Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 12-31-2007, 08:06 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default Notte di San Silvestro: Napoli e Campania saranno in fiamme!

Pericolo incendi e diossina a Napoli e in Campania per la concomitanza di Botti di fine Anno e immondizie in strada.
Il prefetto di Napoli ha chiesto che non si faccia uso di giochi piritecnici per festeggiare il Capodanno,onde evitare incendi,ma Napoli e il Sud li conosciamo bene non rinunceranno a questa tradizione.
Aggiungiamoci il fatto che a Camorra di certo approfitterà per bruciare le immondizie ed aggravare la situazione, e non sarano solo i camorristi.
Napoli e Campania quindi si incendieranno di sicuri e sui cittadini respireranno diossina per giorni.
Spiace che debbano aprire il 2008 così ma è tutta colpa di alcuni (molti) dipendenti della netteza urbana, legati alla camorra e un pò anche di questa cittadinanza ostile ai Termovalirrazzatori!
Decidetevi ad aprirli o rischiate davvero la salute e l'incolumità fisica.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 12-31-2007, 09:04 PM
mimmo-44 mimmo-44 is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2006
Location: germania
Posts: 936
mimmo-44 is on a distinguished road
Post Caro Malcom!

Prima cosa: Tanti Auguri ,che il nuovo anno ci riserba qualcosa di buono l"interessante e stare bene di salute il resto,come diceva il nostro compianto compaesano "pinzillacchere"ritornando al problema da te posto ,come ben sai dalle mie risposte nei vari argomenti cerco sempre una equa soluzione ,ma quella di Napoli la mia amatissima citta ci vuole una sola cosa utopica (LA DITTATURA)a livello regionale.
Solo cosi si possono raddrizzare quei pochi napoletani che non vogliono una citta modello.Lo so cosa pensi anchio sono contro le dittature di ogni tipo,ma ad estremi rimedi RIMEDI ESTREMI,che sia fatta una volta e per sempre una pulizia di questi rifiuti dell"umanita",NAPOLI rispecchia la situazione del governo attuale,pochi escrementi hanno il potere di decidere le sorti del paese.Io spero di sbagliarmi, lo vorrei, ma la triste realta e"quella .


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #3  
Old 01-01-2008, 09:58 AM
tiolucas73 tiolucas73 is offline
Moderatore
 

Join Date: Mar 2005
Posts: 2,902
tiolucas73 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by Malcom1875
ma è tutta colpa di alcuni (molti) dipendenti della netteza urbana legati alla camorra



Quote:
Originally Posted by Malcom1875
e un pò anche di questa cittadinanza ostile ai Termovalirrazzatori!


__________________
FOOTBALAND
Tutto per il VERO tifoso...e molto altro!!
11/11/2008 Milano DatchForum..150 minuti di emozioni...grazie Francesco!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #4  
Old 01-01-2008, 07:18 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default

Quote:
Originally Posted by tiolucas73






In una puntata di Report ho appreso che molti dipendenti, assunti con contratti di solidarietà, danneggiavo i mezzi per la raccolta per non dover uscire a fare il giro, quindi lasciavano il posto di lavoro per andare a fare ne un secondo...intanto però guadagnavano su tutt'e due le cose.
Ovviamente era aggente assunta in modo clientelare e non veniva licenziata erchè raccomandata da persone vicine alla camorra,ecc.
Infine ricordiamoci che gli ambientalisti in Campania, appogiati dalla Camorra, protestano contro la realizzazione dei termovalorizzatori che secondo lor inquinano.
Alla camorra conviene che non si facciano per poter mantenere il suo turpe mercato nero dello smalitimento dei rifiuti.
Caricano i rifiuti e poi scaricano a cielo aperto....ai Napoletani piace così...preferiscono respirara l'aria di immondizia a quella dei termovalorizzatori....VIVA LA SALUTE!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #5  
Old 01-01-2008, 07:18 PM
ABNormal ABNormal is offline
Administrator
 
ABNormal's Avatar
 

Join Date: May 2005
Posts: 4,002
ABNormal is on a distinguished road
Send a message via ICQ to ABNormal Send a message via MSN to ABNormal Send a message via Yahoo to ABNormal
Default

