Go Back   Forum > Streaming > Web-tv

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read






Closed Thread
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 07-26-2007, 06:42 PM
bako bako is offline
Junior Member
 

Join Date: Mar 2006
Posts: 3
bako is on a distinguished road
Default

Campionati italiani atletica, dove?


Qualcuno sa dove posso vedere gli italiani di atletica?


Reply With Quote
  #2  
Old 07-26-2007, 07:06 PM
magikoMILAN1982 magikoMILAN1982 is offline
Senior Member
 

Join Date: Aug 2006
Location: al Nord!!
Posts: 7,829
magikoMILAN1982 is on a distinguished road
Default

penso su raisport satellite, forse...prova a dare un'occhiata,anzi ti dico già che domani alle 18 è in palinsesto
il sito comunque è www.raisport.rai.it
ciao


Reply With Quote
  #3  
Old 07-27-2007, 11:17 PM
travis bickle travis bickle is offline
Senior Member
 

Join Date: Jan 2007
Location: Roma
Posts: 2,761
travis bickle is on a distinguished road
Send a message via MSN to travis bickle Send a message via Yahoo to travis bickle
Default

I risultati


Andrew Howe è stato il protagonista di giornata degli Assoluti, ma nella città di Giovanni Evangelisti, recordman tricolore del lungo, non è riuscito nell'impresa di superare gli 8.43 del primato italiano. Per il fuoriclasse reatino 8.40 ventoso (+2,4 m/s) al primo tentativo e anche un 8.21 regolare al quinto salto. Per Andrew soddisfazione, ma nessun entusiasmo ("Con questo vento avrei dovuto fare 8.60" il suo commento). Alle spalle di Howe il veterano Nicola Trentin, con 7.75 e Mattia Nuara con 7.72. Difficile che Howe corra i 200 metri domani: "Vediamo, deciderò dopo essermi confrontato con mia madre, ma non cerco nulla di speciale, li correrò, eventualmente, solo perchè mi piacciono. Comunque sto cercando un'altra gara di lungo, prima di partire per Osaka (il 13 agosto, per un pre-camp a Kobe, ndr)"
ALTO DONNE - Si è rivista a buoni livelli anche Antonietta Di Martino: la campana, arrivata in stagione a 2.03, ha vinto agevolmente con 1.91 prima di fermarsi alle prese con l'1.95. "In questo periodo - è stato il commento post gara della Di Martino - cerco soprattutto di affrontare una situazione di stress, ovvero provo a saltare anche se sono un po' stanca. Sarò a Stoccolma il 7, per l'ultimo test prima del viaggio a Osaka".
CORSA - Vento protagonista nelle finali di corsa sul rettilineo. Negli ostacoli alti successi per Emanuele Abate (Fiamme Oro) in 14.00 (vento a -2.5), e Micol Cattaneo (Carabinieri, 13.52, -2.0), bravi ma certamente penalizzati dalle condizioni ambientali. Stesso discorso per le prove sul piano, i cui riscontri vanno interpretati, considerato il vero e proprio muro d'aria paratosi dinnanzi agli atleti: l'11.78 di Anita Pistone (Esercito) è un signor tempo, alla luce del -3.2 m/s misurato dall'anemometro. Più fortunati (per modo di dire) gli uomini, che hanno corso con solo -2.6: vittoria a sorpresa per Koura Kaba Fantoni (Fiamme Gialle), riemerso dalle nebbie di mille infortuni e bravo a prendersi la maglia tricolore in 10.57, stesso tempo assegnato al coetaneo Fabio Cerutti (Riccardi), il favorito della vigilia.
OBRIST - Lo sprint di Christian Obrist (Carabinieri) sembra funzionare al meglio: l'altoatesino, protagonista fino ad oggi di una stagione davvero positiva, ha vinto agevolmente una gara dei 1500 metri molto tattica, regolando nel rettilineo finale (3'50"37 il tempo) la fiamma gialla Lorenzo Perrone (anche per lui, come Kaba Fantoni, si tratta dell'ennesimo ritorno). Esito a sorpresa nei 1500 metri al femminile: a vincere è stata Silvia Weissteiner, abile a superare una specialista come Eleonora Berlanda, superata nella retta conclusiva (4'15"27 il tempo della neocampionessa italiana). Giavellotto donne con esito a sorpresa: la favorita Zahra Bani (Fiamme Azzurre) ha dovuto cedere lo scettro di regina a Claudia Coslovich (Fondiaria Sai), arrivata ad un soffio dalla fettuccia dei 60 metri (59,88 per lei contro il 58,32 della Bani).
SCHWAZER - Festa rovinata a metà nei 10 chilometri di marcia. Ivano Brugnetti (Fiamme Gialle), dopo un avvio su ritmi abbastanza sostenuti (sul passo dei 3'50 al chilometro, il resto della compagnia lasciato ad almeno 50 metri), ha abbandonato la contesa, lasciando campo libero ad Alex Schwazer, che si è imposto nel tempo di 40'39"21 (seconda piazza per Nkouloukidi, Fiamme Gialle, 41'00"11). Tutto come da copione per l'altoatesino, che ha centrato l'obiettivo cronometrico della vigilia; qualche preoccupazione invece per Brugnetti, subito però fugata dal diretto interessato: "Mi sono fermato - le sue parole - perché ho sentito un fastidio nella parte posteriore della coscia destra. Nessun problema serio, ma con il Mondiale di mezzo, non me la sono sentita di rischiare".


Reply With Quote
Closed Thread







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump


>

All times are GMT +2. The time now is 06:29 PM.


Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.