Go Back   Forum > Tecno-Cool > Sat

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #1  
Old 11-08-2006, 10:50 PM
staff staff is offline
Administrator
 
staff's Avatar
 

Join Date: Mar 2005
Posts: 6,441
staff is on a distinguished road
Exclamation Rai e Utenti all'estero qualcosa si muove

Fonte: digital-sat


Da ormai molti anni sul nostro forum (e non solo) si dibatte animatamente
del problema dei programmi che la RAI codifica sui propri canali
satellitari. Come noto infatti i canali RAI sono visibili gratuitamente via
satellite e questo consente a tanti abbonati italiani, domiciliati
all'estero o in Italia ma in zone (ancora numerose) ove sono presenti seri
problemi di ricezione del segnale terrestre (analogico e ancor più
digitale), di poter usufruire legalmente del servizio televisivo pubblico
per cui pagano il canone. Ci sono però programmi per cui la RAI acquista i
diritti solo per il territorio nazionale e che è quindi costretta a
codificare nelle trasmissioni via satellite, ricevibili in tutta Europa e
oltre. Queste trasmissioni sono in genere, guarda caso, quelle che
riscuotono maggiore successo e interesse: eventi sportivi in diretta, film
in prima visione, cartoon Disney. Per poter accedere a questi eventi sulla
piattaforma satellitare gli abbonati RAI devono sottoscrivere un abbonamento
alla pay tv satellitare italiana Sky Italia, così come previsto da un
accordo intervenuto tra RAI e Sky. Per gli abbonati alla RAI che non siano
abbonati anche a Sky non c'è invece via d'uscita: si tratta di fatto di
abbonati di serie B. Il problema è peraltro presente anche negli altri paesi
europei che l'hanno risolto o utilizzando un segnale (beam) satellitare
strettamente puntato sul paese interessato (la BBC in Gran Bretagna) o
fornendo agli abbonati a modico prezzo una card ufficiale che possa mettere
in chiaro i canali dell'emittente pubblica (SRG in Svizzera) o, più
semplicemente, trasmettendo comunque in chiaro anche via satellite tali
programmi (ARD/ZDF in Germania, France Television in Francia).

Ora però qualcosa sembra muoversi anche in Italia. Il mese scorso infatti
tre deputati del gruppo dei Verdi hanno presentato in IX Commissione alla
Camera dei Deputati una risoluzione (che riportiamo di seguito) che impegna
il Governo ad affrontare la questione e "a contrastare quella che appare una
palese violazione delle leggi comunitarie e nazionali". La risoluzione era
stata fissata all'ordine del giorno del 10 ottobre ma non è stata trattata:
il suo iter risulta ancora in corso. Ovviamente nessun accenno all'analogo
problema delle reti Mediaset che, essendo private, non hanno gli stessi
obblighi che la concessionaria pubblica ha verso i suoi abbonati.


Risoluzione in Commissione 7-00060
presentata da ANGELO BONELLI
mercoledì 11 ottobre 2006 nella seduta n.051

La IX Commissione premesso che,
sembra che i programmi della Rai, in particolar modo quelli relativi alle
manifestazioni sportive, siamo regolarmente criptati (anche se, allo stato
attuale, sarebbe più corretto dire «oscurati») in Europa, In tal modo si
esclude che soprattutto gli italiani all'estero possano goderne provocando
disagio e malcontento più volte segnalato anche dal corrispondente Rai a
Bruxelles alla dirigenza della Rai;
la questione di cui trattasi è da ricondurre ai diritti d'autore ed in tal
senso è risaputo che alcuni programmi (film, gare di Formula 1, partite di
calcio e quant'altro) vengono criptati perché la Rai non paga i diritti per
la loro diffusione oltre il territorio nazionale;
in conseguenza di tali fatti, su richiesta dei titolari dei diritti
internazionali, l'azienda radiotelevisiva italiana è obbligata a criptare
(sia per la ricezione satellitare sia per quella via cavo) il segnale in
partenza;
risulterebbe che alcune compagnie televisive estere, come la Codetel in
Belgio, abbiano già iniziato a oscurare le manifestazioni sportive trasmesse
da Rai 1, nonostante che, da quanto sembrerebbe, i clienti di origine
italiana abbiano acquistato un pacchetto comprendente anche la
programmazione Rai e che tali compagnie chiedano ai loro abbonati un
supplemento pecuniario per assistere alle partite di calcio;
frequentemente si discute sull'importanza della promozione e diffusione
della lingua e della cultura italiane all'estero, della grande ricchezza che
rappresentano gli italiani, nel mondo in quanto ambasciatori del made in
Italy, della libera circolazione del pensiero e così via, sarebbe pertanto
auspicabile che tali principi, in tutte le sedi in cui ne ricorrano le
circostanze, fossero adeguatamente difesi, sostenuti e sviluppati;

impegna il Governo,

ad adottare le opportune iniziative per accertare la reale entità delle
problematiche esposte in premessa ed a contrastare quella che appare una
palese violazione delle leggi comunitarie e nazionali.
(7-00060) «Bonelli, Lion, Cassola»
__________________
CoolStreaming on Iphone / Ipad / Android / Android Tablet
Install Now Click Here


