Go Back   Forum > OT-Forum > Libertà Digitali

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read






Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 01-10-2007, 03:32 PM
zlata9ic zlata9ic is offline
Senior Member
 
zlata9ic's Avatar
 

Join Date: Nov 2005
Location: in cantina, principalmente
Posts: 868
zlata9ic is on a distinguished road
Default

Provoncia di Brescia & Cisco per diffusione banda larga


Finalmente una Pubblica Amministrazione si interessa concretamente alla diffusione della banda larga. La capacità di connessione italiana, si sa, è tra le ultime in Europa e vedere passi in avanti non può che fare piacere. Nuove possibilità di businness e per i Servizi. E , di riflesso, danno al cittadino la possibilità, altrimenti negata da logiche aziendali, di togliersi dall'isolamento.

Quote:
La Provincia di Brescia ha adottato soluzioni wireless Mesh di Cisco per connettere in banda larga le zone rurali del territorio, favorendo un notevole ritorno economico e significativi piani di sviluppo volti a rendere disponibili servizi condivisi.

Con una popolazione di poco superiore al milione, la Provincia di Brescia è la terza maggiore area industriale del paese, con una particolare concentrazione dei settori meccanico e automobilistico. Dei 206 comuni della Provincia, 144 comprendono zone rurali con meno di 5000 abitanti. La bassa densità abitativa e l’ubicazione montana di alcuni borghi hanno portato al fallimento dei tentativi della Provincia di incoraggiare le aziende di telecomunicazione locali a fornire le connettività necessaria.

La necessità di stimolare lo sviluppo economico e di coprire il crescente digital divide nelle comunità rurali ha spinto la Provincia ha creare un nuovo modello di partnership tra pubblico e privato mirato a realizzare un’infrastruttura di banda larga che gradualmente andasse a coprire l’intero territorio provinciale. Dallo studio condotto dall’IBSG di Cisco, integrato con altre analisi effettuate da enti di ricerca, è emerso che, a fronte di un investimento iniziale di 2 milioni di euro, è possibile ottenere un ritorno economico per il territorio pari a 139 milioni di euro nei prossimi sei anni.

La Provincia ha contribuito con propri fondi per un importo di 800mila Euro e ha ottenuto un finanziamento di 1,2 milioni di Euro dalla Regione Lombardia per lo sviluppo di un’infrastruttura wireless pubblica, che ha inizialmente servito 79 comuni inseriti in aree svantaggiate della Provincia (Obiettivo 2 e Sostegno transitorio). Una gara pubblica ha valutato tutte le opzioni tecnologiche e ha assegnato l’appalto per la realizzazione e gestione della rete a Linkem, service provider che utilizza la tecnologia wireless Mesh Cisco Systems.

Oltre all'impatto finanziario, la nuova infrastruttura aiuta la Provincia a spingere gli altri piani di sviluppo e a rendere disponibili altri servizi condivisi. A esempio, l'e-procurement focalizzato sull'acquisto di dispositivi e strumenti ICT. Il successo di questo servizio, non solo in termini di riduzione dei prezzi ma anche di aumento della qualità, ha portato all’estensione ad altre categorie di beni come la cancelleria, la fornitura di vestiario, l'elettricità.

La Provincia sta inoltre sviluppando progetti e iniziative legati all'istruzione. Da molti anni fornisce infatti ad alcune scuole la connettività Internet di base e il servizio di posta elettronica, seguito poi da servizi di hosting per i siti Web delle scuole stesse. Più recentemente, nell'ambito del primo bando di e-government, la Provincia di Brescia ha collaborato con la vicina Provincia di Milano per creare un portfolio di servizi on-line a sostegno della comunicazione tra istituti scolastici, insegnanti, studenti e famiglie, denominato “e-scuola”.

La nuova rete a banda larga renderà possibili miglioramenti anche in ambito sanitario. Sebbene l'amministrazione pubblica di Brescia non sia responsabile della sanità, la rete permetterà a medici, ospedali, uffici sanitari locali e farmacie di comunicare e interagire meglio, per esempio con il trasferimento di immagini digitali per la diagnosi remota.

Gli utenti saranno in grado di navigare gratuitamente sui siti del settore pubblico e accedere ai servizi stipulando i contratti con il service provider per i servizi commerciali via Internet. L'accesso base sarà a 4 Mbps con velocità superiori di 6 o 8 Mbps e altre opzioni di servizio.

Con uno sguardo al futuro la Provincia sta sviluppando piani di implementazione di video conferenze e sistemi di sorveglianza video di alta qualità e bassi costi e sta sottoponendo a test i servizi condivisi Voice over IP. Mentre è in atto l'implementazione della tecnologia, l’infrastruttura innovativa della Provincia di Brescia viene presa a modello da numerose altre amministrazioni locali in Italia e in Europa.

fonte: i-dome.com

ps: non sapevo in quale sezione postare e ho scelto questa per dare una buona notizia,una volta tanto. Al massimo qualcuno la sposterà


Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump


>

All times are GMT +2. The time now is 10:22 AM.


Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.