Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #11  
Old 05-14-2008, 08:39 AM
mimmo-44 mimmo-44 is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2006
Location: germania
Posts: 936
mimmo-44 is on a distinguished road
Wink Caro AC!!!

Se rileggi con attenzione la fonte che hai postato ,non puoi fare altro che darmi ragione! lui ne e!uscito sempre assolto dalle varie cause!!!ed i suoi contestatori condannati a pagare le spese giudiziarie.Il libro da me citato su berlusconi era l "odore dei soldi scritto con Elio Veltri,anche li processati ed assolti perche nel libro non c"era nessuna diffamazione ti pregherei di leggerlo cosi ti farai una diversa opinione sul berlusca!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #12  
Old 05-14-2008, 08:42 AM
ac171073 ac171073 is offline
Senior Member
 
ac171073's Avatar
 

Join Date: Apr 2007
Location: Osaka (Giappone)
Posts: 578
ac171073 is on a distinguished road
Default

Mi sono riguardato anch'io il video che ho postato prima, in cui Travaglio racconta la telefonata tra Berlusconi e Cuffaro durante un suo intervento (sembrerebbe in una scuola o in una universita').
Sono sconcertato.

Commento di Travaglio (PRIMA di presentare il dialogo della telefonata):
"Queste spaccature all'interno della Procura sono un segreto assoluto e verranno fuori solo un anno dopo, pero' ci sono due persone che le conoscono benissimo e che hanno qualcuno dall'interno che le informa: e' EVIDENTE da questa telefonata che qualcuno li sta informando. Uno e' il nostro Presidente del Consiglio e l'altro e' il Governatore Toto' 'Vasa Vasa'. A un certo punto, il 10 gennaio del 2004, Berlusconi da Palazzo Chigi chiama il Governatore a casa, per informarlo di aver appena parlato col Ministro dell'Interno a proposito delle sue indagini e che, insomma, tutto sta andando per il meglio. Cuffaro lo ringrazia e gli dice che ci sono dei magistrati che fanno le bizze, cioe' la linea morbida non e' ancora completamente passata nei suoi confronti."

Dialogo COMPLETO della telefonata (cosi' come presentato da Travaglio):
Berlusconi: "Si' sono io Presidente. Come stai?"
Cuffaro: "Benissimo"
Berlusconi: "Le cose come vanno?"
Cuffaro: "Benissimo, benissimo... ma io credo bene, al di la' delle cose che scrivono i giornali"
Berlusconi: "Senti, io ho saputo qui... e' la ragione perche' ti telefono... il Ministro dell'Interno mi ha parlato e mi ha detto che e' tutto sotto controllo."
Cuffaro: "Va bene"
Berlusconi: "Si"
Cuffaro: "Ma io sono tranquillo, avendo la coscienza a posto. E' solo bisogna solo aspettare."
Berlusconi: "Lo so, ma non basta, non basta."
Cuffaro: "Ci stanno i giornali che fanno un po' di schifio, e qualche magistrato che fa un poco di bizze."
Berlusconi: "Pensa che io oggi ho appena finito di leggere l'Unita' in cui uno psichiatra dice che io sono il Diavolo... capisci? Bisogna dimostrare che io sono il Diavolo."
Cuffaro: "Ma figurati... per tutti noi sai che cosa sei, quindi sai che ti vogliamo bene. Io ogni mattina nella mia preghiera quotidiana, a palazzo d'Orleans... da me, ogni mattina alle 8 e un quarto, faccio la messa..."
Berlusconi: "Ah, bene"
Cuffaro: "E ti giuro, non te l'ho mai detto, ma il mio primo pensiero e' per il lavoro che fai tu e per ricordarti quanto ti vogliamo bene."
Berlusconi: "Bene, Presidente... grazie di cuore, un abbraccio fortissimo, saluta tanto la tua signora."
Cuffaro: "Grazie... tu non sai quanto mi fa piacere questa telefonata e non sai quanto ti sono grato e quanto ti vogliamo bene"
Berlusconi: "Grazie grazie"
Cuffaro: "Conta sempre su di me, io lavoro sempre... lavoro anche perche' ci stia serenita' dentro all'Udc... quindi stai tranquillo, Presidente..."
Berlusconi: "Benissimo, grazie... grazie mille, sai che sei contraccambiato da me"
Cuffaro: "Lo so, lo so"

