Go Back   CoolStreaming Forum > CoolStreaming > Streaming News
User Name
Password
Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read





Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 09-12-2006, 01:35 PM
staff staff is offline
Administrator
 
staff's Avatar
 

Join Date: Mar 2005
Posts: 6,790
staff is on a distinguished road
Exclamation Il futuro di Telecom nell'IPTV?

40Miliardi di debiti, e' questo dato che rappresenta l’attuale (enorme) esposizione di Telecom Italia, per cercare di dare un senso allo “strano” desiderio di Marco Tronchetti Provera di procedere allo scorporo e successiva vendita di Tim. Oppure ci si può attenere alle indicazioni “di facciata” di questi giorni secondo le quali le ragioni sottese sarebbero da individuarsi tout court nel tentativo di dar vita ad una grande media company, all’interno della quale il business legato ai telefonini non si rivelerebbe più strategicamente necessario.
Più probabilmente: in medio stat virtus. E ieri il Cda di Telecom ha già provveduto a compiere il primo passo approvando una “riorganizzazione” del gruppo all’unanimità. Il Cda «dopo aver condiviso e fatta propria l’opzione strategica di accentuazione della focalizzazione del gruppo sul business dei servizi broadband e media in Italia e nel resto d’Europa - si legge in una nota -, ha esaminato e approvato un percorso di riorganizzazione del gruppo». A darne per primo la comunicazione a voce è stato Gilberto Benetton, il vicepresidente, che al termine dell’incontro ha spiegato che è stata approvata una riorganizzazione che prevede la presenza di due società, una per la rete e una per il settore mobile. Sulla vendita effettiva di Tim, Benetton non ha voluto tuttavia sbilanciarsi affidandosi ad un laconico: «Non è stata presa alcuna decisione». Nel dettaglio si prevede «la separazione da Telecom Italia del business di comunicazione mobile nazionale, mediante conferimento del corrispondente complesso aziendale in una società controllata, anche di nuova costituzione». È notizia di ieri anche l’accordo con la 20th Century Fox, attraverso il quale verranno offerti i film della stessa Fox su “Alice Home TV”, il servizio IPTV di Telecom Italia.
Questione di tempo, quindi. La direzione è ormai tracciata e i motivi già esposti: con la cessione di Tim Provera uscirebbe dall’impasse debitoria nella quale è sprofondato (guardacaso il valore del colosso della telefonia mobile corrisponde al debito che è stato fin qui accumulato; miliardo più, miliardo meno) e contestualmente si adeguerebbe ai dettami delle Borse, che mostrano con sempre maggiore chiarezza di preferire le media company alle società di telecomunicazione, perché in grado di garantire maggiori possibilità di sviluppo nel lungo termine.
Secondo le stesse parole del suo leader, la riorganizzazione del gruppo approvata dal cda risponde anche all’obiettivo di «aumentare la flessibilità operativa e finanziaria, al fine di espandere la presenza internazionale del gruppo». Tra gli altri obiettivi, ha spiegato ancora Tronchetti Provera, «aumentare il focus e l'efficacia nello sviluppo delle offerte, particolarmente nella banda larga e nei contenuti», nonché «rispondere alla pressione regolatoria e aumentare il processo competitivo».

Si avvicina la fine di un sogno durato appena due anni. Ri**** infatti al dicembre 2004 l’Opa di Provera su Tim che ha permesso di procedere all’integrazione tra telefonia fissa e mobile. Le tanto sbandierate sinergie attese sono però ben presto naufragate. Nessuna soddisfazione da Piazza Affari e ostacoli, forse inattesi, da parte dell’Authority. Un vero calvario che rischia(va) di portare alla rovina Olympia, la scatola proprietaria del 18% di Telecom, che proprio non pensava di assistere ad un tale crollo del titolo.
E ora potrebbe scatenarsi la bagarre per accaparrarsi il primo gestore italiano di telefonia mobile, nonostante Tronchetti Provera abbia ieri negato di aver ricevuto alcuna offerta. In prima fila starebbero però già affilando gli artigli diversi fondi di private equity, tra cui uno americano (il Carlyle) alla cui guida in Italia c’è Marco De Benedetti. Un’alternativa che gode di buon credito è quella rappresentata dalla spagnola Telefonica. Se l’ipotesi prendesse corpo ci si ritroverebbe a confrontarsi con una situazione già vissuta: sia Vodafone che Wind, sono state in passato “vittima” di grandi gruppi stranieri che ne detengono ora il controllo. Un altro “pezzo” importante della nostra economia potrebbe quindi trasferirsi all’estero.
Risulta invece tanto interessante quanto verosimile l’interpretazione dell’intero processo di scorporo e successiva dismissione di Tim che viene fornita da Dagospia. Secondo il sito di Roberto D’Agostino il disegno di Tronchetti avrebbe un unico scopo finale: mettere le mani su Rcs Mediagroup. Nessuno sarebbe a conoscenza di queste intenzioni se non uno stretto gruppo di fidatissimi. D’altra parte una media company quale aspira a diventare Telecom beneficerebbe in larga misura dell’apporto di un gruppo editoriale di rilevanza conclamata quale risulta essere quello che controlla il Corsera. Di più: il network di personalità che “contano” potrebbe già aver avallato, seppur informalmente, l’intera operazione.
I sindacati di categoria hanno intanto deciso una giornata di sciopero del gruppo Telecom da effettuare entro il mese. Lo ha reso noto un comunicato unitario delle organizzazioni Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil che contestano «le ultime decisioni annunciate sulla riorganizzazione delle attività di rete fissa, mobile e media». I sindacati sono preoccupati per i possibili rischi sulla «tenuta occupazionale».
Per quanto riguarda i conti, Telecom presenta un utile netto positivo anche se in flessione. Il bilancio semestrale si è chiuso con un risultato netto consolidato pari a 1.496 milioni di euro (1.473 milioni di euro prima della quota di spettanza dei terzi) e registra un calo del 15,7% rispetto ai primi sei mesi del 2005 (1.775 milioni di euro).

fonte: www.lapadania.it
__________________
CoolStreaming on Iphone / Ipad / Android / Android Tablet
Install Now Click Here


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 09:50 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2016, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.