Go Back   Forum > Streaming > Web-tv

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 03-21-2008, 05:00 PM
yatta yatta is offline
attualmente out
 
yatta's Avatar
 

Join Date: Nov 2005
Location: I live in peace
Posts: 3,619
yatta is on a distinguished road
Default La web tv corre verso la maturità

La web tv corre verso la maturità

di Giulio Boresa

Film e show via Internet, di importanti etichette o creati dagli utenti: il fenomeno della web tv ha fatto passi avanti a marzo, d'un colpo, dopo mesi di silenzio. Le novità arrivano da Hulu.com, Joost, B.abelgum e da attori meno conosciuti, come Justin.tv e Kyte.tv.

Hulu ha aperto la settimana scorsa, uscendo dalla beta. È un sito anti-iTunes e promosso da grandi nomi del mercato tradizionale: Nbc e News Corporation. Ha film e serial tv gratuite (il modello è finanziato dalla pubblicità), dal catalogo dei due giganti e- a regime- di una ventina di altri partner, come Warner Bros e Liongate. Ad oggi il numero di video è limitato ed è concesso il solo streaming.

B.abelgum e Joost, nel frattempo, hanno meglio separato le proprie strade. La prima è diretta, senza dubbio, verso una nicchia di utenti. La seconda è più mainstream. Joost ha infatti annunciato i primi contenuti in diretta (si affiancano a quelli on demand), un po' come farà YouTube entro fine 2008. Ci saranno anche eventi di interesse per il grande pubblico, quindi, a partire dal basket Ncaa (dei college). La diretta è un azzardo, sulla piattaforma peer to peer best effort di Joost. È la stessa Joost ad avvisare gli utenti: se non vogliono di rischiare di perdere secondi importanti di una partita, a causa di rallentamenti della connessione, devono usare una tv tradizionale.

È chiaro che è un esperimento. Forse solo negli anni prossimi il normale pubblico di casa avrà una connessione che, anche in best effort e senza quality of service centralizzata, potrà offrire eventi in diretta via web senza difetti di ricezione. Sarebbero auspicabili, a scopo di qos, accordi futuri tra provider e piattaforme come Joost. B.abelgum entra invece in una fase avanzata del concorso di corti online (quella del giudizio della giuria) e inventa il digital media studio, finanziato da 10 milioni di euro. B.abelgum diventa cioè una casa di produzione di brevi contenuti video destinati a Internet; non si limita più a ricevere video prodotti da terzi (etichette indipendenti o utenti certificati da B.abelgum).

Alternative sono esplorate da Justin.tv e Kyte.tv. Il primo, che è uno degli iniziatori del fenomeno del life streaming (offerto anche da Ustream, Mogulus e altri), ha fatto un accordo con Qix per permettere il live mobile streaming. Cioè consente agli utenti di inviare video in diretta, ripresi dal cellulare. La tv via cellulare è stata uno dei pallini di Kyte.tv, fin dall'inizio; adesso ha annunciato che diventerà una piattaforma di media, per canali di video in broadcast. Tutti la possono usare, ma è un'idea rivolta soprattutto alle grandi major (Kyte dice di essersi accordato con quattro importanti etichette musicali).

La web tv va avanti così, con un misto di interesse per la nicchia e la coda lunga, e la voglia di offrire anche contenuti adatti al grande pubblico.

Fonte


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 11:04 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.