Quote:
Originally Posted by Malcom1875
Pericolo incendi e diossina a Napoli e in Campania per la concomitanza di Botti di fine Anno e immondizie in strada.
Il prefetto di Napoli ha chiesto che non si faccia uso di giochi piritecnici per festeggiare il Capodanno,onde evitare incendi,ma Napoli e il Sud li conosciamo bene non rinunceranno a questa tradizione.
Aggiungiamoci il fatto che a Camorra di certo approfitterà per bruciare le immondizie ed aggravare la situazione, e non sarano solo i camorristi.
Napoli e Campania quindi si incendieranno di sicuri e sui cittadini respireranno diossina per giorni.
Spiace che debbano aprire il 2008 così ma è tutta colpa di alcuni (molti) dipendenti della netteza urbana, legati alla camorra e un pò anche di questa cittadinanza ostile ai Termovalirrazzatori!
Decidetevi ad aprirli o rischiate davvero la salute e l'incolumità fisica.


la colpa è degli amministratori che abbiamo.
è di quella scarda di camorra che è bassolino
di quei loschi figuri che in prefettura e nei commissariati straordinari continuano ad affibbiarci.

ma tanto più confusione c'è e più si può mescolare munnezza con scorie senza che qualcuno ci faccia caso.
tempo fa avevo creato un thread che parlava della munnezza e avevo mostrato come i cartoni differenziati e piegati dai negozianti venissero poi raccolti dallo stesso camion della raccolta rifiuti. con un emergenza simile il chiedere una scrupolosa differenziazione dei rifiuti sarebbe il minimo per vedere un calo dei volumi da smaltire. la richiesta dell'invio della protezione civile per un servizio porta a porta di plastiche, vetri, alluminio, e così via, sarebbe fin troppo ovvio. ma invece si continua a farne a meno e a parlare di inceneritori che, con munnezza indifferenziata sarebbe altamente tossica (ma permetterebbe di infilarci anche "scasualmente" anche prodotti industriali, farmaceutici scaduti...... da parte delle camorre).
due esempi diversi:
nel nord italia (bolzano?) hanno organizzato la differenziata in questo modo:
la tassa sui rifiuti è di... 1000. ma ogni giorno che vengono a ritirare l'immondizia, la quota differenziata viene pesata e defalcata dall'importo da pagare. quindi se porto 1 kilo di plastica da 1000 passo a 990.... e a fine anno pago solo per la quota residua. il sistema ha prodotto una differenziata di percentuali altissime!
secondo: in australia hanno aperto un impianto dove la munnezza subisce una separazione, su nastri contuinui per (se ricordo bene) oltre 6, 8 tipi di prodotti riciclabili, fino alla scoria finale dove la quota irrecupreabile viene divisa da quella buona per il compos. anche qui il residuo è minimo.
avete sentito un solo di questi zozzosi di commissari, governatori, amministratori parlare di queste cose?
malcom io sono di sinistra, ma qui parlare del PD è come parlare di un clan di malavitosi, ESATTAMENTE come lo è con Forza Italia. quindi non parlare di munnezza in modo teorico. il partito a te tanto caro E' il responsabile quasi unico del dramma in questione.
qui ci hanno lasciato solo la scelta tra diossina e i topi, blatte... per le strade, nei portoni, nelle case.
chiudo con una battuta di un comico (Schettino):
"Anto' hai portato la munnezza giù per strada?"
"No, Marì, che scendo a ffà'... tanto tra poco è la munnezza che viene qui al quarto piano"
__________________
«Fino a quando il colore della pelle sarà più importante del colore degli occhi ci sarà sempre la guerra.» Bob Marley


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #6  
Old 01-01-2008, 07:35 PM
kurtian kurtian is offline
Junior Member
 

Join Date: Oct 2005
Posts: 16
kurtian is on a distinguished road
Default

Mah,siamo stanchi di sentire le stesse cose....la colpa e' sempre di altri.Guardacaso certe cose succedono solo a Napoli,aspettiamo il miracolo si san gennaro.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #7  
Old 01-01-2008, 08:27 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default

