Forum

Forum (https://www.coolstreaming.us/forum/)
-   Società e Politica (https://www.coolstreaming.us/forum/societa-e-politica/)
-   -   Nucleare, la Fusione Fredda funziona (https://www.coolstreaming.us/forum/societa-e-politica/162501-nucleare-la-fusione-fredda-funziona.html)

romans 05-23-2008 10:47 PM

Nucleare, la Fusione Fredda funziona
 
...anche se lo sapevamo già. Ma il primo esperimento pubblico di Yoshiaki Arata di Condensed Matter Nuclear Science, meglio nota come fusione fredda è stato un successo. Ieri all'Università di Osaka è stata dimostrata, di fronte a un pubblico qualificato, la realizzazione di quello che viene definito ormai "Arata Phenomena". La prova è stata compiuta facendo diffondere Deuterio gassoso su una matrice a struttura nanometrica di 7 grammi composta per 35% di palladio e per il 65% di ossido di zirconio alla pressione di 50 atmosfere, la metà della pressione di una idropulitrice per autolavaggio. Il calore, prodotto fin dall'inizio, e cioè in concomitanza dell'immissione del Deuterio, ha azionato un motore termico che si è messo in moto cominciando a girare.

Dopo circa un'ora e mezzo l'esperimento è stato volutamente fermato per effettuare le misure della presenza di Elio-4 a testimonianza dell'avvenuta fusione. Non sono state evidenziate emissioni di origine nucleare pericolose ( l'elio-4 è inerte). L'energia riscontrata è stata circa di 100.000 Joule, equivalente grosso modo a quella necessaria per riscaldare di 25 gradi un litro di acqua ( si tenga presente la modesta quantità della matrice nanometrica, 7 grammi). Quanto all'Elio, la quantità è assolutamente confrontabile e compatibile con l'energia prodotta, ed è la firma inequivocabile dell'avvenuta fusione nucleare. Al di là delle quantità misurate, si apre ora un capitolo nuovo nella comprensione dei comportamenti e delle reazioni che hanno luogo nella materia condensata, comportamenti che sembrano differire dai modelli fin qui seguiti dalla fisica nucleare classica.

A partire da oggi inizia un'altra fase, altrettanto delicata, legata principalmente a due fatti: la ripetizione dell'esperimento con una quantità maggiore di Palladio-Zirconio per ottenere quantitativi maggiori di energia; l'estrazione dalla matrice dell'elio senza danneggiarla e poterla così riutilizzare.

fonte

romans 05-23-2008 10:56 PM

La rivincita del Samurai
 
Yoshiaki Arata, 85 anni, professore emerito giapponese (uno dei padri del nucleare avanzato nipponico e delle ricerche anche sulla fusione calda), forte nazionalista (in pubblico parla solo giapponese), decorato dall'Imperatore, ha vinto la sua battaglia ventennale da samurai.
Non ha smesso per un attimo di crederci, da quando Fleishmann e Pons annunciarono nel 1989 la sospetta fusione "in bottiglia" di molecole di deuterio (idrogeno più un neutrone di troppo) dentro un catodo di palladio. Molecole leggere, sospinte per via elettrochimica (un moderato flusso di elettroni nel fluido, dall'anodo al catodo) dentro le strutture esagonali del palladio, fino a intrappolarsi in massa, collidere, premere l'una sull'altra, fino a pressioni spontanee di milioni di atmosfere, quindi spaccare i propri nuclei, emettere calore, tramutarsi infine in Elio-4. Una fusione nucleare in piena regola, ma ottenuta senza mostruosi toroidi ad altissima energia (tipo Iter), come nelle stelle. Bensì dentro una modesta bottiglia, con un po' di acqua pesante (deuterio, lo si trova in natura) e con un particolare metallo raro (ma può essere usato anche Titanio o Nickel). E la corrente elettrica di casa. Senza radiazioni e con la produzione finale di un gas inerte, l'elio, utile per gonfiare i palloncini.

Troppo bello per essere vero. Fleishmann e Pons nel 1989 misero a rumore l'intera comunità scientifica mondiale ma non riuscirono mai a riprodurre stabilmente, se non per casi fortuiti, quel risultato straordinario, che avrebbe cambiato per sempre la storia dell'energia, del clima e forse della civiltà umana. E loro, insieme ai seguaci, furono così tacciati di truffa, di cialtronaggine, di ascientificità, fino all'emarginazione completa dalla comunità scientifica mondiale.

Ma il samurai Arata tenne duro. Anche perché la sua tecnica di supercompressione del deuterio già negli anni 50 lo aveva incuriosito su certe strane anomalie incontrate con i metalli, che ora forse capiva. E decise di investire le sue ricerche su una strada diversa, per la fusione a bassa energia, da quella elettrochimica. Semplicemente spingendo, a forza di varie atmosfere, il deuterio dentro nanoparticelle di palladio, fino ad ottenere lo stesso iper-affollamento, la stessa vertiginosa crescita di pressione, la fusione e il calore. Oggi ha mostrato pubblicamente a Osaka il suo reattore in funzione, che, con soli pochi grammi di palladio ha mosso un motore a pistoni Stirling. Un reattore in parte realizzato anche con le idee di Francesco Celani e del suo gruppo di Frascati-Infn, il secondo laboratorio al mondo attivo sulla pista aperta da Arata (e il secondo gruppo di samurai). Nei prossimi giorni Arata ci proverà non con 7 ma con 60 grammi di palladio e conta di avere centinaia di watt termici di guadagno. Abbastanza da illuminare una casa, per mesi, forse con una bomboletta pressurizzata da un compressore da frigo. Ma la notizia più importante di oggi, di fronte alla platea dei maggiori giornalisti scientifici giapponesi (e alcuni venuti dagli Usa), è aver inequivocabilmente mostrato la produzione, dentro gli esagoni di palladio, di consistenti quantità di elio 4, la firma dell'avvenuta fusione nucleare e della trasmutazione del deuterio. Al punto che gli astanti hanno coniato il termine di "Arata Phenomenon". Che lui ha gentilmente accettato, con un inchino, appunto, da samurai.

