Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 11-21-2007, 07:32 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default E' morto il bipolarismo...forse...ma era ora!

Con berlusconi che si ritrova a fondare il PPL (Partito del Popolo delle Libertà) e ha sciogliere FI ma soprattuto a litigare con gli alleati e discutere con Veltroni la nuova legge elettorale,muore di fatto il bibpolarismo.
Non è detto ma è probabile in quanto il nuovo modello di legge elettorale tedesco dovrebbe far sciogliere questi poli e farne nascere di nuovi. Tutti ormai concordano sul fatto che vi sia stato un forte accattonaggio politico e che il premio di maggioranza che spinto a tutto ciò sia pericoloso.
Si parla anche di sistema spagnolo che con cisrcoscizioni molto piccole dove eleggere pochissimi parlmentari pone un "naturale sbarramento al 10% o 20%.
Io suggerirei un sitema misto con circoscrizioni che in linea di massima sono uguali alle province per confini accorpando fra loro quelle adiacenti sotto i 250 mila elettori e dividendo quelle oltre il milione di elettori in circoscrizioni che non superino i 750 mila elettori.
Ovviemente ci sarebbe anche una cirscoscrizione per i residenti all'estero.
In ogni circoscrizionei si eleggerebbe un numero di parlamentar direttamente proporzionale agli elttori e comunque di almeno 2 depuati e 2 senatori e un massimo di 10 deputati e 5 senatori.
Il sistema sarebbe il proporzionale con sbarramento al 3-4%.
Perchè lo sbarramanto? Semplice se rimpiccioliamo troppo le circoscrizioni si rischia che anche grossi partiti come An e Rifondazione e UdC non entrino in parlamento allora le si deve fare non troppo piccole ma con il rischi che vince non arrivi alla maggiornaza per governare o che la abbia riscata e che si debba ricorre alla grande coalizione: il che vanificherebbe l'indicazione del candidato premier.
Quindi sbarramanto al 3-4% in modo da non dover ridurre eccessivamente le circiscrizioni per dimensione e al tempo stesso dare una maggioranza forste a chi vince le elezioni.
Ovviemente stante questa situazione i piccoli partiti sono in subbuglio e temono che Berluscuni e Veltroni si accordino fra loro per fare la legge elettorele,ma credo che non sarà così sebbene i due abbiano i numeri in parlaanto per approvarlo con ampissima maggiornanza.
Ritengo inoltre che si voterà dopo le europee che saranno banco di prova per le nuove aleanze. Ora finalmente vedremo alleanze omogenee! Il multipolarismo che auspicavo.
Tuttavia il rischio del bipolarismo non è del tutto scongiurato visto che sia il sistema tefesco che quello spagno non garantiscono la maggioranza assoluta a nessuno in un paese dove i due maggiori partiti arrivano a fatica la 30% dei consensi.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 10:25 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.