Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 02-19-2008, 01:43 PM
corso corso is offline
Senior Member
 
corso's Avatar
 

Join Date: Jan 2007
Location: RIO DE JANEIRO
Posts: 2,547
corso is on a distinguished road
Default adios fidel castro

il vecchio dittatore lascia il potere.

Il lìder maximo rinuncia a guidare il Paese. Tutti i poteri al fratello Raul

L'AVANA - Il lìder maximo cubano, Fidel Castro, ha rinunciato alla presidenza e alla carica di comandante in capo di Cuba. La notizia è stata riportata dall'edizione online del quotidiano cubano Granma, l'organo ufficiale del partito comunista cubano.

LE PAROLE DI FIDEL - «Comunico che non cercherò né accetterò - ripeto - non cercherò né accetterò, l’incarico di Presidente del Consiglio di Stato e Comandante in capo». Con queste parole, nel messaggio pubblicato da Granma, Castro ha lasciato ufficialmente il potere dopo quasi 49 anni. L'annuncio arriva a a pochi giorni dal 24 febbraio, dato in cui si terrà la riunione della nuova Assemblea nazionale per l'elezione del nuovo presidente del Consiglio di Stato, ovvero del leader cubano. Finora Castro, dal 1959 in poi, era sempre stato rieletto.

L'ANNUNCIO - Il messaggio è firmato di suo pugno e datato 18 febbraio 2008. Due giorni lo stesso Castro fa aveva alimentato le attese sul suo futuro, suggerendo in un articolo sulla stampa locale, di avere in preparazione un annuncio «di grande interesse», anche se non aveva voluto «anticipare nulla».

BUSH: ORA LA DEMOCRAZIA - La rinuncia di Fidel a guidare il Paese ha provocato, tra gli altri, anche l'intervento del presidente americano, George W. Bush: dopo quasi cinquanta anni di potere incontrastato - ha detto Bush in visita in Rwanda - la decisione di rinunciare alla presidenza dovrebbe preludere alla «transizione democratica» per il popolo cubano.

LA MALATTIA - Fidel Castro, che ha 81 anni, guida la Isla Grande dalla rivoluzione che il primo gennaio del 1959 cacciò il dittatore Fulgencio Batista, appoggiato dagli statunitensi. Il primo agosto del 2006 Castro aveva ceduto «temporaneamente» la guida del governo (per la prima volta nella storia della rivoluzione cubana) al fratello Raúl, vicepresidente, per sottoporsi a un intervento chirurgico all'intestino, molto probabilmente per curare un tumore. Da allora Castro è apparso in video e fotografie, oltre a intervenire con articoli sulla stampa, senza fornire informazioni precise sul suo stato di salute. Con l'annuncio di martedì, la rinuncia alle cariche di governo sembra essere definitiva.

SOLDATO DELLE IDEE - Nel suo messaggio al popolo cubano, Fidel ha detto che tradirebbe la sua coscienza occupando un incarico per il quale è richiesta «totale libertà di movimento e dedizione» che non è in condizione di offrire. Castro resterà comunque una pietra miliare della vita politica cubana, come «soldato delle idee» e si dedicherà alla propaganda e alla riflessione sociale e politica: ha infatti promesso di continuare a scrivere sulla stampa la rubrica le «Riflessioni del compagno Fidel», che costituiranno «un'altra arma dell'arsenale sul quale si potrà contare».


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump


>

All times are GMT +2. The time now is 12:08 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.