Go Back   Forum > OT-Forum > Società e Politica

LOGIN / ENTRA

Register FAQ Live Now! Rules Live TV Arcade Search Today's Posts Mark Forums Read



Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors.
Please consider supporting us adding to your whitelist www.coolstreaming.us . Read Guide


Reply
 
Thread Tools Search this Thread Display Modes Translate
  #21  
Old 11-14-2007, 12:51 PM
breunzo breunzo is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2005
Location: Serapo beach
Posts: 1,152
breunzo is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by alma
Capisco cosa intendi breunzo(non è vero che sia la sola),ma proprio per approfondire quest'argomento delicatissimo(ripeto,può scatenar una reazione a catena catastrofica per "un barattolo lasciato aperto")vorrei proporre qui per continuar poi dopo aver riflettutto ulteriormente,quanto messo a disposizione sul
Il Sole 24Ore



Il mio discorso e i miei timori riguardano le implicazioni economiche. Non vorrei che i semi siano prodotti da un cartello di due o tre multinazionali. Personalmente credo in un sistema economico differente, guardo ad un sistema basato sui mercati locali e non globale che mira alla produzione su larga scala. Un esempio semplice, semplice: le industrie spa si riforniscono del latte dalle varie aziende locali e dopo aver provveduto al trattamento, distribuiscono su larga scala su tutto il territorio nazionale. Le aziende locali vendono a 20 centesimi al litro e il consumatore ritrova il latte alla fine della catena di distribuzione ad un prezzo molto maggiore. Notiamo che una fetta importante del costo viene assorbita dal marketing e dalla speculazione e i più danneggiati risultano i produttori e i consumatori. Il latte è uscito dalla azienda vicino casa e prima di arrivare sulla mia tavola ha percorso centinaia di km. Beh il produttore potrebbe vendere (ad un prezzo migliore per sè e per il consumatore) nel mercato locale senza trattamenti, non soggetto alla speculazione s.p.a., eliminando il profitto dei pochi, che drenano ricchezza dal mercato locale. Purtroppo è un economia basata sul PIL che non è un parametro che misura il benessere.

Last edited by breunzo : 11-14-2007 at 12:59 PM.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #22  
Old 11-14-2007, 01:07 PM
alma alma is offline
Moderator
 
alma's Avatar
 

Join Date: Nov 2005
Posts: 5,963
alma is on a distinguished road
Default

Sacrosanto!Purtroppo,se pur difficilmente comprensibile (pare),il pericolo fisico è veramente dietro l'angolo ed è molto superiore.Il rischio è alto e ci occorron piedi di piombo e controlli pubblici trasparenti.Succede di tutto e non si sa ben perché...per esempio vedi qui nel La Stampa di oggi.E si che una cosa del genere non dovrebbe aver e costituir problemi.Chi c'è dietro e perché?...(oltre all' "Italia" )
__________________
FreeIPTVforFreePeople
P2PTV?...incomincia da qua.
Perché non continuar così...e poi magari registrare?
Se hai domande...te lo cerco io
La (R)esistenza continua


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #23  
Old 11-14-2007, 06:43 PM
romans romans is offline
Senior Member
 
romans's Avatar
 

Join Date: Jan 2006
Location: Roma
Posts: 2,461
romans is on a distinguished road
Default

Rimane sempre lì il problema, chi e perchè e non è difficile capirlo.

Chi sono coloro che stanno progettando, lavorando proponendo e distribuendo gli OGM?

Gli stessi che hanno messo nel mercato i disserbanti, i pesticidi, i DDT... e hanno combianto un'invidiabile serie di porcate. senza che nessuno ne avesse valutato seriamente le conseguenze, che poi da buone cavie le abbiamo scoperte sulla nostra pelle, ergo la storia, come un'idiota si ripete e adesso alla stessa maniera ci berremo anche questa novità così come allora. Ma pensate veramente di poter lasciare in mano di gente simile un tale progetto? Credete che sta a loro a cuore la denutrizione?



E una volta che hai capito chi, il perchè è consequenziale. Ma secondo voi a chi sta pensando una multinazionale che progetta e produce un seme sterile? Che cerca d'imporre in più parti del mondo il suo copyright su ciò che la natura ci fornisce gratuitamente da sempre, insomma sulla vita? Forse stanno pensando di "risolvere" il problema del sovraffolamento? Società che ingegnano abomini del genere dovrebbero scomparire all'istante, ma perchè non lo sono? Vogliamo parlare di corporation?

Gli Ogm non sono il vero problema, ma il loro uso e scopo. Tanto per chiarire l'insulina è un prodotto OGM, ma da qui a voler soppiantare la produzione agricola mondiale con una decina d'anni di studi ce ne passa.

A proposito, non c'è per forza scelta tra il nucleare e il carbone, ci sarebbe anche il solare termodinamico, così che se l'energie alternative si combinano tra di loro questo problema si PUO' risolvere, o meglio, si potrebbe.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #24  
Old 11-14-2007, 07:42 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default

Quote:
Originally Posted by romans
Ma chi li studia e perchè, malcom, sveglia!!!

