Forum

Forum (http://www.coolstreaming.us/forum/)
-   Streaming News (http://www.coolstreaming.us/forum/streaming-news/)
-   -   News: LA RAI VOLTA PAGINA (http://www.coolstreaming.us/forum/streaming-news/15517-news-la-rai-volta-pagina.html)

staff 12-20-2006 07:09 PM

News: LA RAI VOLTA PAGINA
 
Roma - Se ne parla da qualche settimana nei corridoi del Palazzo ma ora è ufficiale: la RAI è ad una svolta dal sapore epocale che investe l'intera rete italiana e che appare destinata a proiettare la radiotelevisione italiana in una dimensione nuova dei rapporti con i contribuenti-utenti.


Lo segnala Quintas weblog e tutto si trova sul sito del Governo: sotto la dicitura del Nuovo contratto nazionale di servizio RAI di durata triennale (fino a fine 2009) si cela una grande riforma fin qui solo sperata dagli utenti italiani. In estrema sintesi la RAI metterà a disposizione della rete italiana i propri contenuti, ne promuoverà di nuovi ad hoc, stimolerà l'autoproduzione degli utenti, darà vita a forme di interazione diretta con chi seguirà il suo nuovo sito, che non solo sarà reso accessibile secondo le specifiche del Web Consortium ma che distribuirà tutti i materiali sotto le licenze copyleft di Creative Commons.

Dal PDF del Contratto di servizio tutti i particolari:

"1. La RAI si impegna a definire una strategia di valorizzazione della propria produzione editoriale e dei propri diritti audiovisivi sulle diverse piattaforme distributive, comprendenti l'offerta digitale terrestre, satellitare; IPTV, mobile e Internet.

2. La Rai si impegna ad incrementare e aggiornare il servizio offerto sul portale RAI.IT al fine di estendere l'attuale produzione di contenuti specifici per Internet e dare adeguata visibilità a tutta l'offerta di contenuti RAI, con particolare riferimento all'offerta radio-televisiva.

3. La Rai si impegna, per quanto riguarda l'offerta di contenuti sul portale RAI.IT, a:

a) definire linee guida di pubblicazione sul portale RAI.IT in modo da facilitare e rendere coerente e accessibile la navigazione dell'utenza all'interno di tutti i siti che fanno capo a tale portale. In particolare, la RAI si impegna a rispettare i criteri di accessibilità e usabilità, secondo i criteri coerenti con quanto specificato dal consorzio internazioneW3C;

b) rendere disponibili sul portale RAI.IT tutti i contenuti radiotelevisivi prodotti dalla RAI a tutti gli utenti che si collegano ad Internet dal territorio nazionale, avendo cura di rendere disponibile i contenuti trasmessi dalla televisione e dalla radio non appena termina la trasmissione di tali contenuti;

c) negoziare l'acquisizione dei diritti per la diffusione sul web di tutti i contenuti trasmessi nell'ambito dell'offerta radiotelevisiva. A Tal fine, la RAI si impegna a destinare all'acquisizione di tali diritti non meno del 7% di tutte le risorse finanziarie da essa impiegate per la produzione o acquisizione di contenuti trasmessi nell'ambito dell'offerta radio-televisiva;

d) offrire una produzione di contenuti specifica per il portale RAI.IT;

e) offrire all'utenza, nell'ambito della licenza nota come Creative Commons, la possibilità di scaricare via Internet tutti i contenuti radio-televisivi prodotti dalla RAI mediante proventi dei canoni di abbonamento;

g) offrire a tutti i siti web, che si impegnino a rispettare l'integrità dei contenuti e la restrizione dell'accesso a tali contenuti nell'ambito del territorio nazionale, la possibilità di distribuire tutti i contenuti presenti sul portale RAI.IT, nei limiti della propria disponibilità dei diritti su tali contenuti;

h) offrire agli utenti spazi di comunicazione e discussione all'interno del portale RAI.IT, con adeguata visibilità, inclusa la possibilità di commentare l'intera programmazione radio-televisiva RAI, e la possibilità di pubblicare contenuti auto-prodotti dagli utenti stessi;