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #2  
Old 11-08-2006, 11:06 PM
SmAiL SmAiL is offline
SpiderPork
 
SmAiL's Avatar
 

Join Date: Mar 2005
Location: dietro di te
Posts: 1,029
SmAiL is on a distinguished road
Default

Basterebbe fare una semplicissima carta in Seca (attuale codifica della rai) da inviare GRATUITAMENTE agli italiani che ne facciano richiesta sia nel territorio nazionale (gratis perchè paghiamo già il canone) sia per coloro che risiedono nel resto d'europa...

La televisione svizzera fa così..
__________________
TrafficanteDiPinguini il BloG!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #3  
Old 11-09-2006, 12:30 AM
giacchettone giacchettone is offline
Moderator
 

Join Date: Apr 2005
Posts: 702
giacchettone is on a distinguished road
Default

non è mai troppo tardi...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #4  
Old 11-09-2006, 11:30 AM
giuseppe. giuseppe. is offline
Senior Member
 

Join Date: Nov 2005
Posts: 693
giuseppe. is on a distinguished road
Default

fosse bello se tutti gli evetni all'estero li lascerbbero vedere xche nn e giusto che gli italiani all'estero nn possano vedere x esempio la champions essendo italiani e che tifano x squadre italiane


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #5  
Old 11-09-2006, 01:17 PM
Corvinus Corvinus is offline
flying away moderator
 
Corvinus's Avatar
 

Join Date: May 2005
Posts: 1,951
Corvinus is on a distinguished road
Default

le squadre italiane si fanno pagare per essere guardate,
e si fanno pagare sia dagli italiani in italia che da quelli all'estero che, dagli stranieri.
Se si parlasse dei diritti anche all'estero le squadre itailane o l'uefa vorrebbero che oltre ai diritti per il territorio nazionale (60 milioni di utenti potenziali) si pagasse anche per i milioni di italiani residenti all'estero. Quindi chiederebbero di più. Poichè il canone lo pagano solo gli italiani residenti in italia, tutto questo si tradurrebbe dicendo che la quota di canone relativa agli eventi sportivi costerebbe agli italiani residenti in italia il doppio!!!

E' vero che si paga anche per ricevere la rai all'estero, ma la quota non sarebbe sufficiente per coprire l'enorme aumento delle spese.

non diamo troppe colpe alla rai.
I soldi li vogliono le squadre e qualcuno deve pagarli!
__________________
Corvinus

infondo me lo avevano detto: non volare troppo vicino al fuoco...ed ora sono riparabili le ali?


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #6  
Old 11-09-2006, 01:33 PM
giuseppe. giuseppe. is offline
Senior Member
 

Join Date: Nov 2005
Posts: 693
giuseppe. is on a distinguished road
Default

si ma va bene corvinus capisco che gli italiani residenti in italia pagano il canone ma gli italiani all'estero ne pagano di altri canoni x esempio io che sto in germania devo pagare il canone x ard e zdf ecc...
devono capire anche questo


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #7  
Old 11-09-2006, 02:04 PM
Corvinus Corvinus is offline
flying away moderator
 
Corvinus's Avatar
 

Join Date: May 2005
Posts: 1,951
Corvinus is on a distinguished road
Default

è vero, ma non deve capirlo la rai, la rai lo sa...deveìono capirlo le squadre di calcio e chiedere meno.
Anche se la verità è che l avvento delle pay tv ha dopato il mercato del calcio
__________________
Corvinus

infondo me lo avevano detto: non volare troppo vicino al fuoco...ed ora sono riparabili le ali?


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #8  
Old 11-09-2006, 03:36 PM
king8 king8 is offline
Senior Member
 
king8's Avatar
 

Join Date: Sep 2006
Posts: 1,168
king8 is on a distinguished road
Send a message via MSN to king8 Send a message via Yahoo to king8
Default

Quote:
Originally Posted by Corvinus
è vero, ma non deve capirlo la rai, la rai lo sa...deveìono capirlo le squadre di calcio e chiedere meno.
Anche se la verità è che l avvento delle pay tv ha dopato il mercato del calcio

purtroppo sarà difficile invertire questa tendenza... le squadre per sopperire alle loro enormi spese devono guadagnare con gli introiti televisivi... e la rai non può competere con sky... solo lo streaming può cambiare le cose... speriamo bene per il futuro...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 08:07 AM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.