Ma come si fa? Nella telefonata non c'e' traccia di clamorose rivelazioni di Berlusconi e Cuffaro sulle loro frequentazioni mafiose... non si capisce neanche esattamente di cosa abbia parlato Berlusconi col Ministro degli Interni, che cosa sia "tutto sotto controllo" (potrebbe essere qualsiasi cosa!!)... l'unica cosa che si intravede e' il clamoroso "leccaculismo" di Cuffaro (che personaggio!! )... ma Travaglio ce l'aveva presentata in tutt'altro modo... tutte le frasi che ho sottolineato nel suo commento sono cose assolutamente non dimostrabili, sue libere interpretazioni, a cui (non si sa perche') dovremmo credere per verita' di fede... e questo e' un giornalista?? Ma per favore... e quanti soldi sta facendo con queste pagliacciate...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #13  
Old 05-14-2008, 08:58 AM
mimmo-44 mimmo-44 is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2006
Location: germania
Posts: 936
mimmo-44 is on a distinguished road
Wink Caro AC!!

Io non conosco certi discorsi ,ma sta di fatto che quando parlano certi personaggi bisogna capirne il significato cose che normali persone come te e me non sono in grado di capire,faccio esempio :ti parlano benissimo di un personaggio ,ma in realta"lo vogliono punire,queste cose, persone come te e me non riusciranno mai ad interpretarle!!Ma chi sta nel stretto giro SI!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #14  
Old 05-14-2008, 10:09 AM
corso corso is offline
Senior Member
 
corso's Avatar
 

Join Date: Jan 2007
Location: RIO DE JANEIRO
Posts: 2,547
corso is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by mimmo-44
Se rileggi con attenzione la fonte che hai postato ,non puoi fare altro che darmi ragione! lui ne e!uscito sempre assolto dalle varie cause!!!ed i suoi contestatori condannati a pagare le spese giudiziarie.Il libro da me citato su berlusconi era l "odore dei soldi scritto con Elio Veltri,anche li processati ed assolti perche nel libro non c"era nessuna diffamazione ti pregherei di leggerlo cosi ti farai una diversa opinione sul berlusca!!!


anche berlusca e` sempre uscito da tutte le denunce indenne eppure i suoi oppositori lo giudicano colpevole di tutto. se e` indigente il berlus e` colpevole anche travaglio. mandiamoli entrambi in cina.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #15  
Old 05-14-2008, 10:21 AM
ac171073 ac171073 is offline
Senior Member
 
ac171073's Avatar
 

Join Date: Apr 2007
Location: Osaka (Giappone)
Posts: 578
ac171073 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by corso
mandiamoli entrambi in cina.


Non sarebbe una cattiva idea... e magari sulla stessa nave ci mettiamo Schifani e Fini, Santoro, Luttazzi e quel fulgido esempio di giornalismo di militanza che e' Floris ("Ballaro' ")


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #16  
Old 05-14-2008, 11:59 AM
sefirothmorpheus sefirothmorpheus is offline
Moderatore brazingles :)
 

Join Date: Mar 2006
Location: Cidade Maravilhosa
Posts: 7,478
sefirothmorpheus is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by corso
anche berlusca e` sempre uscito da tutte le denunce indenne


non è vero!
__________________
CoolStreaming: a cool way to smash (the) sky!
Per i nuovi arrivati: leggete il REGOLAMENTO e la sezione NUOVI ARRIVATI
Problemi con i vari softwares? Consultate la sezione GUIDE
Ricordate che in questo mondo non è gradito lo ZAPPING e se i MOD/ADM agiscono, un MOTIVO ci sarà!