i) promuovere il portale RAI.IT attraverso tutti i programmi radio-televisivi che offrano contenuti su detto portale in modo da incrementare il numero di utenti unici che visitano detto portale;

l) sviluppare interfacce tecnologiche per la diffusione dei contenuti del portale RAI.IT su tutti i principali nuovi dispositivi di fruizione audiovisiva disponibili sul mercato, incluso cellulari, pda, lettori audio portatili, lettori video portatili, set-top-box IPTV e console da videogiochi collegati ad Internet;

m) sviluppare un'offerta specifica internazionale per le comunità di Italiani residenti all'estero e per la promozione economico, culturale e turistica del paese all'estero.

4. La RAI è tenuta a trasmettere al Ministero e all'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, per ciascun semestre, entro i successivi tre mesi, una dettagliata informativa circa il numero dei contenuti pubblicati e del traffico giornaliero generato dall'utenza per ciascun sito del portale RAI, con riferimento particolare agli utenti unici, ai tempi medi di fruizione, alle tecnologie impiegate per accedere e alla provenienza degli utenti"

fonte: punto-informatico.it

LunaBlu 12-21-2006 12:00 AM

Quote:
Originally Posted by staff
b) rendere disponibili sul portale RAI.IT tutti i contenuti radiotelevisivi prodotti dalla RAI a tutti gli utenti che si collegano ad Internet dal territorio nazionale, avendo cura di rendere disponibile i contenuti trasmessi dalla televisione e dalla radio non appena termina la trasmissione di tali contenuti;

e) offrire all'utenza, nell'ambito della licenza nota come Creative Commons, la possibilità di scaricare via Internet tutti i contenuti radio-televisivi prodotti dalla RAI mediante proventi dei canoni di abbonamento;

Tutti bei propositi ma c'è da credeci? :rolleyes:
In particolare i punti che ho quotato... davvero riusciranno a realizzare una cosa del genere rendendo addirittura disponibili i filmati "non appena terminata la trasmissione"?
Mah... staremo a vedere... io lo spero (sarebbe anche ora che lo facessero) ma finché non lo vedo non ci credo. :D

ABNormal 12-21-2006 01:02 AM

è un ottimo inizio.
e credo che l'utilizzo che se ne farà non sarà piccolo.

chissà se ora si avvererà anche la speranza di vedere distribuiti dal ministero dello spettacolo anche i films che siano stati prodotti con i fondi nazionali e che non hanno restituito il prestito. in fondo sono soldi, e quindi film, nostri. ma credo che al ministero non conoscano neanche la parola torrent....

tornando in tema, i miei auguri all'iniziativa RAI. finalmente una buona notizia dal carrozzone

ABN

cybertv 12-21-2006 01:39 AM

Però io non vedo traccia della trasmissione in diretta streaming delle 3 reti Rai o sbaglio? a più che altro quello interesserebbe di più. :(

staff 12-22-2006 12:06 PM

Quote:
Originally Posted by cybertv
Però io non vedo traccia della trasmissione in diretta streaming delle 3 reti Rai o sbaglio? a più che altro quello interesserebbe di più. :(


mah a volte danno in diretta qualche programma... Devono rispettare dei diritti e non possono ripetere a livello mondiale... basterebbe cmq un geolock.

IlMerovingio 12-23-2006 03:22 PM

Che però con un bel proxy va a farsi benedire :) bah staremo a vedere... sono curioso anche io di capire come si evolverà la situation... :p

alma 12-23-2006 07:38 PM

Quote:
Originally Posted by LunaBlu
Tutti bei propositi ma c'è da credeci? :rolleyes:
In particolare i punti che ho quotato... davvero riusciranno a realizzare una cosa del genere rendendo addirittura disponibili i filmati "non appena terminata la trasmissione"?
Mah... staremo a vedere... io lo spero (sarebbe anche ora che lo facessero) ma finché non lo vedo non ci credo. :D

In parte lo stan gia` facendo;ad esempio "Prima pagina" e` scaricabile in mp3 immediatamente.Io credo che se ci saran ritardi sara` solo a causa della pachidermite di cui soffrono :D in RAI.


All times are GMT +2. The time now is 11:03 PM.

Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.