Svegliatevi voi altri! Siete mai stati in un vivaio o in qualuanque altra rivendita di prodotti per giardinaggio? Avrete sicurmante notato le buste di semi frutta e verdura della ditta olande se Blummen...leggetele...sono tutti OGM che piantiamo nei nostri orti casalinghi da anni!!!!
Ora chi è che si deve svegliare
saranno almeno 15 anni che coltiviamo e mangiamo OGM e ci in*****amo ora? Please!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #25  
Old 11-14-2007, 07:48 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default

Questa è bella ora ci attacchiamo pure la Copiright....coe se su un sme che poi è una cosa temporane che diventa pianta si potesse porre la scritta "All right riserved".
Come faia depositare il brevetto di sun seme? Il profilo del DNA di cellule vegetali non è fisicamente possibile...per ora.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #26  
Old 11-14-2007, 07:54 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default

Quote:
Originally Posted by breunzo
Hai parlato di eliminazione di manodopera, che credo sia impossibile. La riduzione è del tutto marginale e l'incidenza per unità di prodotto è praticamente poca cosa. Non credo che il costo importante siano i vari diserbanti o prodotti chimici. Ripeto no grazie preferisco rifornirmi sotto casa, so quello che mangio. A casa la differenza di alimentazione la noto ed è notevole. Anche perchè alcuni prodotti li produciamo noi in famiglia e molte attività sono a conduzione familiare. Avrò almeno la libertà di scegliere no?



Io so cresciuto con una centrale nucleare davanti casa ed ha fatto solo morti, non ha portato ricchezza ai cittadini. Ritornare al nucleare sarebbe anche poco conveniente.
La storia della bolletta che è troppo cara è una stronzata come la stessa TAV (si vedono infatti i risultati della tratta Roma-Napoli), come sempre ci risiamo a prendere per i fondelli le persone. 5 miliardi di utili fa l'Eni, una normale società con consistente quota azionaria pubblica avrebbe ridotto la bolletta. Si calcola la convenienza, certamente non quella dei cittadini e nemmeno con riguardo alla loro salute (...anzi si fa a gara a spolparli), ma soltanto degli azionisti.

Di che centrale perli? Quelle Itaiane mi risulta che non siano mai state avviate quindi non possono aver ucciso nessuno.


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #27  
Old 11-14-2007, 07:58 PM
Malcom1875 Malcom1875 is offline
Senior Member
 

Join Date: Apr 2007
Location: Torino
Posts: 1,482
Malcom1875 is on a distinguished road
Send a message via MSN to Malcom1875
Default

Visto che parli di energia pulita saprai che i biocombustibili inquinano molto meno di quelli fosiili e la plastica ricavata dal mais è biodegradabile e non contiene diossina a differenza di quella ricavata dal petrolio.
Un pò di OGM in quel settore dell'agricoltura NO FOOD per avere colza con più olio o maisi con ill qual produrre più plastica pulita no?


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #28  
Old 11-14-2007, 08:20 PM
breunzo breunzo is offline
Senior Member
 

Join Date: Oct 2005
Location: Serapo beach
Posts: 1,152
breunzo is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by Malcom1875
Di che centrale perli? Quelle Itaiane mi risulta che non siano mai state avviate quindi non possono aver ucciso nessuno.



Sput!!!! sput!!!


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #29  
Old 11-14-2007, 08:49 PM
romans romans is offline
Senior Member
 
romans's Avatar
 

Join Date: Jan 2006
Location: Roma
Posts: 2,461
romans is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by Malcom1875
Questa è bella ora ci attacchiamo pure la Copiright....coe se su un sme che poi è una cosa temporane che diventa pianta si potesse porre la scritta "All right riserved".
Come faia depositare il brevetto di sun seme? Il profilo del DNA di cellule vegetali non è fisicamente possibile...per ora.


Ma tu hai voglia di scherzare...


Quote:
Originally Posted by Malcom1875
Svegliatevi voi altri! Siete mai stati in un vivaio o in qualuanque altra rivendita di prodotti per giardinaggio? Avrete sicurmante notato le buste di semi frutta e verdura della ditta olande se Blummen...leggetele...sono tutti OGM che piantiamo nei nostri orti casalinghi da anni!!!!
Ora chi è che si deve svegliare
saranno almeno 15 anni che coltiviamo e mangiamo OGM e ci in*****amo ora? Please!


Ma perchè se uno lancia a bastoni tu rispondi a coppe?
Il quesito non era "se fanno male", ma chi li studia e perchè! Ma come faccio...


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
  #30  
Old 11-15-2007, 02:36 AM
ac171073 ac171073 is offline
Senior Member
 
ac171073's Avatar
 

Join Date: Apr 2007
Location: Osaka (Giappone)
Posts: 578
ac171073 is on a distinguished road
Default

Quote:
Originally Posted by romans
Il quesito non era "se fanno male", ma chi li studia e perchè! Ma come faccio...


C'e' una cosa che proprio non capisco nel vostro ragionamento... ok, mi sembra evidente che qualcuno sugli OGM ci sta speculando su (anche se, tanto per essere piu' precisi, qualcuno specula su QUALSIASI COSA nel mondo in cui viviamo... non succede solo per gli OGM...)
E allora? Se si dimostrasse (uso il condizionale) che non fanno male e che sono realmente utili, che si fa? Li buttiamo dalla finestra per non far speculare le cattive multinazionali?
Se domani una multinazionale farmaceutica (di quelle proprio "cattive cattive") inventasse una cura per il cancro che funziona davvero, che fate? La rifiutate perche' quelli sono cattivi e ci speculano sopra?
Mah...............


ToolBar Coolstreaming Reply With Quote
Reply







Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

vB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Forum Jump



All times are GMT +2. The time now is 10:26 PM.



Powered by: vBulletin Version 3.0.7
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.1.0 ©2007, Crawlability, Inc.