Iscrivetevi: Formula COOL-ONE 2008 e CoolMoto 2008!
!omrehcs otseuq orteid otaloppartni onoS !otuiA

I can only show you the door. You're the one that has to walk through it...
Sefiroth-Morpheus


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #17  
Old 05-14-2008, 12:46 PM
ABNormal ABNormal is offline
Administrator
 
ABNormal's Avatar
 

Join Date: May 2005
Posts: 4,002
ABNormal is on a distinguished road
Send a message via ICQ to ABNormal Send a message via MSN to ABNormal Send a message via Yahoo to ABNormal
Default

Quote:
Originally Posted by corso
anche berlusca e` sempre uscito da tutte le denunce indenne eppure i suoi oppositori lo giudicano colpevole di tutto. se e` indigente il berlus e` colpevole anche travaglio. mandiamoli entrambi in cina.

con una piccola differenza: il processo contro travaglio si è concluso con una sentenza. alcuni processi contro berlusconi sono stati chiusi per decorrenza dei termini processuali (grazie leggi ad hoc fatte con imbarazzante validità retroattiva) e/o con derubricazione del reato penale per trasformazione da penale ad amministrativa sempre a procedimento in corso.
io la differenza tra il modo di uscire indenne di un travaglio (che addirittura fu risarcito invece di dover risarcire) e quella del lidèr minimo la vedo, eccome.
__________________
«Fino a quando il colore della pelle sarà più importante del colore degli occhi ci sarà sempre la guerra.» Bob Marley


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #18  
Old 05-14-2008, 01:03 PM
ABNormal ABNormal is offline
Administrator
 
ABNormal's Avatar
 

Join Date: May 2005
Posts: 4,002
ABNormal is on a distinguished road
Send a message via ICQ to ABNormal Send a message via MSN to ABNormal Send a message via Yahoo to ABNormal
Default

Quote:
Originally Posted by ac171073
Non sarebbe una cattiva idea... e magari sulla stessa nave ci mettiamo Schifani e Fini, Santoro, Luttazzi e quel fulgido esempio di giornalismo di militanza che e' Floris ("Ballaro' ")

se quell'acquetta moscia di floris è giornalismo militante non immagino neanche cosa tu possa intendere come giornalismo moderato.... giuliano ferrara?
questa è la cosa che mi preoccupa più dell'attuale situazione italiana e che è il vero successo del berlusconismo.
aver spostato l'asse del consesso democratico da quelli che una volta erano il Psdi o Pri fino alle forze quali Forza Nuova. tutto ciò che è leggermente a sinistra (dalla vera socialdemocrazia ai comunisti) sono stati messi fuori gioco (e non parlo, si intenda bene, a livello di risultati elettorali) dal diritto di parola.
un tg3, che ha un direttore della margherita, è chiamato "comunista" da anni. la margherita! rosy bindi COMUNISTA! la iervolino (quella che da ministro della sanità vietò un opuscolo di Lupo Alberto che, per combattere l'AIDS, proponeva i preservativi e non la castità e l'astinenza!) è COMUNISTA!
è stata la classica bugia detta un milione di volte (soprattutto in tv) diventata verità.
il "piano di rinascita democratica", ovvero il programma di sovversione della loggia massonica P2 era da sviluppare esattamente in questa forma e così è. siamo in quella società lì descritta e non era una riforma "democratica". poi può piacere o no, ma questa è la verità.
__________________
«Fino a quando il colore della pelle sarà più importante del colore degli occhi ci sarà sempre la guerra.» Bob Marley


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #19  
Old 05-14-2008, 03:13 PM
mimmo-44 mimmo-44 is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2006
Location: germania
Posts: 936
mimmo-44 is on a distinguished road
Thumbs up Grazie ABnormal!!

