore e la velocità di riflessi, ma genera anche una forte dipendenza chimica, sia fisica che psicologica. La nicotina, come tutti gli stimolanti, può anche aumentare l'ansia, la difficoltà nel riposo e i disturbi al sistema metabolico. Ricerche mediche hanno determinato che il fumo è uno dei maggiori fattori che contribuiscono a provocare problemi di salute, specialmente il tumore al polmone, l'enfisema e malattie cardiovascolari.[1][2] Molti paesi regolano o limitano la vendita di tabacco e nella pubblicità dello stesso, quando permessa, e nelle confezioni è richiesto l'inserimento di avvisi riguardo ai rischi connessi al consumo. Molti governi vietano il fumo nella maggior parte o nella totalità dei luoghi pubblici per proteggere i non-fumatori dal fumo passivo.

Alcolismo
Quote:
L'alcolismo è una sindrome patologica determinata dall'assunzione acuta o cronica di grandi quantità di alcol.

* L'intossicazione acuta da alcol F10.0 si instaura generalmente dopo un'assunzione superiore a 50 mg/100mL (109 mmol/L).
La medesima può sopraggiungere a concentrazioni inferiori nel caso di soggetti suscettibili, più spesso per patologie enzimatiche.
* La sindrome di dipendenza F10.2 si ha quando sono presenti tre o più dei seguenti criteri
1. bisogno imperioso o necessità di consumare dell'alcol (craving)
2. perdita di controllo: incapacità di limitare il proprio consumo di alcol
3. sindrome di astinenza
4. sviluppo di tolleranza
5. abbandono progressivo degli altri interessi e/o del piacere di consumare l'alcol
6. consumo continuo di alcol nonostante la presenza di problemi ad esso legati.

La dipendenza può essere primaria (80% dei casi) o secondaria ad affezioni psichiatriche.
Le persone con una concentrazione di recettori dopaminergici D2 cerebrali inferiore alla norma (determinata geneticamente), hanno un rischio più elevato di sviluppare una forma di dipendenza.


poi fa tu.
io ho risposto, mi sembra.
__________________
«Fino a quando il colore della pelle sarà più importante del colore degli occhi ci sarà sempre la guerra.» Bob Marley


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 10:24 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.