Forum

Forum (https://www.coolstreaming.us/forum/)
-   Calcio (https://www.coolstreaming.us/forum/calcio/)
-   -   Inchiesta plusvalenze (https://www.coolstreaming.us/forum/calcio/23858-inchiesta-plusvalenze.html)

tiolucas73 09-24-2007 02:14 PM

Inchiesta plusvalenze
 
L'impianto accusatorio si basa sulle plusvalenze fittizie: se il giudizio stabilirà che rientrano nell'articolo 7 del codice di giustizia sportiva i club coinvolti possono essere puniti con penalizzazione in punti, retrocessione, esclusione e revoche di scudetti

ROMA, 21 giugno 2007 - Si è scatenato l’inferno intorno alla fine-inchiesta della Procura di Milano relativa al cosiddetto doping amministrativo di Inter e Milan. Quello che rappresenta il prologo di una probabilissima richiesta di rinvio a giudizio di Moratti e Galliani a cura del pm Carlo Nocerino è diventato strada facendo un’altra cosa: un sommario processo di piazza riservato soprattutto all’Inter dello scudetto a tavolino, tanto che anche a Montecitorio, sponda deputati iscritti al locale Juventus club, la sentenza è già stata scritta.
LE ACCUSE DEL PM NOCERINO - Leggendo quanto scrive Nocerino vengono i brividi, quando accusa Moratti e il suo staff amministrativo di avere esposto nei bilanci fino al giugno 2004 "fatti non rispondenti al vero" e poi "con l’intenzione di ingannare i soci e il pubblico e al fine di conseguire l’ingiusto profitto, di evitare di evidenziare perdite che avrebbero comportato l’obbligo di ripianare/ridurre il capitale sociale, nonché di evitare di rappresentare alla Covisoc l’esatta situazione patrimoniale ai fini delle verifiche propedeutiche all’ammissione ai campionati 2004-05 e 2005-06". Mettendola così, e guardando al codice di giustizia sportiva, in teoria ci sta dentro tutto il peggio dell’articolo 13, relativo alle sanzioni: si parte da una penalizzazione di uno o più punti ma sono previste anche retrocessione, esclusione e revoche di scudetti. Pure quelli assegnati a tavolino.

COLPA DELLE PLUSVALENZE - Ma qual è l’impianto accusatorio del pm milanese? A quanto è dato sapere, e a quanto risulta alla Federcalcio, si basa in massima parte sulle cosiddette plusvalenze fittizie, o meglio gonfiate. Quell’artificio contabile grazie al quale fino a qualche anno fa molte società di calcio restauravano nei limiti del possibile, e talvolta anche oltre, il proprio bilancio: gonfiando il valore (cartaceo) dei calciatori e procedendo a scambi che aggiustavano per un certo tempo i conti dei due club coinvolti nell’operazione. Lo si è fatto non solo a Milano, e infatti inchieste sul doping amministrativo sono in piedi anche altrove. A Genova (Genoa e Udinese, Samp e Milan) si è arrivati alle richieste di rinvio a giudizio, a Roma c’è già un processo (a Cragnotti e Sensi) che si sa (così si dice) come finirà: con l’indulto, perché il falso in bilancio è un reato che è un po’ meno reato, nel senso che è stato depotenziato, attraverso la riduzione delle pene e dei tempi di prescrizione.

GIUSTIZIA SPORTIVA E GIUSTIZIA ORDINARIA - Qui interessa solo relativamente sapere come andranno a finire, magari tra qualche anno, le vicende nei tribunali italiani. Quello che incuriosisce, divide e appassiona, tanto più dopo Calciopoli, è la vicenda sportiva. Borrelli, il capo dell’Ufficio Indagini che aveva già chiuso il fascicolo passandolo al Procuratore Palazzi per una più che probabile archiviazione, sarà costretto a riaprirlo? Nocerino offrirà nuove maniglie al teorema accusatorio o la giustizia sportiva dovrà solo soffermarsi sulla questione delle plusvalenze gonfiate? Esse rientrano in quella "falsificazione dei propri documenti contabili o amministrativi" coi quali "una società tenta di ottenere o ottiene l’iscrizione a un campionato a cui non avrebbe potuto essere ammessa", come recita il codice di giustizia sportiva (art. 7) quando poi fa riferimento alle sanzioni (peraltro assai variegate)?

COVISOC - Allora, e oggi, non c’è una parola tra le tante (troppe) della giustizia sportiva che faccia riferimento alle plusvalenze. Gonfiate e no. Oggi, al contrario di allora, c’è solo una Covisoc un po’ più attenta a verificarne il contenuto. A pesarle. Allora l’Inter e il Milan, in buona compagnia, ebbero proprio dalla Covisoc via libera all’atto delle iscrizioni al campionato. Fosse stato loro contestato qualcosa, si può ragionevolmente supporre che avrebbero ripianato mettendo mano al portafoglio. Niente di cui vantarsi, anzi. Ma anche poco da spartire col processo sommario tanto presto sollevato.
Ruggiero Palombo gasport.it



TARALLUCCI E VINO..... :cool:

emmebigi 09-24-2007 03:53 PM

PONSHI, PONSHI PO PO PO' !!! ....
:D :D :D :D :p

torex78 09-24-2007 04:00 PM

Ti piace vincere facile?