per aver postato la risposta dovuta a AC171073.A parte che di giornalisti in Italia c"e" ne son ben pochi(QUELLI CON LE )Ma Caro AC171073 dove vogliamo mandare Emilio Fede,Bruno Vespa,Giuliano Ferrara,e tanti altri leccacool,tuoi preferiti??????visto che non ne hai menzionato uno di questi,che sei di parte lo posso capire,ma scegliere un escremento dal mucchio di letame non sta bene,A mio avviso, ogni giornale ha i suoi escrementi,son pochissimi quelli che si distinguono dalla massa!!!io penso che si possono contare su una mano sola! E" questo e"triste,ma per uno come te che e"abituato a convivere con un popolo che ti sorride mentre pensa il contrario di quello che esprime,e"normale che tu certe cose le vedi in modo diverso!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #20  
Old 05-14-2008, 04:55 PM
romans romans is offline
Senior Member
 
romans's Avatar
 

Join Date: Jan 2006
Location: Roma
Posts: 2,461
romans is on a distinguished road
Default

Travaglio ha fatto alcune dichiarazioni, tratte dal libro scritto con Gomez: “Se li conosci, li eviti” e da: “I complici” di Lirio Abbate e Gomez. Nessuno ha chiesto in questi mesi il ritiro dei libri. Perché?

Travaglio ha avuto il torto di fare le dichiarazioni in televisione. Milioni di italiani che non leggono i libri lo hanno potuto ascoltare. Il problema è nel media, non nel messaggio. RAISET è cosa loro. Di Beppe Grillo (non potrei dirlo meglio)

Un passaggio del libro, citato da Marco Travaglio in tv, nel quale si parla di Schifani

Ecco uno stralcio da «I complici», Fazi Editore, 2007

Peter Gomez, de «L’espresso», e Lirio Abbate, cronista dell’Ansa, che raccontano gli intrecci tra mafia e politica.

«Enrico tu sai da dove vengo e che cosa ero con tuo padre… Io sono mafioso come tuo padre, perché con tuo padre me ne andavo a cercare i voti vicino a Villalba da Turiddu Malta che era il capomafia di Vallelunga… Ora (lui) non c’è (più), ma lo posso sempre dire io che tuo padre era mafioso…». Una frase del genere, anche loro che per lavoro erano abituati ad ascoltare ogni giorno ore e ore d’intercettazioni, non l’avevano mai sentita. Sembravano le parole di un film. Dentro c’era tutto: la minaccia - «io sono mafioso» - il ricatto - «lo posso sempre dire io che tuo padre era mafioso» - i riferimenti ai capi storici di Cosa Nostra - Turiddu Malta, capofamiglia liberato dal carcere nel ’43 dagli americani - e la politica. Sì, la politica. Quella con la P maiuscola, perché Enrico era il figlio del senatore fanfaniano Giuseppe La Loggia: era Enrico La Loggia, dal 1996 al 2001 capogruppo di Forza Italia al Senato e poi ministro degli Affari Regionali nel governo Berlusconi.

IL BOSS DI VILLABATE
- Ma a pronunciare quelle parole non era stato un attore: a scandirle con voce forte e chiara era stato, appena un mese prima di finire in manette, l’avvocato Nino Mandalà. È il 4 maggio 1998. Quel giorno il boss di Villabate ****, verso le 11 del mattino, sulla Mercedes turbodiesel di un uomo d’onore grande e grosso, dalla folta barba scura. È l’auto di Simone Castello, l’imprenditore che, fin dagli anni Ottanta, per conto di Provenzano recapita i suoi pizzini in tutta la Sicilia. I carabinieri l’hanno imbottita di microspie perché sanno che parlare con Castello significa parlare direttamente con l’ultimo Padrino. Mandalà è su di giri. Le elezioni amministrative sono alle porte, nel direttivo provinciale di Forza Italia di cui fa parte c’è fermento, le riunioni per preparare la lista dei candidati si succedono alle riunioni. Gaspare Giudice lo ha consultato per trovare un uomo da presentare per la corsa al consiglio provinciale a Misilmeri, un paesino a pochi chilometri da Villabate.