Un dato sui termovalorizzatori: la munnezza non riciclabile che arriva viene messa su nastro trasportatore e subisce una ulteriore differienzazione, eliminando le scorie più tossiche vengono smaltite in altro modo invece che essere bruciate, inoltre hanno i depuratori d'aria nelle ciminiere.
Molte persone questo non lo sanno e dicono che inquinano ma non è vero!
Io non sono quì a difendenre il PD...non in questo thread, però diamoci una regolata e i cittadini Napoletani denuncino i colleghi camorristi che sfasciano i camion.
Sono impreso private, a volte solo partecipate dai Comuni, Province e Regione, non si può fare molto. Anche un politico onesto non potrebbe far nulla per paura della Camorra.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #8  
Old 01-01-2008, 10:44 PM
romans romans is offline
Senior Member
 
romans's Avatar
 

Join Date: Jan 2006
Location: Roma
Posts: 2,461
romans is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by Malcom1875
Un dato sui termovalorizzatori: la munnezza non riciclabile che arriva viene messa su nastro trasportatore e subisce una ulteriore differienzazione, eliminando le scorie più tossiche vengono smaltite in altro modo invece che essere bruciate, inoltre hanno i depuratori d'aria nelle ciminiere.
Molte persone questo non lo sanno e dicono che inquinano ma non è vero!
Io non sono quì a difendenre il PD...non in questo thread, però diamoci una regolata e i cittadini Napoletani denuncino i colleghi camorristi che sfasciano i camion.
Sono impreso private, a volte solo partecipate dai Comuni, Province e Regione, non si può fare molto. Anche un politico onesto non potrebbe far nulla per paura della Camorra.


Stavo facendo una ricerca sui meravigliosi "Termovalorizzatori" che trovo questo articolo di Beppe Grillo sull'argomento che include molti riferimenti che conoscevo già ed altri ancora, quindi mi risparmia la fatica e lo adatto per l'occasione:

Malcom è un ragazzo simpatico ma non informato. E come farà allora a informarci? Lo informo io.

Oggi ho letto un suo post sugli inceneritori dove spiegava quanto sono belli, moderni, sicuri.

Silenzio sulle emissioni di nanopolveri killer da Pm 2.5 a Pm 0.1 che nessun filtro può fermare o sulle emissioni di diossine.
Silenzio sulle ricerche scientifiche che dimostrano come gli inceneritori di rifiuti siano dannosi alla salute umana e non siano una soluzione per i rifiuti e per l’energia.
Silenzio sulle città che hanno adottato la strategia 'Rifiuti Zero' e che puntano su tecniche alternative senza combustione come il Trattamento biologico, alla raccolta differenziata con il 'porta a porta' e alla riduzione a monte di rifiuti ed imballaggi.

Materiale per rinfrescare la memoria a Malcom:
- Articoli del dott.Stefano Montanari e della dott.sa Antonietta Gatti sui danni da nanoparticelle prodotti dagli inceneritori
- Documento ISDE- Medici per l'Ambiente Italia
- Rapporto dell'Associazione Britannica di Medicina Ecologica
- Articolo della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale
- Ricerca del dr. Micheal Ryan sui difetti alla nascita in Inghilterra dovuti agli inceneritori (1995-2002), dove si spiega che i danni alla salute emessi dalle polveri Pm 2.5 vengono registrati in un area di 20 miglia (32 chilometri) di distanza dai camini.
- Ricerca dellla dottoressa Patrizia Gentilini, oncologa ed ematologa di Forlì «Dove c'è un inceneritore aumenta il rischio di cancro» (aggiunta personale)
- Ricerca del prof. Annibale Biggeri dell'Università di Firenze sulla mortalità per linfomi non Hodgkin nei comuni della regione Toscana con inceneritori
- Articolo del professor Massimo Gulisano, ordinario dell' Università di Firenze sui danni biologici causati degli inceneritori
- Articolo sul tema nanoparticelle e inceneritori del prof. Ugo Bardi, del Dipartimento di Chimica dell'Università di Firenze
- Articolo sulle alternative reali agli inceneritori: il Trattamento meccanico biologico- a cura del prof. Federico Valerio, direttore del dipartimento di Chimica Ambientale dell' Istituto per la Ricerca sul Cancro di Genova
- Parere scientifico del prof. Lorenzo Tomatis, Ex Direttore Esecutivo dello IARC International Agency for Research on Cancer, del dr.Valerio Gennaro, Medico Epidemiologo presso l' Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro di Genova e del professor Paul Connet, della St. Lawrence University- New York, che è il massimo esperto americano delle strategie alternative agli inceneritori ed ideatore della politica "Rifiuti Zero"
- Servizio sulle alternative senza combustione esistenti o sulla Città di Buenos Aires che ha l'obiettivo di chiudere tutti gli inceneritori e riciclare tutti i rifiuti entro il 2020, o sulla Contea del Lancashire (1.2 milioni di abitanti) , in Inghilterra, che nel settembre 2005 ha rinunciato a costruire un mega-inceneritore puntando sul Trattamento meccanico biologico "a freddo" ritenuto anche da Greenpeace un metodo più rispettoso per ambiente e salute umana.
- Sempre più Province rinunciano a costruire inceneritori. Da ultime Savona, Alessandria e Novara , dove grazie al 'porta a porta', arrivato al 70% di raccolta differenziata, sono stati cancellati i progetti di un inceneritore e di una discarica.
- Documento firmato da 37 scienziati che chiedono alla Commissione Europea standard più stringenti (PM 2,5 su tutte) sull’emissione di nanoparticelle è stato inviato il 31 Ottobre 2005 dall “Institute for Risk Assessment” dell’università di Utrecht. (Agiunta personale)
Per finire la ciliegina sulla torta della trasmissione... un bel servizio sui sussidi statali agli inceneritori spacciati solo in Italia come 'fonti d'energia rinnovabile' e che paghiamo sulle bollette Enel.