fonte

New Energy Times

Malcom1875 05-29-2008 07:05 PM

Per curiosità, cos' hanno usato per comprimere il deuterio? In particolare l'energia usata per la compressione a quanto ammonta? Quel'è stato il rendimento finale?
In ogni caso sarebbe un ottima cosa se diventasse un vero modo di produrre energia.
hi oggi propone il nucleare di 3^ generazione mentre altrove lo si dismette o si passa la 4^ dovrebbe imoare dal Samaurai.

zlata9ic 05-30-2008 05:14 AM

Quote:
Originally Posted by Malcom1875
Per curiosità, cos' hanno usato per comprimere il deuterio? In particolare l'energia usata per la compressione a quanto ammonta? Quel'è stato il rendimento finale?
In ogni caso sarebbe un ottima cosa se diventasse un vero modo di produrre energia.
hi oggi propone il nucleare di 3^ generazione mentre altrove lo si dismette o si passa la 4^ dovrebbe imoare dal Samaurai.

aaaahhhhh ma allora sei un fisico!!!
però ricorda:mens sana in corpore sano..... :p :D :D :D :rolleyes: :rolleyes:

romans 05-30-2008 03:45 PM

Quote:
Originally Posted by Malcom1875
Per curiosità, cos' hanno usato per comprimere il deuterio? In particolare l'energia usata per la compressione a quanto ammonta? Quel'è stato il rendimento finale?
In ogni caso sarebbe un ottima cosa se diventasse un vero modo di produrre energia.
hi oggi propone il nucleare di 3^ generazione mentre altrove lo si dismette o si passa la 4^ dovrebbe imoare dal Samaurai.


Siamo in perdita malcom, in clamorosa perdita e quando Arata pubblicherà la documentazione (ma dubito che lo farà) troverai la conferma. :rolleyes:

Malcom1875 05-30-2008 06:08 PM

Lo temevo purtroppo... speriamo comunque che la ricerca continui... i risultati prima o poi arriveranno, ormai siamo vicinissimi la fusione fredda!

sefirothmorpheus 05-30-2008 06:19 PM

nota storica... il primo motore a scoppio (inventato da un ITALIANO... un abate se non erro) ebbe rendimento nullo! :rolleyes: :p il motore era talmente a scoppio che scoppiò :eek: :p :D ... infatti il pistone uscì dalla camera a scoppio quindi non trasmise lavoro esterno! ;)

romans 05-30-2008 08:39 PM

Quote:
Originally Posted by Malcom1875
Lo temevo purtroppo... speriamo comunque che la ricerca continui... i risultati prima o poi arriveranno, ormai siamo vicinissimi la fusione fredda!


La mia risposta era sarcastica come voleva intendere la faccina :rolleyes:, questo perchè la tua domanda non aveva molto senso poichè se erano disponibili i dati l'avrei messi ma siccome si tratta di una notizia di un esperimento di un giorno prima la documentazione non può essere già disponibile. Quindi come a dire che per il momento non si può sapere nello specifico, ma non che non ci sia guadagno, ma soprattutto esiste in rete una letteratura ampissima sulll'argomento dove puoi trovare esiti di surplus di energia incredibili e tanto per rimanere sull'articolo avresti potuto intuire qualcosa anche da questo: "Nei prossimi giorni Arata ci proverà non con 7 ma con 60 grammi di palladio e conta di avere centinaia di watt termici di guadagno. Abbastanza da illuminare una casa, per mesi, forse con una bomboletta pressurizzata da un compressore da frigo." I problemi sono semmai altri, più politici che tecnici ma se n'è già discusso e non vorrei ripetermi.

Guaido 06-02-2008 10:54 PM

Costruiamo
 
Costruiamo 'ste benedette centrali e la fusione fredda la lasceremo fare al paradiso comunista come la hanno fatta chernobyl...
E costriamole, basta farle bene, non alla ***** in culo come le discariche in Campania

tiolucas73 06-02-2008 11:08 PM

Quote:
Originally Posted by Guaido
Costruiamo 'ste benedette centrali e la fusione fredda la lasceremo fare al paradiso comunista come la hanno fatta chernobyl...
E costriamole, basta farle bene, non alla ***** in culo come le discariche in Campania


offri il giardino di casa tua per la centrale e la tua cameretta per lo stoccaggio delle scorie? se la risposta è positiva, ACCETTIAMO!!! :D :D :D :D :D


All times are GMT +2. The time now is 07:40 AM.

Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.