SCHIFANI - Lui gli ha fornito un nome: all’ultimo momento però l’accordo è saltato, perché Renato Schifani, neoeletto senatore nel collegio di Corleone, «ha preteso, giustamente, che il candidato di Misilmeri alla provincia fosse suo, visto che Gaspare Giudice ne aveva già quattro», spiega Nino a Simone. (…) La sua prima piccola rivincita, Nino, se l’è comunque già presa. Il candidato proposto da Schifani si è presentato in paese ma è stato respinto in malo modo. Ridendo, Mandalà racconta di avergli detto a brutto muso: «Caro mio io non do indicazioni a nessuno, non mi carico nessuno, Misilmeri non è Villabate, è inutile che vieni da me. Di voti qui non ce n’è per nessuno…». La dura reazione del capomafia ha preoccupato i vertici di Forza Italia, tanto che Gaspare Giudice lo ha immediatamente chiamato: «Mi ha telefonato dicendo che stamattina a casa di Enrico La Loggia c’è stata una riunione. (C’erano) La Loggia, Schifani, Giovanni Mercadante (l’allora capogruppo di Forza Italia in Comune a Palermo, arrestato per mafia nel 2006) e Dore Misuraca, l’assessore regionale agli Enti Locali. (Giudice mi ha raccontato che) Schifani disse a La Loggia: «Senti Enrico, dovresti telefonare a Nino Mandalà, perché ha detto che a Villabate Gaspare Giudice non ci deve mettere più piede… e quindi c’è la possibilità di recuperare Mandalà, telefonagli…». Il mafioso è quasi divertito. Tanta confusione intorno al suo nome in fondo lo fa sentire importante. Alzare la voce con i politici è sempre un sistema che funziona. E, secondo lui, anche Renato Schifani ne sa qualcosa. Dice Mandalà: «Simone, hai presente che Schifani, attraverso questo (il candidato di Misilmeri)… aveva chiesto di avere un incontro con me, se potevo riceverlo. E io gli ho detto no, gli ho detto che ho da fare e che non ho tempo da perdere con lui. Quindi, quando ha capito che lui con me non poteva fare niente, si è rivolto al suo capo Enrico La Loggia che, secondo lui, mi dovrebbe telefonare. Ma vedrai che lui non mi telefonerà. Mi può telefonare che io, una volta, l’ho fatto piangere?».

LA CONSULENZA - Mandalà (…) torna con la mente al 1995, l’anno in cui suo figlio Nicola era stato arrestato per la prima volta. Accusa La Loggia di averlo lasciato solo, di averlo «completamente abbandonato», forse nel timore che qualcuno scoprisse un segreto a quel punto divenuto inconfessabile: lui e Nino Mandalà non solo si conoscevano fin da bambini, ma per anni erano anche stati soci, avevano lavorato fianco a fianco in un’agenzia di brokeraggio assicurativo (…). Il portaordini di Provenzano cerca d’interromperlo, sembra voler tentare di calmarlo: «Va bene, magari è il presidente (dei senatori di Forza Italia e non si può esporre)…». «D’accordo, però, dico, in una situazione come questa… Dio mio mandami un messaggio. (Poteva farlo attraverso) ’sto cornuto di Schifani che (allora) non era (ancora senatore), (ma faceva) l’esperto (il consulente in materie urbanistiche) qua al Comune di Villabate a 54 milioni (di lire) l’anno. Me lo aveva mandato (proprio) il signor La Loggia».

LA LOGGIA - «Poi, un giorno, dopo la scarcerazione di Nicola, (io e La Loggia) ci siamo incontrati a un congresso di Forza Italia. Lui mi dice: “Nino, io sai per questo incidente di tuo figlio…”. Gli ho detto: “Senti una cosa, tu mi devi fare la cortesia, pezzo di merda che sei, di non permetterti più di rivolgermi la parola”. Lui si è messo a piangere, si è messo a piangere, ma non si è messo a piangere perché era mortificato, si è messo a piangere per la paura. Siccome gli ho detto “ora lo racconto che tuo padre veniva a raccogliere con me daTuriddu Malta”, e l’ho fatto proprio per farlo spaventare, per impaurirlo, per fargli male, ’sto cretino, minchia, ha pensato che io andassi veramente a fare una cosa del genere. Vedi quanto è cornuto e senza onore…».

corriere.it


...quisquiglie "insignificanti",barzegole, pinzellacchere.

Last edited by romans : 05-14-2008 at 05:10 PM.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 09:59 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.