Ma per evitare discorsi complicati ed invece ragionare "tra noi": se posso controllare solo i PM 2,5 (e sanzionare i PM10) e nulla che sta al di sotto, dovrei prendere in parola chi mi dice che "filtrano" tutto, ma vista la infinita maggiore pericolosità dei vari PM 1, 0,1 ecc... perchè non misurarli e considerarli (per quantità) come meriterebbero? Ma quando si ha gli occhi foderati di mortadella....

p.s. hai mai sentito parlare di di rifiuti dal nord scaricati in Campania? No, vero?

Last edited by romans : 01-02-2008 at 12:34 AM.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #9  
Old 01-02-2008, 12:15 AM
ABNormal ABNormal is offline
Administrator
 
ABNormal's Avatar
 

Join Date: May 2005
Posts: 4,002
ABNormal is on a distinguished road
Send a message via ICQ to ABNormal Send a message via MSN to ABNormal Send a message via Yahoo to ABNormal
Default

Quote:
Originally Posted by romans
....Sempre più Province rinunciano a costruire inceneritori. Da ultime Savona, [b]Alessandria...


il divertente? di chi è l'impregilo spa che gestisce questo business dei rifiuti?
IGLI S.p.A., al 29,866%! (il secondo socio ha solo il 5%..)
questa società è una scatola cinese del Gruppo Gavio (costruzione autostrade del nord-ovest e trasporti).
La sua sede? Alessandria, of course!
__________________
«Fino a quando il colore della pelle sarà più importante del colore degli occhi ci sarà sempre la guerra.» Bob Marley


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #10  
Old 01-02-2008, 04:57 PM
mimmo-44 mimmo-44 is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2006
Location: germania
Posts: 936
mimmo-44 is on a distinguished road
Exclamation Carissimi!

Mi rivolgo a tutti gli amici che rispondono a questo quesito.il detto napoletano Chiacchiere e"tabbacchere e legno o" bank e napule nun e mpegne) Con le chiacchiere a Napoli non si risolve niente ci vogliono i fatti,e coloro che dovrebbero risolvere il problema aspettano (solo la fine del mese :rolleyesil giorno in cui i napoletani si svegliano invece di buttare la spazzatura dal balcone la portano a piazza Municipio dove ce" il sindaco e di rimpetto la Regione allora quei parassiti saranno costretti a darsi da fare.Napoletani svegliatevi ne va della vostra salute,mentre coloro che vi governano e coloro che stanno all"opposizione litigano per le poltrone voi vi trovereste a litigare per un posto al Cimitero!!!Quello che vi scrive e un Napoletano purosangue e mi fa tristezza vedere come questi escrementi hanno ridotto la mia citta.Datevi una scossa fatevi sentire non dovete subire a questa ingiustizie che vengono dalla camorra e dai politici!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 10:07 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.