Angus 09-24-2007 04:09 PM

dove ci sono prove certe-> tarallucci e vino
dove ci sono intercettazioni contestabili -> finimondo

comunque non ho capito una cosa:
Quote:
Fosse stato loro contestato qualcosa, si può ragionevolmente supporre che avrebbero ripianato mettendo mano al portafoglio


Fosse stato a Moggi contestato l'uso del celllare per chiamare Pairetto, si può ragionevolmente supporre che avrebbe ripanato smettendo di telefonare :eek:

dex86 09-24-2007 08:06 PM

Quote:
Originally Posted by tiolucas73
[B]
TARALLUCCI E VINO..... :cool:

nn avevo dubbi tio ;)

travis bickle 09-24-2007 08:16 PM

Quote:
Originally Posted by dex86
nn avevo dubbi tio ;)

Anch'io...ma sarebbe stata la stessa cosa per qualsiasi società... ;)

dex86 09-24-2007 08:18 PM

Quote:
Originally Posted by travis bickle
Anch'io...ma sarebbe stata la stessa cosa per qualsiasi società... ;)

sicuramente...ed è questa la cosa grave...chi sbaglia non paga :cool: purtroppo questa è l'italia

tiolucas73 09-24-2007 08:24 PM

leggo ora su repubblica:

La posizione di Moratti è stata stralciata in vista della richiesta di archiviazione. La decisione è stata presa dopo aver verificato che il capo di accusa relativo al bilancio del 2003 è già prescritto mentre quello relativo al bilancio del 2004 non può essere contestato a Moratti che, al tempo, non faceva parte del Consiglio d'amministrazione della società.

ricordo male io, o era proprio il periodo in cui si "dimise" da presidente, mettendo al suo posto il compianto facchetti?
se così fosse, una sola parola....che schifo!!

travis bickle 09-24-2007 09:02 PM

Quote:
Originally Posted by tiolucas73
leggo ora su repubblica:

La posizione di Moratti è stata stralciata in vista della richiesta di archiviazione. La decisione è stata presa dopo aver verificato che il capo di accusa relativo al bilancio del 2003 è già prescritto mentre quello relativo al bilancio del 2004 non può essere contestato a Moratti che, al tempo, non faceva parte del Consiglio d'amministrazione della società.

ricordo male io, o era proprio il periodo in cui si "dimise" da presidente, mettendo al suo posto il compianto facchetti?
se così fosse, una sola parola....che schifo!!

Allora non è tanto pirla come sembra... :rolleyes: :rolleyes:

giacchettone 09-25-2007 05:10 PM

La Pravda rosa
Dunque. La procura di Milano chiede il rinvio a giudizio degli amministratori di due squadre milanesi per falso in bilancio, una delle quali (quella che non vince mai) non si sarebbe potuta iscrivere al campionato che poi un suo ex consigliere d'amministrazione le ha regalato a tavolino. Il presidente di questa squadra, all'epoca del bilancio che secondo la procura è stato falsato, non era Massimo Moratti. Così la procura ha stralciato la posizione di Moratti, caricando a pallettoni sugli amministratori della squadra. Come titola, in prima pagina, la Pravda rosa? Chiesto il rinvio a giudizio per Galliani, archiviato Moratti. Oplà.
Gli altri giornali, sportivi e no, non sono così ridicoli, ma anche quelli che non nascondono la notizia (ma sempre nelle pagine interne) scrivono che sul piano sportivo al massimo le due squadre rischiano qualche punto di penalizzazione e straparlano di possibile prescrizione. Questo malgrado il codice sportivo agli articoli 7 e 13 descriva l'illecito amministrativo in modo analogo e parallelo all'illecito sportivo (quello che con parecchia libertà è stato imputato alla Juventus l'anno scorso) e prescrive esattamente le stesse sanzioni (quindi revoca scudetti e retrocessioni). Quanto alla prescrizione, il giochetto dei fan degli indossatori è questo: gli imbrogli nella compravendita di calciatori, se imbrogli sono stati, sono avvenuti nel 2003, quindi sportivamente sono prescritti. Però l'illecito, se illecito è stato, si è configurato al momento della presentazione del bilancio, grazie al quale la seconda squadra di Milano si è iscritta al campionato. Questo lo sa anche uno studente al primo anno di giurisprudenza, ma le palate di sabbia dei ruggieri palombi e dei candidi cannavò di questo mondo copriranno tutto.
25 settembre
c. rocca


All times are GMT +2. The time now is 10:21 AM.

Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.